CASTORE (4223 m.)


Published by zar , 28 July 2014, 11h02. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike:27 July 2014
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: PD+
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Time: 2 days 10:00
Height gain: 1600 m 5248 ft.
Height loss: -1600 m
Route:a/r 15km: stazione seggiovia Bettaforca (2720 m.), Colle Bettolina (3100 m.), rifugio Quintino Sella (3585 m), Colle del Felik (4061 m.), Castore (4221 m.)
Access to start point:autostrada A4 Milano-Torino, autostrada A5 Torino-Aosta, uscire Pont Saint Martin, seguire fino Gressoney-La Trinitè, oltrepassare fino Stafal stazione funivia (salita Bettaforca a/r Euro 15,00). Ampio parcheggio (a pagamento e non).
Accommodation:Rifugio Quintino Sella (3585 m.) Trattamento ed alloggio piu' che buono. Valida organizzazione. Mezza pensione (socio CAI) Euro 57,00
Maps:294_GRESSONEY WGS84

zar...cosa puoi aspettarti da un figlio di Zeus???!!!...
Castore, edizione 2014, 26/27 luglio, gita CAI Bizzarone, capo  gita ed ideatore indiscusso Francesco.
Partecipanti, oltre al sottoscritto, Francesco, Claudio, Ezio, Mattia (già con noi al Disgrazia) ed un nuovo interessante e coriaceo giovane, Riccardo.

Partiti con pronostico sfavorevole, i ns. "MASSICCI" portano a casa l'ennesima "tacca"...

1°giorno:
ore 7.00 mesta partenza da Olgiate Comasco sotto pioggia battente ma il cuore spera.
ore 10.30 Stafal/Bettaforca, primo tratto funivia, secondo seggiovia coperta.
ore 11.00 quota 2720 m. si va!!! Cielo prevalentemente coperto, foschia, nubi basse e qualche goccia di pioggia (in alto sarà nevischio).
Da seguire il sentiero, marcatissimo giallo, n.9.
Ambiente alpino roccioso e qualche nevaio.
Visibilità scarsa.
Si procede con discreta disinvoltura e rapidità fino al Colle di Bettolina poi si raggiunge una cresta, a tratti aerea, attrezzata con cordone azzurro fino ad una impegnativa parete molto ripida che, anch'essa molto ben preparata, porta sostanzialmente al pianoro del rifugio Quintino Sella.
Vi giungiamo intorno alle 14.00.
Sistemazione, allegria, cena, sprazzi di cielo azzurro, vento impetuoso gelido, ancora nevischio, preghiere, tanta speranza, genepy (salatissimo) e "nanna".

2°giorno:
ore 4.00 tutti all'erta..beccati questa!!! Non c'è vento, non c'è freddo eccessivo, non nevica più e le nubi rompono.
ore 5.20 start già imbragati, ramponati e legati.
Siamo splendidi, costanti e sincronizzati...non partiamo fra i primi ma salendo facciamo parecchi cadaveri.
La neve tiene ottimamente il rigelo notturno, la traccia buonissima e la salita piuttosto regolare anche calpestando il ghiacciaio Felik.
Le pendenze più impegnative, per avvicinare Punta Perazzi e per raggiungere Punta Felik.
E' il momento "magico"...inizia la bellissima cresta, molto esposta ed il cielo, all'improvviso, ci regala l'azzurro.
ore 7.30 è vetta!!!!...hai letto bene 7.30 alias due ore e spicci...
Giusto qualche minuto di gratificazione e si torna.
ore 9.00 di nuovo al Quintino Sella. Cambio assetto con recupero materiali lasciati in deposito.
ore 12.00 birrozzo alla stazione Bettaforca.
Trasporto via cavo e GAME OVER...

Ancora una volta siamo stati fortunati e la montagna ha voluto premiarci.
Un 4.000 è sempre qualcosa di speciale...devi salirci, lassù, per capire cosa provi quando respiri a fatica, hai il cuore che batte in gola, gli zigomi gelati e l'aria fredda che cerca di infilarsi ovunque...devi salirci lassù, per sentirti un gigante...lo fai unicamente per te stesso per confrontarti in una battaglia impari...potresti sicuramente perdere ma al cospetto della tua paura accresci la tua consapevolezza...

Grazie, come sempre, a chi ha condiviso...

Ciao a tutte/i...
Luca


Francesco...

La punta Castore è situata nell'alta Val d'Ayas dove, alle sue basi,  si trovano i ghiacciai di Verra sul versante ovest e i ghiacciai del Castore e del Felik su quello opposto.
Insieme alla punta  Polluce, secondo solo in altezza, formano, visti dalla Svizzera, i due Gemelli.

L'ascensione al Castore è, alpinisticamente parlando, "facile".
La difficoltà maggiore la si incontra sul lungo traverso prima del colle del Felik, ed in prossimità della  lunga ed affilata cresta esposta su un paio di brevi tratti.
In condizioni normali, sopratutto in quest'anno di eccezionale innevamento, in tutta la salita i crepacci sono ben chiusi, naturalmente l'attenzione dev'essere sempre di primordine.

Dalla vetta del Castore è possibile ammirare  tutta la catena dei Breithorn e la bella cresta che conduce al fratello gemello  Polluce, mentre guardando verso sud-ovest si può osservare tutta l'alta Valle di Ayas.
La vista poi spazia ovviamente su tutte le cime più importanti, Gran Paradiso, Monte Bianco, Grand Combin, Monte Emilius ecc...
Purtoppo, come da copione, quest'anno di M..... preclude spesso i panorami in vetta ma riserva comunque, per i più audaci, grandi soddisfazioni.

Anche se è un 4000 facile non bisogna trascurare tantissimi importanti fattori: saper  affrontare ed evitare pericoli, tecnica ed esperienza, fattore quota, sole e freddo intenso, non per ultimo i pericoli soggettivi dovuti alla scarsa ossigenazione e anche quelli oggettivi alla mancanza di esperienza.
La prudenza e l'attenzione devono essere costanti  per evitare spiacevoli sorprese.
Il rischio, in montagna, è sempre presente e non deve mai essere sottovalutato.
La miglior garanzia contro gli incidenti sono lo studio e la preparazione tecnica, unite alla prudenza e al buon senso.

Grande soddisfazione per me aver trovato un gruppo compatto ed in piena armonia.
Grazie ragazzi....nel salire quello a dx del colle del Felik a Q 4070 era il Liskam...saliremo l'anno venturo.
Ciao.


mattia 
Non mi voglio dilungare, i miei compagni d'avventura più esperti di me hanno già espresso e descritto ambiente, sensazioni ed emozioni a menadito.
Aggiungo solamente che per me raggiungere questa cima è stata una grandissima gioia e un enorme dono la fiducia datami, una vera grazia poter vedere l'azzurro sopra di noi una volta in cima. 
E' stato il mio primo 4000 e non nascondo che mi piacerebbe salirne molti altri, speriamo non troppo tardi. 
Ah, controllate bene gli scarponi prima di partire per una bella cima, oppure almeno portate tutto l'occorrente per un buon fai da te! :P

 


Hike partners: Francesco, zar, mattia


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T3+ PD
9 Jul 18
Castore - 4223 m · irgi99
T3 PD- F
T4 PD
27 Aug 17
Castore (4223m) · Max64
T5 AD
PD+

Comments (38)


Post a comment

Amedeo says:
Sent 28 July 2014, 11h36
Era un week-end da 4.000!
bravi per aver portato in vetta, ma soprattutto indietro, Claudio...vero pericolo della montagna!
Bravi, a presto
Amedeo

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 11h44
Ciao Amedeo ;-))
..da come si era messo, mica tanto!!! Poi la domenica di primissima mattina, che notoriamente ha l'oro in bocca, abbiamo avuto il nostro "trampolino verso la gloria"...
Su Claudio siamo tutti d'accordo e per star tranquilli l'abbiamo legato bene!!!!...poi, come porta le corde lui nello zaino, senza saperlo, non c'è nessuno..ah,ah,ah...
Grazie...
Luca

Francesco says: RE:
Sent 28 July 2014, 13h05
...Claudio.....ma siamo matti !!!! Elemento unco non piu clonabile,lo stampo risulta essere prescritto senza alcuna possibilità .

DNA ?????

Amedeo says: RE:
Sent 28 July 2014, 13h12
Altamente indicato per le donne dal comportamento prezioso e scorretto...ogni riferimento è puramente voluto!!hahaha

cristina says:
Sent 28 July 2014, 12h24
Nel lontano 2003 ci siamo stati anche noi, tutta a piedi A/R. Al rifugio nessuno voleva crederci (2 giorni naturalmente) e nel 2013 avevamo fatto il bis con la Margherita peccato che nell'arco dei 10 anni ci siamo persi un valido componente che l'anno scorso non ha voluto fare il bis!

Anche noi in questo week siamo stati graziati, anche se 1000 m più in basso!

Ciao Cri

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 12h54
Ciao Cristina,
non volevano crederVi, probabilmente, perché non Vi conoscevano a sufficienza...
Io non mi sarei stupito ;-)))
Grazie
Luca

cristina says: RE:
Sent 28 July 2014, 14h02
Il non crederci era dettato dal fatto che essendoci gli impianti molti pensano che sia da stupidi salire a piedi...infatti il sentiero si vedeva che non era molto frequentato.

Si sa in montagna è così, quando nasce un impianto o una strada aperta al traffico, il sentiero è destinato a morire.

Ancora complimenti al vostro Cai, con il nostro manco il Vioz siamo riusciti a organizzare!

Ciao ciao. Cri

Francesco says: RE:
Sent 28 July 2014, 13h07
Grazie Cris, attendiamo la Vs. uscita...

cristina says: RE:
Sent 28 July 2014, 14h03
Ancora la splendida Val Maira...

ivanbutti says:
Sent 28 July 2014, 14h36
Complimenti a tutti, ormai non vi ferma + nessuno.

Ciao, Ivan

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 18h22
Grazie Ivan...
I 4000 danno dipendenza ;-)))
Ciao
Luca

Francesco says:
Sent 28 July 2014, 15h24
..Ciao Ivan, grazie, con gradualità sto riacquistando la fiducia e il coraggio perso.

Sent 28 July 2014, 17h16
Grande vetta raga, bravissimi a tutti !
ciao

Francesco says: RE:
Sent 28 July 2014, 17h33
--Grazie Giorgio

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 18h22
Grazie Giorgio...
Adesso puntiamo al filotto Rosa..con calma una alla volta!!!
Ciao
Luca

Sent 28 July 2014, 18h47
Complimenti!!!Veramente un bell 4000!!!!!Stupenda anche la cresta,molto ben attrezzata direi.La tenacia alla fine vi ha premiato,regalandovi splendidi scorci!!! Ciao ALE

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 19h09
Grazie mille Ale...
è stato veramente un 4000 completo...solitamente il giorno di avvicinamento è piuttosto monotono e scontato...qui invece ti diverti su roccia, un giorno, e su ghiaccio/neve, l'altro giorno...
Ciao
Luca

roberto59 says:
Sent 28 July 2014, 19h15
bravi raga.........vedere le foto e leggere i vs commenti mi pesa ancora di più non essere stato del gruppo, grazie ancora a Franc per l'invito.......lui sa il perchè.....bravissimi a tutti ciao
Rob.

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 22h45
Ciao mitico Rob..
Ho pensato a te..sul mio primo 4000 eri con me e ci sarai in uno dei prossimi..
Grazie..un abbraccio
Luca

roberto59 says: RE:
Sent 29 July 2014, 11h08
.....Sei un grande........al prossimo allora.........un abbraccio ciao
Rob

Daniele66 says:
Sent 28 July 2014, 20h58
Complimenti ragazzi bella cima complimenti Daniele66

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 22h48
Grazie Daniele..
Graditissima anche la tua vicinanza..
Ciao
Luca

Daniele66 says: RE:
Sent 29 July 2014, 21h18
Grazie gentilissimi ancora complimenti.......meteo permettendo ci riproveremo prossimo we.....Sperem

Francesco says: RE:
Sent 28 July 2014, 23h21
Ciao Daniele,oramai è fatta e non serve a nulla ma, credimi volevo chiederti di unirti a noi,ho riferito anche a Luca qs. pensiero.
Ciao e buona montgana.

Daniele66 says: RE:
Sent 29 July 2014, 21h20
Grazie ma questa domenica avevo degli impegni.come gia' detto a Luca saremo al Quintino questo we e sperem ciao Daniele66

siso Pro says:
Sent 28 July 2014, 22h24
Bravissimi, complimenti per la stupenda scalata e per le meravigliose fotografie!
Un ricordo per la vita.
siso

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 22h51
Grazie Siso..
In sella c'eravamo tutti ma il mago della pellicola e' solo uno..Francesco..
Ciao
Luca

Francesco says: RE:
Sent 28 July 2014, 23h24
..Grazie Amis,bellissima salita, di grande sodisfazione, motivata anche dalle 2 matricole all'interno del gruppo, spero aver trasmesso quanto appreso alla loro età.

Pippo76 says:
Sent 28 July 2014, 22h27
Sarà anche facile, ma io ricordo il Castore come una delle mie salite più belle! È stato il primo (dei miei pochi) 4000 e nel vostro racconto ho rivissuto quell'emozione.
Complimenti a tutto il gruppo!

Giancarlo

zar says: RE:
Sent 28 July 2014, 23h00
Grazie Giancarlo..
Ci siamo divertiti ed emozionati anche noi..certe immagini non si scorderanno mai..
Ciao
Luca

Francesco says: RE:
Sent 28 July 2014, 23h25
..Grazie Giancarlo, son daccordo con te,una bellissima salita, mai banale e sempre ricca di emozioni.

Sent 29 July 2014, 08h25
Bellissimo gruppo,
favolosi complimenti
e stupende foto
superBravi
ciao

Francesco says: RE:
Sent 29 July 2014, 08h57
..Grazie Luciano,mai avaro di complimenti, ciao.

zar says:
Sent 29 July 2014, 09h34
Grande Luciano!!!
Super grazie...
Ciao
Luca

Sent 29 July 2014, 13h26
Ragazzi quando c'e vò c'e vò
ciao belli

gbal says:
Sent 31 July 2014, 22h40
Vi siete fatti un gran bel regalo alla faccia della meteo. Ma a sapere che avevate una gamba così potevate farlo in giornata e senza funivie :-):-):-)
Ciao

zar says: RE:
Sent 31 July 2014, 23h06
E gia', Giulio,..
La gamba la teniamo fresca per la Dufour!!!
Grazie
Ciao
Luca

Francesco says: RE:
Sent 1 August 2014, 09h48
Ciao Giulio,ogni tanto è anche bellissimo condividere momenti di svago: giochi,cena,dormire insieme e xkè no, far delle foto al tramonto a temperature proibitive.
Buona montagna.
Francesco


Post a comment»