Toccata e fuga al Corno di Canzo Occidentale


Publiziert von peter86 , 8. Mai 2014 um 16:32.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 8 Mai 2014
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 3:45
Aufstieg: 900 m
Abstieg: 900 m
Strecke:Gajum - Sentiero Geologico - Terz'Alpe - Rifugio S.E.V. - Forcella dei Corni - Corno di Canzo Occidentale - Forcella dei Corni - Colma di Val Ravella - Terz'Alpe - Gajum
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A9 uscita Como Centro, seguire sempre per Lecco alle mille rotonde ed incroci che si incontrano (indicazioni sempre presenti). Ad Erba svoltare a sinistra per Canzo. Uscendo da Canzo in direzione Asso, svolta a destra per Gajum. In alternativa percorrere la A4 fino a Cinisello e la SS36 fino a Cesana Brianza, ma nei giorni lavorativi è fortemente sconsigliato per via del traffico.
Kartennummer:Carta dei Senieri della Comunità Montana Triangolo Lariano

Dopo 3 settimane di stop finalmente torno in montagna. Decido che è la volta buona per il Corno di Canzo Occidentale, anche perchè se non mi do una mossa tra un pò farà troppo caldo per girare in quelle zone.
Cima ultra inflazionata, per me invece è una novità, che era diventata un pò un chiodo fisso nella mia testa negli ultimi mesi.

Da Gajum tramite il Sentiero Geologico raggiungo Terz'Alpe, dove imbocco il sentiero in direzione del Rifugio S.E.V.
Raggiunto il colletto con la croce dò un'occhiata alla possibile via di salita al Corno da questo versante, ma preferisco proseguire e salire per la via normale.
Con un veloce traverso, finalmente un pò panoramico dopo tanto bosco, raggiungo il S.E.V., dove prendo il sentiero, che parte appena alle spalle del Rifugio, per la Forcella.
Raggiunta la Forcella dei Corni (1 h 45) svolto a destra in direzione della mia meta ed inizio il tratto più divertente ed impegnativo dell'escursione.

Con un brevissimo traverso leggermente esposto raggiungo la base del primo canalino, che come avevo letto su svariate relazioni, è piuttosto breve (10 metri direi), non troppo ripido e strapieno di appigli e piccoli "gradini" naturali che permettono di salire senza difficoltà.
Segue un breve tratto di sentiero ed eccomi quindi all'attacco del secondo canalino, sicuramente più lungo (20-30 metri) e ripido del primo.
La roccia è comunque sempre ottima e strapiena di appigli, e salgo anche questo senza grosse difficoltà.
Il fatto di trovarmi in un caminetto molto stretto mi dà una grossa mano, in quanto non c'è esposizione lateralmente.
Uscito dal canalino, pochissimi metri di larga cresta e sono in vetta al Corno di Canzo Occidentale (2 h 00), in perfetta solitudine.

Mi godo la vetta davvero pochissimi minuti, giusto il tempo di qualche foto, quindi, temendo di metterci un pò a scendere il caminetto, riparto subito.
A metà canalino in effetti ho un attimo di titubanza, in cui non so più come e dove mettere mani e piedi.
Studio la situazione qualche istante quindi decido di liberarmi dello zaino, lanciandolo su un roccione poco sotto di me, e scendo seduto.
Peccato non ci sia nessuno con me a fotografarmi o filmarmi, ci sarebbe sicuramente materiale di cui ridere!!
Comunque col mio stile poco ortodosso ed alquanto goffo supero il piccolo punto critico, mi ricongiungo col mio zaino, e scendo senza ulteriori difficoltà il resto del caminetto ed il successivo, fino a tornare alla Forcella dei Corni (2 h 15).

La salita al vicino Corno Centrale mi invoglia parecchio, anche perchè ho camminato davvero poco, però visti alcuni grossi nuvoloni che si avvicinano repentinamente dalla Brianza (e che in realtà si dissolveranno ben presto), decido di lasciare perdere ed anticipare la discesa.
Raggiungo quindi la Colma di Val Ravella, dove prendo il comodo sentiero che in breve mi riporta a Terz'Alpe. Qui tiro dritto sul Sentiero Geologico, lo stesso fatto in salita, e dopo sole 3 ore e 45 minuti di camminata sono di nuovo alla macchina.

Peccato non essermela goduta fino in fondo ed averla fatta un pò di corsa (solito vizio quando cammino da solo) ma comunque sono davvero strasoddisfatto dell'escursione: sia per la cima in sè che per quanto ultra frequentata, non è comunque banale, sia per i miglioramenti che ho riscontrato nel mio approccio mentale ai momenti di difficoltà (qualche anno fa mi sarei impanicato scendendo da un caminetto così)

Tourengänger: peter86


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (9)


Kommentar hinzufügen

stefano58 hat gesagt:
Gesendet am 8. Mai 2014 um 19:02
Probabilmente ci siamo visti in salita, ma non ti saprei riconoscere.
Ciao
Stefano

peter86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. Mai 2014 um 19:10
Ciao Stefano,
un pò di persone le ho incontrate, tu che giro hai fatto?
Ho incontrato qualcuno salendo dopo Terz'Alpe e altri alla Forcella dei Corni

stefano58 hat gesagt: RE:
Gesendet am 8. Mai 2014 um 19:25
Poiché lunedì ho fatto un po' fatica a salire sul Corno Occidentale, questa mattina ho fatto un giro breve ma a passo veloce per migliorare l'allenamento.
Ho fatto da Canzo all'Acqua del Fo.
Ciao
Stefano

cristina hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2014 um 09:52
Mi sa che i Corni sono proprio i monti più amati e girati da noi escursionisti.

Volevo consigliarti la cresta del Corno Occidentale ma se soffri l'esposizione non so se sia il caso, se vuoi tentarla fallo in salita.

Ciao ciao. Cri

peter86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2014 um 19:29
Ciao Cri,
i Corni sono montagne davvero affascinanti ed essendo così vicini alla città non mi stupisce che in tanti ci andiamo!!
Una volta arrivato in vetta ho esplorato un pò la cresta che scende in direzione opposta, in effetti c'era subito un passaggio bello esposto (credo sia il famoso "Passo della Vacca") che non mi attirava molto!!!
Ciao
Pietro

bigblue hat gesagt:
Gesendet am 9. Mai 2014 um 19:15
Ciao Pietro,
più volte avevo carpito che questo percorso ti stava a cuore e che prima o poi.....credo che dopo lo stop forzato, tu ti sia fatto un bel regalo, in una giornata perfetta ed inoltre, cosa non trascurabile, hai superato egregiamente qualche tua titubanza (expo).....ottimo rientro. Bravissimo!
Ciao
Pia

peter86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Mai 2014 um 19:33
Grazie mille Pia. In effetti era una cima a cui pensavo da diversi mesi, non vedevo l'ora di salirla!!
Stavolta più che per l'esposizione la titubanza era dovuta alla poca dimestichezza con la roccia, specialmente in discesa!! Non sapevo bene dove diavolo mettere mani e piedi!! Comunque piano piano si vedono dei miglioramenti :-)))
Ciao
Pietro

gbal hat gesagt:
Gesendet am 10. Mai 2014 um 19:26
L'importante è cominciare!
Vedrai che diventerai un conoscitore di questa zona, specialmente quando comincerai a portarci colui che sta per arrivare!
Auguri!

peter86 hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Mai 2014 um 20:05
Di sicuro conto di tornarci per salire anche il Corno Centrale, poi vista la vicinanza a casa sarà una delle zone che batteremo di più per le prime escursioni del piccolo!!
Grazie mille Giulio!
Ciao
Pietro


Kommentar hinzufügen»