Capanna Sciora - Sasc Fura per il "Vial"


Published by diego , 6 August 2013, 12h40.

Region: World » Switzerland » Grisons » Bregaglia
Date of the hike: 1 August 2013
Hiking grading: T4- - High-level Alpine hike
Via ferrata grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR 
Time: 7:00
Height gain: 1190 m 3903 ft.
Height loss: 1190 m 3903 ft.
Route:Parcheggio della val Bondasca - Laret - cap.Sciora - Vial - cap.Sasc Fura - Laret
Access to start point:Chiavenna - confine di Stato - Bondo - strada a pagamento della val Bondasca
Accommodation:cap.Sciora - cap.Sasc Fura

Classica traversata in val Bondasca al cospetto della mitica parete NE del Pizzo Badile. Si tratta di un'escursione impegnativa, iniziata al termine della strada a pagamento che sale da Bondo. Lasciati a dx i bolli per la Capanna Sasc Fura, seguo il sentiero che segue il corso del torrente ed in pochi minuti sbuca all'alpe Laret, la traccia prosegue prima in leggera salita poi sale più decisamente per ripidi tornanti aiutati da provvidenziali scalini, fino al poggio dell'alpe Naraveder, belvedere sui giganti della valle. Riprendo la salita ed in breve arrivo alla Capanna Sciora (1h30'), mimetizzata nel pascolo sassoso ma in posizione spettacolare ai piedi delle gigantesche guglie granitiche delle Sciore. Breve sosta per uno sguardo finalmente alle tanto celebrate pareti, dalla grandiosa NE del Badile alla N del Cengalo segnata dalla frana del gennaio '12. Una traccia bollata bianco-azzurra traversa in obliquo verso la cresta dei pizzi Gemelli, aggirando la morena laterale del ghiacciaio della Bondasca. Si traversa l'impressionante corpo della frana, esattamente sotto l'instabile parete N del Cengalo, (qui anche i bolli sono stati spazzati via, si segue una debole traccia ed alcuni ometti) per portarsi in leggera ascesa a lambire il Ghiacciaio del Cengalo incassato tra verticali pareti. Terminate le pietraie i bolli aiutano ad individuare il ripido canalino, inizio del Vial, che permette di superare dorsale rocciosa, propaggine settentrionale dello spigolo N del Badile. La cengia, a tratti molto esposta, viene rimontata in leggera ascesa con l'aiuto di alcune catene. Raggiunto l'intaglio della cresta, a quota 2266mt, inizia la discesa su comode placche e magro pascolo, sostituiti poi dal lariceto dove, in bella posizione, si trova la capanna Sasc Fura (3h dalla Cap.Sciora). Dopo una pausa in questo bell'ambiente che domina l'alta val Trubinasca, inizio la discesa sul sentiero molto ripido, ardito e quasi da genio civile per via delle tante curve, S, ponti, catene, passerelle, ringhiere e parapetti che lo caratterizzano, mette sicuramente a dura prova i muscoli ormai stanchi, ma rapidamente si raggiungono le baite nei pressi del parcheggio, terminando così un bell'anello.

N.B: Il Vial ufficialmente è chiuso per motivi di sicurezza (causa frana del Cengalo), chi lo vuole comunque percorrere lo fa chiaramente a proprio rischio e pericolo. 

Hike partners: diego


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (5)


Post a comment

ivanbutti says:
Sent 6 August 2013, 12h50
Ciao Diego.
Bravo per la bella escursione e grazie per l'aggiornamento sullo stato del sentiero.

Un saluto, Ivan

beppe says:
Sent 6 August 2013, 18h34
Ciao Diego bravo giro stupendo .
Beppe

Panoramix says:
Sent 7 August 2013, 18h37
Risale al 1999 l' ultima volta che ho fatto il Vial ... spaice saperlo ancora non ufficialmente transitabile. Ringrazio anch'io per il tuo aggiornamento.

diego says: RE:
Sent 7 August 2013, 20h33
Da quanto ho capito la parete Nord del Cengalo è monitorata ma in lento movimento quindi il rischio di nuovi crolli è sempre elevato.. per questo il sentiero resta chiuso.. Il vallone interessato dalla frana l'ho percorso ad una velocità - record che non si sa mai..
ciao a tutti!

Daniele66 says: Il Vial
Sent 8 August 2013, 16h14
Penso che sia la rifugio/rifugio piu' belle delle alpi centrali Complimenti Daniele66


Post a comment»