Madone mt 2039


Publiziert von turistalpi Pro , 3. Juni 2013 um 20:22.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Locarnese
Tour Datum: 2 Juni 2013
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Poncione Piancascia 
Zeitbedarf: 9:00
Aufstieg: 1200 m
Abstieg: 1200 m
Strecke:Val Resa-Monti di Lego-Bassa di Bietri-Alpe di Bietri-Sella P.1657-Madone

L'amico Alessandro di Milano mi telefona per una gita con l'obiettivo di prendere più sole possibile...he di questi tempi non è facile.Dopo attente analisi dei vari siti meteo decido di andare al Madone e la scelta sarà azzecccata. Con il Madone penso di accontentare tutti: Alessandro per il sole,Pinuccia per il dislivello contenuto,Billie per lo scarso acciottolato presente ed io.......? Forse per vedere tutti contenti..... Appunto per risparmiare dislivello propongo di salire da Val Resa (125 mt in meno...). Dal parcheggio saliamo l'arcinoto sentiero per i Monti di Lego. Poche settimane fa con Pinuccia e gli amici del Cai Corsera di Milano abbiamo fatto lo stesso percorso e poi proseguito sino al rifugio Stallone ma sfortunatamente sempre con pioggia e grandine: una depressione totale, invece oggi si prospetta una piacevole giornata con sole, poche innocue nubi, poco vento e temperatura gradevole, insomma è tutt'altra musica e ci si allarga il cuore....Dopo il simpatico grotto seguiamo anche il lungo traverso sino alla bassa di Bietri (sosta). Passiamo poi dall'alpe di Bietri con già i segni della permanenza delle mucche (oggi non viste) e quindi saliamo alla sella soprastante quotata 1657 mt. e  da qui ha inizio quel bel sentiero ripido ed anche faticoso ma estremamente appagante e che in circa 1 ora ci porta in vetta. Su questo tratto Alessandro forte della sua gioventù e di un fisico ben allenato va avanti ed arriva 15 minuti prima di me e seguito a ruota da Billie e Pinuccia. Billie dalla cima vedendomi continua ad abbaiare, ma cosa vuole che mi metta a volare? "Arrivo, arrivo e d'altra parte tu Billie non hai uno zaino di 12 chili sulle spalle no?" Ovviamente quando arrivo sono sole feste....Sosta pranzo in cima attorniati da un gruppetto di vocianti comaschi a tal punto che Alessandro si apparta per cercare tranquillità e gustare al meglio l'atmosfera montana. Dopo aver scritto sul libro di vetta e fotografato il panorama scendiamo per la stessa via dell'andata.E sempre tutti davanti ed io a chiudere.....Il traverso dalla Bassa di Bietri percorso ad andatura più che veloce ( ma perchè che non abbiamo alcun problema d'orario?) ci sembra lunghissimo ma alla fine arriviamo al grotto. Qui su esplicita richiesta di Ale bevuta di una panachè (lui anche si mangia salame e torta) e poi pennichella sul bel prato appena tagliato prospiciente al laghetto (adesso forse ho capito il perchè del passo veloce). Tutti sdraiati al sole e Billie all'ombra sotto un grande ippocastano(credo). Tranquillità, poche persone e molti grilli: è un posto fantastico e che non si vorrebbe mai più lasciare (con il bel tempo).Dopo lunga sosta però dobbiamo partire per il normale sentiero percorso la mattina. Qui purtroppo Billie ha evidenziato una certa antipatia e stanchezza per la tipologia del terreno fatto di pietra e scalini  e per fortuna che il tutto è durato solo una trentina di minuti. Comunque la gita è piaciuta ad ognuno per quanto aveva chiesto alla partenza e d'altra parte l'ambiente e la giornata è stata perfetta o quasi (Pinuccia in forma strepitosa non era nemmeno stanca tanto che se avessi insistito per risalire dalla sella quotata 1657  alla Trosa e poi scendere via Stallone avrebbe accondisceso ma io non ho captato il momento.......che peccato!). I miei tempi: Salita ore 4-Discesa ore 3,30-Soste ore 1,30.

Tourengänger: turistalpi


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (2)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt:
Gesendet am 4. Juni 2013 um 21:56
Complimenti Enrico.
Quando leggo le tue relazioni mi accorgo che sei una persona piena di premure per i tuoi "ospiti".
Bravo, avanti così!
Ciao

turistalpi Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 5. Juni 2013 um 11:11
Grazie Giulio, penso che sia normale. Anche tu vedo che sei premuroso con i tuoi compagni di cordata e/o di escursione. Così è bello e tonifica il cuore....Ciao e buona continuazione Enrico


Kommentar hinzufügen»