Piz Coroi


Published by Mauronster , 17 September 2012, 11h25.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:16 September 2012
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR   CH-TI   Gruppo Pizzo Corói   Gruppo Piz Terri   Gruppo Pizzo di Cassimoi 
Time: 8:00
Height gain: 1640 m 5379 ft.
Height loss: 1640 m 5379 ft.
Route:Garzott (1628 m) - Alpe Larciolo (1804 m) - Piz Corói (2785 m) - Crap La Crusch (2266 m) - Capanna Motterascio (2193 m) - Garzott
Access to start point:Uscita di Biasca dell'autostrada A2. Si percorre la Valle di Blenio fino ad Olivone, da qui si prende la strada che porta a Campo Blenio. Giunti in paese si prende la strada che salendo sulla destra arriva alla Diga del Lago di Luzzone. L'Alpe di Garzott è raggiungibile in automobile attraversando la diga e percorrendo la stradina sterrata che termina proprio all'Alpe.
Maps:CNS 256 Disentis/Mustèr - 1:50000

In traversata dalla val Larciolo all'altopiano della Greina.
Seguiamo fedelmente le indicazioni fornite da ET sul notiziario della sezione CAI Varese. Questa infatti è stata una gita sociale della nostra sezione CAI nel 2009, a cui però non avevamo partecipato.
Dal parcheggio all'alpe Garzott costeggiamo il lago di Luzzone fino a raggiungere un moderno ponte metallico (1637 m), dove il nostro giro ad anello ha inizio. Infatti in salita percorreremo la val di Larciolo (sentiero sulla sinistra, ponticello in legno da superare), mentre in discesa scenderemo dal ben più battuto sentiero che passa dalla capanna Michela.
Passiamo quindi dall'alpe di Larciolo (1804 m), costeggiamo sulla sinistra il Ri di Larciolo fino a circa quota 2100 m, dove passiamo dall'altro lato della valle e guadagnamo la cresta salendo da un ripido canalino erboso. Di sentiero manco l'ombra, per fortuna abbiamo la traccia GPS e la descrizione del percorso.
Daniela, Franco, Francesca ed Elio decidono di fermarsi alla cima quotata 2643 m, io e Anto proseguiamo per la cima del Piz Coroi (2785 m). L'ultimo tratto è su sfasciumi scistosi instabili, meglio evitarli in caso di pioggia!
E' tardino, quindi facciamo giusto due foto e poi scendiamo, questa volta lungo la cresta che dirada verso l'altopiano della Greina. Gli altri gentilmente ci hanno aspettato (complice anche un bel sole) e così tutti insieme scendiamo fino al Crap La Crusp, famoso sasso con croce nel bel mezzo dell'altopiano.
Seguiamo il sentiero che ci porta alla capanna Michela all'alpe Morterascio. Da qui in un'oretta siamo di nuovo all'auto.
Poi tutti a casa di Franco per festeggiare i suoi 50 anni!

Hike partners: Mauronster


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»