Slingia - La via dei contrabbandieri


Publiziert von Amadeus , 18. Oktober 2010 um 15:56.

Region: Welt » Italien » Trentino-Südtirol
Tour Datum:18 Juli 2010
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Hochtouren Schwierigkeit: WS-
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 4:30
Aufstieg: 400 m
Abstieg: 700 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:In macchina dal paese di Burgusio verso la stazione della seggiovia del Pramajur per il Watles
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Dall'abitato di Slingia, bus-navetta verso Pramajur(3 € a cranio).
Unterkunftmöglichkeiten:A Slingia o a Burgusio

La meta di questa escursione è quella di raggiungere la gola Uina, gola scavata nella roccia e posta dopo il confine Svizzero; fino a 40 anni fà la valle di Slingia era percorsa dagli spalloni Tirolesi per il traffico di contrabbando.
Con Irene, partiamo dal maso dei suoi nonni a Burgusio e ci dirigiamo alla stazione di partenza di Pramajur della seggiovia del Watles, la giornata è fresca e un pò variabile.
Arrivati alla stazione a quota 2142 mt, prendiamo il sentiero N. 8A che confluisce sul N. 8 per poi planare verso il rifugio Sesvenna a quota 2262 mt.
Il sentiero percorre tutta la costa Nord-Ovest del Watles ed in circa 1,5 ore ci porta a vedere dall'alto il rifugio, arriviamo alle ore 12.30 circa e lo troviamo particolarmente affollato, ci fermiamo a mangiare e verso le 14.00 riprendiamo la marcia verso il confine Svizzero...ci sentiamo un pò clandestini, il posto è magnifico e siamo circondati dalle cime tutt'intorno e da una moltitudine di vacche e di marmotte che ci allietano con i loro suoni e con lo scampanio di centinaia di campanacci.
Ci addentriamo verso la gola ma dopo circa un'ora, sia per la stanchezza(sappiamo che dobbiamo tornare indietro fino al paese di Slingia per poter prendere un fantomatico bus-navetta che ci riconduca alla macchina) sia per l'ora un pò tarda ci decidiamo a tornare indietro, percorrendo questa volta il fondovalle.

Percorriamo così la valle di Slingia dove incontriamo una bella cascata ed una serie di discese prative e boschi con numerosi ruscelli che ci accompagnano nel rientro.

Ci proponiamo così di rifare il percorso in un futuro prossimo arrivando fino a questa gola che ora ci appare come il regno del "prete Gianni"  regno medioevale citato dai cronisti del tempo e di Umberto Eco memoria(cfr. libro Baudolino stesso autore) .
Il giorno successivo ci regaliamo una bella gita in macchina, per esplorare possibili future mete, così progettiamo : Da Solda al Payer(escursione effettuata), dalla valle di Mazia verso il ghiacciaio Palla Bianca 3740 mt(in progetto per la prossima estate). 

Tourengänger: Amadeus


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen

T3 L II
11 Sep 08
Piz Sesvenna ( 3204 m ) · shuber
T2
22 Sep 13
Watles und Pfaffenseen · Max
T4-
2 Okt 13
Föllakopf (2890) · faku
T2
T2
18 Sep 12
Vinschgau: Watles · Hudyx

Kommentare (1)


Kommentar hinzufügen

gbal hat gesagt: Molto bene!
Gesendet am 19. Oktober 2010 um 20:07
Vedo progressi nell'edizione. Continua così e a breve sarai un maestro. Chi faceva il portatore e chi l'alpinista? :):):)
Ciao a tutti (bei posti; mi sembr ache Anna, l'amministratrice abbia relazioni in zona).
Giulio


Kommentar hinzufügen»