Punta Almana 1390m per la via attrezzata - anello da Portole


Published by peter86 , 26 March 2019, 14h49.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:16 March 2019
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 3:45
Height gain: 850 m 2788 ft.
Height loss: 850 m 2788 ft.
Route:9,4 km come da traccia GPS
Access to start point:A4 uscita Rovato, seguire per Iseo, quindi risalire il Lago fino a Sale Marasino, dove ad una rotonda si prende a destra la stretta e tortuosa strada per Portole. Parcheggi a bordo strada in prossimità dell'ultimo tornante prima della Trattoria (dove ci sarebbe un ampio parcheggio, ma riservato ai loro clienti)

Bel giretto, anche questo da tempo in programma e finalmente realizzato.
Anziché partire dalla trattoria Portole e seguire la stradina cementata del Sentiero Filippo Benedetti, parto dal tornante precedente lungo la strada asfaltata e seguo il sentiero "malghe in rete", con indicazioni per la Punta Almana.
A parte un breve tratto un po' infestato da piante spinose che pendono dai rami degli alberi, il sentiero è piacevole e permette con una tranquilla salita nel bosco di raggiungere la Cascina Noase, dove ci si ricongiunge al Sentiero Filippo Benedetti.
Seguendo ora la terribile stradina cementata raggiungo la Forcella di Sale (1h10), dove inizia la parte più divertente e spettacolare dell'escursione.
Abbandono la stradina e svolto a destra, seguendo le indicazioni per il sentiero attrezzato (che addirittura viene indicato come "via ferrata").
Si risale il ripido pendio erboso seguendo le frequenti tacche bianco azzurre, quindi si aggirano alcune formazioni rocciose, su sentiero sempre più erto, fino ad arrivare al primo tratto attrezzato, pochi metri per percorrere una breve cengia leggermente esposta, su sentiero comunque largo e ben camminabile, con la dovuta attenzione.
Successivamente supero un facile tratto di roccette, in cui serve l'aiuto delle mani, e sbuco in cresta. Si segue ora la cresta per un brevissimo tratto, quindi si traversa sul versante destro, per giungere all'ultimo tratto attrezzato, il più impegnativo.
Un saltino di pochi metri, su roccia ben appigliata, ma piuttosto verticale, attrezzato con un cavo metallico (un pò sfilacciato in alcuni punti).
Con la massima attenzione supero questo ostico ma divertente passaggio e sbuco di nuovo in cresta, con le difficoltà ormai alle spalle.
Transito per la Punta Cabrera (1h40), quindi con spettacolare percorso lungo la semplice e panoramicissima cresta erbosa, raggiungo la Punta Almana (2h05).

Mi godo la giornata meravigliosa per una mezzoretta, quindi riparto, proseguendo lungo la cresta meridionale.
Dopo un primo tratto morbido, la discesa si fa bella ripida, ma comunque non difficile, e da pochi momenti di tregua fino al valico della Croce di Pezzolo (2h55).
Qui svolto decisamente a destra, seguendo le indicazioni, e con rilassante sentiero, dapprima in piano nel bosco, quindi in discesa tra i prati, raggiungo l'Osteria Pastina (3h10).
Non avevo programmato di pranzare qui, ma mi faccio ingolosire e alla fine mi riempio per bene con affettati e casoncelli!
Infine, seguendo le indicazioni del Sentiero Filippo Benedetti, con una piacevole discesa su tranquillo sentiero nel bosco, sbuco alla Trattoria Portole, da cui con pochi minuti di asfalto torno alla macchina (3h45).

Giro molto breve sia come sviluppo che come dislivello, ma davvero piacevole, divertente e appagante! 

Hike partners: peter86


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (7)


Post a comment

Camoscio says:
Sent 26 March 2019, 23h02
Bella escursione! Complimenti! Il lago d'Iseo è di una tale bellezza visto dall'alto. Peccato che non conosco affatto la zona...

peter86 says: RE:
Sent 27 March 2019, 13h10
Grazie! Fino a due anni fa anche per me era una zona totalmente sconosciuta... ho recuperato bene negli ultimi due anni, salendo tutte le principali vette (tutte molto semplici) che circondano il Lago!
Certo per te dal Ticino non è proprio comodo , ma se ti capita e una zona che ti consiglio vivamente, specialmente in questo periodo dell'anno!

Camoscio says: RE:
Sent 27 March 2019, 19h22
Eh sì, quello che mi blocca è la distanza! Poi io non ho nemmeno l'auto, quindi non è evidente...

numbers says: A saperlo si organizzava insieme
Sent 27 March 2019, 11h40
Appena fatto,
a parte la variante attrezzata, che il gruppo mi ha boicottato....
merita davvero
Anche la Pastina!

Mario

peter86 says: RE:A saperlo si organizzava insieme
Sent 27 March 2019, 13h18
Caspita davvero, lo stesso giorno proprio! Strano non esserci incontrati, probabilmente sia in vetta che alla Pastina sono andato via appena prima che voi arrivaste!
Molto bella la via attrezzata, divertente ed impegnativa al punto giusto per le mie capacità. Peccato solo che sia piuttosto breve!
Pietro

numbers says: RE:A saperlo si organizzava insieme
Sent 27 March 2019, 19h14
Peccato.
Insolito davvero non beccarsi,
noi in vetta dalle 11.20 alle 12.00 circa,
da Pastina in veranda dalle 13 alle 16 quasi,
ce la siamo presa comoda.....e poi al sole si stava bene

Ciao

peter86 says: RE:A saperlo si organizzava insieme
Sent 27 March 2019, 19h49
Eh sì allora vi ho preceduto di un soffio! Io sono ripartito dalla vetta alle 11.05 e da Pastina alle 12.55! Sembra incredibile:-)
Ciao
Pietro


Post a comment»