Rifugio Tei 1378mt - la nostra nuova baita in Val d'Ambra


Publiziert von giorgio59m , 23. Mai 2018 um 08:45. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum:20 Mai 2018
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Madöm Gross 
Zeitbedarf: 4:00
Aufstieg: 750 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Austostrada per il Gottardo, uscire a Biasca e proseguire verso Nord sulla Cantonale. A Bodio, prima a sinistra indicazioni per Personico. Si passa sotto l'autostrada e sopra il Ticino, in breve si raggiunge Personico. Si prende la prima a destra salendo verso alcuni condomini, e si prosegue verso la parte alta del paese, dove si incrocia la strada che sale alla diga della Val d'Ambra. Si sale fino alla fine della strada dove si trovano le paline gialle per il rifugio Tecc Stevan ed il Passo del Gagnone

   
 

Ritorno al passato

           Vista da Giorgio     -    (giorgio59m)     


Questo è un ritorno al passato per vari  motivi:
 - siamo tornati nella nostra amata Val d'Ambra
- abbiamo nuovamente camminato sotto la pioggia, una vecchia tradizione.
 Ma c'e' un motivo che ci ha spinto più di ogni altro oggi, la visitazione
di un nuovo rifugio del Patriziato di Personico, il rifugio Tei.
Purtroppo siamo solo in tre, i tre moschettieri

Frequentando il sito del Patriziato, sapevo della ristrutturazione in atto,
e della sua inaugurazione, aspettavo solo l'occazione giusta.
Ed il momento è arrivato, camminata breve, vista la pioggia, ma intensa.
Percorso perlopiù nel bosco, e arrivo dove poter pranzare "a  tetto".

Arriviamo al parcheggio vicino alla diga dell Val d'Ambra e piove, piove.
Partiamo poco dopo le 08:05, coperti ben benino, ed iniziamo la salita.
Il primo tratto lo conosciamo a memoria, e fino a Ramlit Q780, dopo 1Km, sale
tranquillo.
Al bivio prendiamo a destra, indicazioni per Cavalum, proseguendo diritto
si risale la Val d'Ambra ai rifugi Monte di Dentro e Tecc Stevan, e proseguendo
ancora si sale al Passo del Gagnone e si scende alla capanna Efra.
Da Ramlit si sale e non si smette mai di salire, basta pensare che in 1.4km si
guadagnano ben 650mt di dislivello.
Arriviamo a Cavalum Q1125 alle 09:15 con qualche sosta, da qui dietro le baite proseguiamo verso Tei, il Trusp e la Val Marcri (questo è infatti uno dei due accessi primari alla nascosta Val Marcri).
Nonostante la pioggia che non smette e non smetterà, facciamo due chiacchere con i locali, stupiti di trovare "dei pirla" a camminare sotto l'acqua.
Ora ultimo tiro, sempre bello ripido che ci porta prima in un bel bosco di larici e
abeti, poi di nuovo tra i faggi, e quindi ad un bivio segnato con dei cartelli (carta protetta da plastica) legati ad un faggio.
E' il bivio per la Val Marcri (diritto) o il Tei ed il Trusp a sinistra.
Dal bivio il rifugio mancano pochi minuti,  ricordo bene il vecchio stabile del Tei,
infognato nella pineta e lasciato andare, oggi hanno fatto un taglio alberi che colloca il nuovo rifugio Tei in una radura prativa con vista magnifica.
Arriviamo al rifugio alle 10:05, bagnati come pulcini, all' esterno è già bello ma basta spalancare la porta di ingresso per accedere ad una magnifica baita di montagna.
E' stato fatto un lavoro egregio, la ristrutturazione ha trasformato un alpeggio rudere nascosto in una baita stupenda ed in posizione panoramica.

PRIMA



DOPO




L'ingresso è sulla destra al primo piano, fuori un bel tavolone di legno con paesaggio verso Biasca ed il Matro, ma oggi tutto è immerso nelle nuvole.
Poco sopra una bella fontana da cui sgorga copiosa acqua, in ogni caso aperta anche all' interno (nei periodi previsti).
Passiamo all'interno, ovviamente tutto nuovo e pulito.
Grande stanza: su un lato la cucina con lavandino e stufa (no gas), ampia dotazione di piatti e posate (nuovi), ed anche padelle.
Sul lato opposto un lungo tavolo con sedie e panche che può ospitare 14-18 persone.
Nell' angolo un camino che funziona alla grande.

Mettiamo in azione camino e stufa, la legna non manca proprio, ed al piano inferiore c'e' una legnaia con una enorme riserva.

Non c'e' gas, quindi si cucina sulla stufa a legna, abbiamo avuto qualche problema di fumo e tiraggio all' inizio, probabilmente c'era condensa nella canna fumaria, ma dopo un pò tirava regolarmente.

Al piano superiore la camerata con 12 posti per dormire, ed un boiler per l'acqqua calda.
Al piano principale hanno anche ricavato un bel bagno con servizi e la doccia!
L' acqua viene riscaldata tramite la stufa a legna in cucina, c'e' addirittura un termometro che indica la temperatura del bollitore.
Tiriamo mezzogiorno con chiacchere e preparativi, Paolo a nostra insaputa ha portato salamelle e focaccia (ormai ha preso il vizio, Barba docet), quindi i panini sono ben accompagnati.
Manca solo la benzina ... non prevendo la salamella non ci siamo preparati, ma meglio così.
Frutta e piccoli dolci mentre l'interno della stanza ha raggiunto i 20°, si sta benissimo ed abbiamo asciugato i vestiti inzuppati.
Alle 13:30 dopo le pulizie, il pagamento del passaggio e uso cucina e legna, firmato il giovane libro di capanna, e dopo le foto di rito prendiamo la via del ritorno.
Come informazione importante, il rifugio è chiuso in inverno, ed un cartello indica
di non accendere la stufa se l'acqua non è aperta, immagino sia per non compromettere il bollitore.
Il sentiero è molto ripido e la pioggia ha reso insidiose le radici e le pietre sul percorso, quindi discesa con "testa".
Arrivati a Cavalum, bevuta alla fontana e proseguiamo la discesa, sempre con attenzione.
Siamo in auto molto presto, ma era previsto, d'altra parte sotto questa pioggia non si poteva
osare oltre.
Bella scoperta, da tenere presente per qualche compleanno.
Grazie Patriziato di Personico, dai vostri Fan più fedeli.

Informazioni utili:
Il rifugio TEI è stato inserito nel progetto della creazione della nuova riserva forestale della Val Marcri, si trova proprio all' ingresso della riserva.

 



RISERVA FORESTALE VAL MARCRI (dal sito del Patriziato)

La Val Marcri è una fra le valli laterali sospese tra le più suggestive del Ticino. Considerato il suo fascino paesaggistico e la bellezza dei suoi boschi, nel 2002 l’Ufficio forestale ha proposto al Patriziato di Personico di valutare la possibilità di creare una Riserva forestale.

La Riserva forestale è un’area boscata lasciata integralmente all’evoluzione naturale, protetta dunque da qualsiasi intervento umano. Con il passar del tempo, si ottiene uno stato prossimo a quello del bosco primario, la cui struttura e composizione sono date esclusivamente da condizioni naturali.

Il Cantone ha approvato lo studio preliminare del 2005, riconoscendo l’interesse per l’istituzione di una Riserva forestale non solo in Val Marcri ma anche nelle zone limitrofe della Val Nèdro e del versante sinistro della Val d’Ambra.

Attualmente il progetto è stato approvato da parte del Gran Consiglio e l’inizio dei lavori è previsto per inizio estate 2014. Il credito stanziato è di fr. 1’421’250 (fr. 214’250 a carico del Cantone, il resto a carico della Confederazione).

Per seguire i lavori è stata creata una Commissione ad hoc presieduta dal Patriziato di Personico (patriziato pilota) che funge da coordinatore in collaborazione con l’Ufficio Forestale del 2° circondario di Biasca assieme ai seguenti membri: Nazzaro Belli (presidente), Mauro Cremini, Raffaele Imelli, Stefano Borsini, Alessandro Taddei e Mauro Ruffa.

Il rifugio di Tei è stato inserito all’interno della Riserva forestale; consulta il progetto di massima.

Per conoscere il progetto di massima consulta l’articolo Una riserva forestale in Val Marcri apparso su La Finestra n.12 (dicembre 2008) oppure la seguente cartina che riporta i dati definitivi.


 

 
 
   
 

           Vista da Paolo   -    (brown)                        

 

Le ripetute sul divano a noi non piacciono cosi' nonostante il tempo veramente inclemente ci ritagliamo una domenica per scoprire il nuovo Rifugio Tei.

Poco prima di parcheggiare alla diga una femmina di cervo ci guarda e scappa nel bosco.
La strada e' ormai conosciuta, ma questa volta la pioggia la fa da padrona.
A Cavalum scambiamo qualche parola con i proprietari delle cascine che non possono fare l'orto, l'obiettivo della loro giornata.
Durante la salita non smette un attimo di piovere e arriviamo al rifugio bagnati da strizzare.
E' come un albergo manca solo il gas pero' . Magari sara' in programma per un prossimo futuro.
Come ha descritto Giorgio la stufa non ha un tiraggio perfetto.

Abbiamo fatto diverse prove e il giusto compromesso e' tenere lo sportello un po' aperto e cosi' funziona bene.
Il camino e' spettacolare ha un tiraggio super e in un attimo ha scaldato l'ambiente asciugando tutti i vestiti stesi sulle numerose sedie.
Una bella comodita' poi poter lavare i piatti con l'acqua calda senza dover scaldarla come al solito nelle pentole.
Complimenti per questa bellissima riattazione veramente un lavoro ben fatto.
Mancano solo piccoli dettagli ma rifugio al top!
A presto

Paolo

 

 
 
   
 

              Vista da Gimmy-    (gimmy)

 

Questa è una domenica alla girovagando ,domenica da camminata sotto la pioggia come nella migliore tradizione del nostro gruppo.

Quest'oggi siamo solo io, Giorgio e Paolo. Decidiamo di andare a visitare un nuovo rifugio in val d' Ambra
visto la pioggia non faremo un escursione lunga , ma comunque una bella rampata in salita.
il rifugio Tei è veramente bello, hanno fatto un ottima ristrutturazione, e quest oggi con questo tempo
è ancora più accogliente, eccezzionale il camino non fa un filo di fumo: ha un tiraggio perfetto
Dopo aver pranzato  con i soliti panini, e preparato delle salamelle grigliate (sorpresa di Paolo), siamo ridiscesi con molta attenzione, visto il terreno bagnato, le rocce e le radici delle piante viscide.
grazie agli amici per la bella giornata

CIAO ALLA PROSSIMA

  

 
 
     
 
RIASSUNTO del PERCORSO
Percorso Totale : 5,4 Km totali, 7h:00m totali, 3:00m di cammino
Andata : 2,7 Km, 2:00 lorde, 15m soste
Ritorno : 2,7 Km, 1:20 lorde, 05m soste
Dislivello : 740 mt di assoluto , 750mt di relativo
Libro di vetta: SI in capanna
Copertura cellulare: Buona sul percorso
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Gimmy

 
 
   
   

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 310

  

 

 
 

Tourengänger: giorgio59m, brown, gimmy


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (11)


Kommentar hinzufügen

Barba43 hat gesagt:
Gesendet am 23. Mai 2018 um 09:21
Altra ottima cucina conquistata
da inaugurare. non troppo tardi...

danicomo hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Mai 2018 um 10:55
Bello rileggerti...
Un saluto
Daniele

Barba43 hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Mai 2018 um 13:09
Grazie Daniele,
pian piano stò girovagando per conto mio, la laminectomia, stà
migliorando,ritornerò stai tranquillo.
ciao

gonzo hat gesagt:
Gesendet am 23. Mai 2018 um 09:47
x fortuna c'è chi non dimentica le tradizioni !
i tre moschettieri oggi potrebbero chiamarmi Acqua-Pane-Salamella

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 23. Mai 2018 um 15:11
...E bravi,Giorgio mi aveva anticipato di qs rifugio in fase di inaugurazione,bello, molto. Si poresta per i prox compleanni ih..ih..ih..

saimon hat gesagt: bravi
Gesendet am 23. Mai 2018 um 21:42
alla fine ci sei pure andato tu... in Val d'Ambra ... ;), ben organizzati con il cibo, ora capisco cosa portavate negli enormi zaini ;).

peccato per la meteo, domenica era più bello nel pomeriggio.

saluti a presto saimon

blepori Pro hat gesagt:
Gesendet am 24. Mai 2018 um 06:57
bello vedere come ci si sforza di riattare le cascine per farne dei rifugi accoglienti, la Val Marcri è proprio un gioiello che merita una visita, magari in giornate più clementi...Ciao Benedetto

giorgio59m hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Mai 2018 um 08:36
Ciao Benedetto, il Patriziato di Personico, più di ogni altro a mia conoscenza ha speso energia per il recupero di vecchi alpeggi e renderli fruibili, per escursionisti e cacciatori.
Basta guardare il loro sito per rendersene conto.
Assolutamente bravi e attenti nella conservazione del territorio.

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Mai 2018 um 08:37
verissimo e lo trovo proprio molto lodevole, poi alcuni posti come il rifugio al lago in cima alla val marcri sono veramente da sogno.

roberto59 hat gesagt:
Gesendet am 24. Mai 2018 um 09:55
Bella lì ragazzi, non belli voi che lasciate a desiderare, bella la nuova scoperta, acqua non mancava potevate fare la polenta con le salamelle ah ah ah.....ciao compaesani Sennesi. Il vostro Eze Alp Rob

GIBI hat gesagt:
Gesendet am 24. Mai 2018 um 13:14
Bella lì ! ...è sempre una notizia che riempie il cuore l'apertura di un nuovo rifugio / bivacco nelle valli Ticinesi che anche tanti di noi " Talian " amano ... da visitare al più presto magari in una giornata più clemente di quella che avete trovato voi in Val d'Ambra e pure io in Verzasca !

un saluto ai tre moschettieri ma anche al quarto ( Barba ) ancora in panchina ma oramai vicino al rientro in prima squadra !

ciao Giorgio


Kommentar hinzufügen»