Mont Mary -2814 mt- (da Blavy).


Publiziert von GAQA , 11. Oktober 2017 um 22:54.

Region: Welt » Italien » Aostatal
Tour Datum: 8 Oktober 2017
Wandern Schwierigkeit: T2 - Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 5:30
Aufstieg: 1350 m
Abstieg: 1350 m
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Per chi proviene dalla pianura : Torino o Milano e, poco prima di raggiungere Aosta, con la strada S.S 26 oppure autostrada A5, seguire per Saint Christophe, dopodiche' Sorreley e Parleaz ed infine Blavy nel comune di Roisan. Consiglio l'utilizzo di un navigatore per risalire le labirintesche strade di montagna, se non si conosce bene la zona.

Grazie ad alcuni report ben scritti, rispettivamente da : Poge e Max64, ho potuto informarmi in merito al nuovo sentiero 25B che raggiunge il Mont Mary, percorrendo in parte l'itinerario di salita della corsa di montagna: "Vertical Mont Mary". Competizione che prende il via dall'abitato di Saint Christophe.

Dopo aver provato personalmente questa tratta, posso aggiungere che: questo nuovo itinerario 25B e' stato ulteriormente riqualificato e attrezzato con cavi e passerelle; nel tratto di collegamento in cresta aerea tra la: Becca di Viou e il Mont Mary, transitando per il Colle di Viou. Informazione che ho avuto modo di apprendere da alcuni runners locali.

Nel mio caso mi sono limitato solamente alla salita del Mont Mary, tornando poi a Blavy, dopo una sosta in vetta, ripercorrendo il medesimo itinerario di salita. Per chi volesse testare, attualmente, questo nuovo sentiero di collegamento tra le due cime é camminabile porgendo le dovute attenzioni alle formazioni di coltre nevosa e lievi strati di verglass, ovvero: i rimasugli della spolverata di settembre.

A Blavy frazione di Roisan 1470 mt, lasciamo l'auto nel parcheggio accanto alla chiesa. A piedi proseguiamo per pochi metri su strada asfaltata, dopodiche' sulla destra, si prosegue percorrendo la mulattiera lastricata ben segnalata dal sentiero con numerazione 105 che passa in mezzo alle ultime case del piccolo nucleo abitato. Questo sentiero che a tratti taglia la strada poderale, risale un fresco bosco, con ripidità sostenuta ma dal fondo morbido che permetterà di non sprecare troppe energie e di guadagnare quota agevolmente. Si raggiunge così: l'Alpe di Viou 2078 mt caratterizzato da ruderi in stato di semi abbandono.

Si prosegue sempre seguendo il segnavia 105, giungendo: all'Alpe Tsa de Viou 2209 mt. Quest'alpeggio, anch'esso in stato di semi abbandono, e' ben riconoscibile grazie alla presenza di una vasca o abbeveratoio per animali, dove sono ben visibili le numerose paline segnavia con le rispettive località e tempistiche. A questo punto, si lascia il sentiero 105 che terminerà la sua corsa al Colle di Viou che noi non raggiungeremo, per proseguire sul sentiero 25B ben evidenziato anche dai cartelli della: "Vertical Mont Mary". Quindi, al bivio, proseguiamo verso destra.

Questo nuovo sentiero ci permetterà di tagliare e traversare tutto il versante occidentale della montagna, dopodiche' si risalirà la dorsale meridionale del Mont Mary. Il tratto terminale, ripido ma agevole, passa nel mezzo di una vasta pietraia con massi sempre stabili, dove il sentiero, ben visibile nonostante l'ambiente sia tipico di media/alta montagna, si incunea con ripetuti zig-zag.
Il tutto e' ben evidenziato da segni e ometti in pietra che ci permetteranno di raggiungere la panoramica sommità del: Mont Mary 2814 mt.

Discesa medesimo itinerario di salita.

NOTE: Segnavia numeri 105 prima e 25B poi, ben evidenziati e battuti. L'itinerario si sviluppa quasi nella sua totalità nel soleggiato versante Sud della montagna. Escursione che nella parte alta del percorso risale tipici ambienti di media/alta montagna. Nonostante tutto senza mai uscire dal sentiero l'incidere é sempre sicuro e ben percorribile con un minimo di attenzione. Classificazione tecnica T2.

Tourengänger: GAQA

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (10)


Kommentar hinzufügen

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 00:24
Molto bello, bravo Ale, con scelte mai scontate.
Ciao

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 11:38
Ciao Emi, grazie! Avrei ancora qualche camminata da fare da queste parti, luoghi bellissimi, ma e' meglio arretrare il raggio d'azione per limitare i "danni". Il top sarebbe fare la macchinata piena, ma è dura, e allora il desiderio prevale sulla ragione :)
A presto !
Alessandro

ralphmalph hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 14:50
Bravo Ale ! Bel girone in ambienti e panorami super e con dislivello e quota notevoli per il periodo.
Complimenti!
Ciaoo
Graziano

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 21:08
Grazie !....prima o poi tornerò per la Becca di Viou, credo anch'essa molto panoramica, forse ancora di più rispetto al Mont Mary.
Alla prossima
Alessandro

Panoramix hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 16:02
Relazione accurata come sempre ... anche a te faccio la stessa domanda fatta ad altri andati in giro domenica 8 ottobre ... Freddo ? Vento ?

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 21:15
Ciao Marco ! Grazie !
Non tanto freddo domenica, si stava bene eccetto qualche folata di vento che quando spirava si faceva sentire, soprattutto nella parte alta del percorso. Tutto sommato giornata piacevole. Poi essendo il sentiero praticamente esposto nel versante meridionale il caldo in discesa ha prevalso, fortunatamente c'era un fresco tratto boscoso.
Alla prossima.
Alessandro

andrea62 hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 18:16
Ricordo bene che nel 2005, quando il navigatore l'avevano in pochi, definii "giungla sud-orientale" la zona attorno a Blavy. Mi ero preparato come non mai tra descrizioni, atlanti e carte al 50.000 non sempre affidabili.

Ciao

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 12. Oktober 2017 um 21:18
Ciao Andrea. Effettivamente se non si e' della zona, queste frazioni alte dei rispettivi centri abitati possono trarre in inganno. Per non sprecare tempo, visto la lunga trasferta, una volta giunto a Saint Christophe ho piazzato il navigatore :):):)
Grazie e alla prossima.
Alessandro

Poge Pro hat gesagt:
Gesendet am 20. Oktober 2017 um 22:00
Bravi.
Belle zone, molto centrali in valle che hanno ampissimi panorami.
A.

GAQA hat gesagt: RE:
Gesendet am 26. Oktober 2017 um 11:58
Ciao Andrea, scusa se rispondo in ritardo, mi sono accorto adesso :):)
Bellissima zona centrale come hai ben sottolineato ! L'ideale e' fare una settimana in estate e togliersi qualche sfizio, la trasferta in giornata e' sempre una battaglia persa contro il portafoglio.
Ciao Alessandro


Kommentar hinzufügen»