Sentiero Alpino Calanca - one day hike


Publiziert von blepori Pro , 20. August 2017 um 20:22.

Region: Welt » Schweiz » Graubünden » Misox
Tour Datum:20 August 2017
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo Arbeola-Molera   CH-GR 
Zeitbedarf: 10:30
Aufstieg: 3000 m
Abstieg: 3700 m
Strecke:San Bernardino - rifugio Ganan - Rifugio Boffalora - Pian di Renten - Grono

Era molto che volevo percorrere questo itinerario molto conosciuto e celebrato per le sue bellezze. Ma perché fare in due giorni quello che si può fare in uno. Così nella mia mente alligna l'insana idea di fare il senterio alpino in giornata. Uno sguardo all descrizione sul sito mostra che la cosa potrebbe essere fattibile. Il percorso ufficiale sono circa 38 chilometri con 2,800 metri di dislivello. Bisogna aggiungere un paio di centinaia di metri per la variante alta della Cruseta e cinque buoni chilometri per la discesa da santa maria a Grono. Il tempo di marcia ufficiale è circa 20 ore, quindi spero di farcela in dieci.

Per partire presto lascio sabato sera l'auto a grono, dove attenderà pazientemente l'arrivo dei miei resti, e salgo con l'autopostale a San Bernardino. Cenetta e pernottamente in albergo. La mattina la sveglia suona alle 6.30; cena in camera (sono stati gentilissimi) e alle sette in punto esco dalla porta e mi avvio.

La giornata e limpida e serena, va fresco e tira un po' di vento, per il primo terzo del percorso terrò il giacchettino, tutto sommato meglio che fare il percorso con il caldo. Meno di un'ora sono al Pass di Passit, poi ripida salita alla Cruseta, dove lo scenario si fa' alpino. Rapida discesa alla Bocca de Rogna, dove mi avvio correndo sul sentiero alto che porta al Pian Grand, il primo dei quattro rifugi del sentiero. Ci arivo prima delle nove in perfetto orario; qualcuno sbuca da questo strano rifugio triangolare per guardare cosa succede. Risalgo ripidamente al Passo dell'Alta Burasca, tutto questo tratto è in gran parte in salita, poi ripida discesa sull'altro versante, dove finalmente posso correre sui prati fino al Trescolmen.

Dal lago prendo l'interminabile traversa che porta al Buscenel, fra continui saliscendi; si perché il sentiero alpino aggira tutte le cime della catena, allungando spesso notevolmente il percorso. In compenso le viste a picco sulla calanca sono sempre molto belle. Sorpasso i primi due escursionisti e dalla bocchetta traverso su terreno impervio fino al bel rifugio Ganan. Un'altre grande conca da traversare, il terreno purtroppo permette di correre solo a tratti e sbuco al Fil de Calvaresc, proprio sopra il bellissimo lago a forma di cuore dove c'è un po' di gente a fare il bagno.

Laggiù si vede la capanna Buffalora ma arrivarci è lungo fra i continui saliscendi. Il luogo è molto bello e, soprattutto, la capanna è aperta e c'è il guardiano. Provvidenziale, sono quasi le 13 e comincio a sentire un certo calo di zuccheri...non capisco proprio perché. Una fetta di torta e due bottigliette di coca mi rimettono in sesto. La ragazza della capanna non vuol credere da dove vengo e vuole assolutamente presentarmi al cappannat!

Il più comunque è fatto: attacco l'ultima salita "ufficiale" che mi porta al passo e poi al valico che aggira la cima di Nonnon - piano piano si comincia a vedere l'uscita della calanca verso sud. Devo ancora scendere nella conca di Groven, aggirare il pizzo e il Piz de Molera e poi più o meno ci sono. Questo tratto mi regala però una lunga serie di saliscendi che pesano sulle gambe ormai stanche. Finalmente raggiungo la Motta del Perdul, ormai è quasi fatta. Una veloce discesa mi porta all'ultimo rifugio, l'Alp di Fora. Lì incontro due svizzeri tedeschi che fanno il sentiero alpino in quattro giorni, qausi non mi credono quando dico che lo sto facendo in giornata. Ultima dose di saliscendi fino alla magnifica conca del Pian di Renten, ormai c'è l'ho fatta, sono le 16 e mi restano "solo" 1,600 metri di discesa.

Ho ancora abbastanza energia per farla tutta a corsa, il primo tratto è ripido, poi la discesa diventa scorrevole, alle 16.50 sono a Santa Maria dove ufficialmente finisce il sentiero alpino, alle 17.30 entro (sempre correndo...) a Grono dove ritrovo la mia pazientissima auto.

Qualche nota per i temerari che volessero ripetere il trail, Il percorso è molto lungo, tranne nella prima parte le salite non sono troppo dure, ma c'è un infinita serie di saliscendi, salitelle, traversi, ecc. Il llvello del sentiero è sul T3+, assicurando in brevi tratti con catene, il terreno non è semplice e solo nella seonda parte permette una corsa veloce, questo abbassa inevitabilmente la media. Il percorso è bello soprattuto fino a Trescolmen, poi gli aggiramenti delle cime sono francamente molto lunghi e un po' monotoni. Per chi lo facesse in più di un giorno consiglio vivamente due varianti per le cime: da Trescolmen a Ganan via Cima di Gagela (T4) e da Buffalora a Aion via la facile cresta della Cima di Nomon. Il sentiero è sconsigliabile in tarda primavera perché le traverse sono molto problematiche se c'è neve; in caso di dubbio portare equipaggiamento adeguato. Marcatura ottima.

Ripetitori cercasi!

Tourengänger: blepori


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (5)


Kommentar hinzufügen

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 20. August 2017 um 21:48
Appena ho visto il titoletto giuro che ho pensato "questo è Benedetto che ha tirato fuori una pazzia.."... E stracomplimenti!! Ero convinto fossero molti di più i km, la ricordavo lunghissima e massacrante, col finale in discesa interminabile .. Ma si sa, quando cambia l'approccio cambia il metro di misura e anche l'impossibile può avvicinarsi al credibile. Ci vuole solo un sogno e tanta "birra". Alle prossime!!

blepori Pro hat gesagt: RE:
Gesendet am 20. August 2017 um 22:02
Ciao simone grazie! In effetti sono molto contento non sono andato troppo veloce ma continuo senza nessun calo la pausa in boffalora è stata provvidenziale conto l'allenamento ma anche l'approccio mentale soprattutto con tutti quei km in discesa alla fine serve poco strafare nella prima parte magari qc volta riusciamo a fare qc insieme Benedetto

Barba43 hat gesagt:
Gesendet am 21. August 2017 um 13:33
Ripetitori::
Non posso complimentarmi con tè, il tempo per mè è già passato parecchio, però mi complimentero con tè ,quando alla mia età,
farai quella mia del 7.9.2016 se ci sarò ancora.
ciao

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 21. August 2017 um 21:12
Il tempo di marcia ufficiale è circa 20 ore, quindi spero di farcela in dieci......
Sei troppo forte, una abbraccio, Daniele

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 22. August 2017 um 16:16
Beh, Benedetto, ti sei superato, credo proprio. Non ho davvero parole...
E dato che qualche mese fa' mi "omaggiasti" replicando un mio percorso "di casa" sui 39 km. sarebbe molto bello da parte mia rendere l'omaggio... ma temo - in tutta onestà - di non farcela proprio. ;)
Ciao


Kommentar hinzufügen»