Monte Stenar (2502 m) da Val Vrata


Published by martynred , 26 April 2017, 22h46.

Region: World » Slowenien » Julische Alpen » Razor/Prisojnik
Date of the hike:23 April 2017
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: PD-
Waypoints:
Geo-Tags: SLO 
Time: 5:45
Height gain: 1520 m 4986 ft.
Route:9 km
Access to start point:da Mojstrana prendere la strada che passa davanti il museo e andare dritto entrando in Val Vrata. Lasciare l'auto prima della sbarra, rifugio a 200m
Accommodation:Mojastrana o Rifugio Slajmerjev Dom (controllare date di apertura)

E' nato tutto all'improvviso: una settimana fa decido di andare in Slovenia da sola per il lungo week-end del 25 Aprile (Slovenia, un pallino da meno di un mese e non so perché), ed è solo giovedì che stendo un itinerario approssimativo segando Domenica: montagna. Cerco qualche cima a nord, nel parco nazionale dello Triglav. Dopo essermi informata su 2 cime verso ovest, mi gira lo sbiribizzo di tentare il Triglav... per una volta che sono qui. Tutti me lo sconsigliano ed onestamente anch'io sono un pò titubante, ma mi convinco che dove arrivo arrivo. Sveglia alle 4.15, mi preparo, faccio colazione ed esco dall'ostello a Mojstrana e... PIOVE! 
Le previsioni non davano pioggia ma soltanto poco nuvoloso. Bene, torno a letto, 8.30 mi sveglio con calma, rifaccio colazione e do un'occhio alle possibili tracce nei dintorni: il Monte Stenar mi sembra abbastanza accessibile se pur un 2500 e molto più veloce da raggiungere.




Salto in macchina e mi dirigo in Val Vrata, fermandomi al parcheggio (in estate a pagamento) posto poco prima (200 m) il rifugio "Slajmerjev Dom". La strada che porta qui è a tratti sterrata e costeggia lo splendido torrente azzurro su un tappeto di sassi bianchi arrugginiti. Sono ancora titubante visto il pessimo tempo, ma la quantità di veicoli al parcheggio mi fa credere che dopotutto in tanti oggi sono saliti da qualche parte e quindi non sarò sola.
Tra i due rifugi ci sono le segnaletiche, una delle quali mi indica che per la cima Stenar ci vogliono 5h dirigendomi a destra.

Mi addentro nel bosco e saliti i primi 150 m già inizia a gocciolare. Il sentiero, ben segnato da bolli tondi rossi ed al centro bianco, è terriccio bagnato e sassolini scivolosi. Sale a piccoli tornanti fino ad uscire dal bosco e continuare fra cespugli di rododendri.
Nessuna anima in vista, ma sento dei passi di stambecco o capriolo in lontananza, ma anche fosse la foschia me ne impedisce la vista.
Nulla di eccezionale per i primi 500 metri finché non trovo la neve, piccoli tratti nevosi anche ghiacciati che mi fanno optare per indossare i ramponi. Da qui in poi ho ben poco da descrivervi in quanto a 1800 metri il mio campo visivo era molto ridotto e, essendoci solamente neve, posso solamente dirvi che ho seguito delle "vecchie" tracce fortunatamente visibili. Notavo che il sentiero segnato si trovava a tratti sulla mia destra, ripulito dalla neve, per poi ricondurre sulla traccia che stavo seguendo io. 
Ad un certo punto era davvero tutto così bianco, terra ed aria erano un tutt'uno, che non vedevo nulla se non quelle impronte di scarpone. Sapevo già che sarebbe stato assolutamente d'obbligo seguire i segni dei miei ramponi per trovare la via del ritorno.
La pendenza aumentava e le tracce sparivano, o si mischiavano alle svariate forme della neve soffiata dal vento. Ero dubbiosa se continuare o meno, tutto questo bianco mi davano un senso di mal di mare. Pochi metri da quella sensazione la foschia si è messa da parte per qualche secondo mostrandomi quello di cui il mio spirito avevo bisogno. Davanti a me la Sella Stenarska, alla mia sinistra una parete rocciosa sovrastata dai raggi del sole ed a destra altre pareti meno impervie. Vedo quello che m'aspetta, un canale con una pendenza del 63%, meglio inforcare la piccozza e riporre nello zaino uno dei due bastoncini.
Giunta alla sella il panorama, ora limpido, è semplicemente WOW! Cime all'apparenza immense davanti a me (sono al massimo 2800 m) con forme e colori unici! Mi innamoro!

Svolto tutto a sinistra e attraverso il pendio nevoso che circonda la cima dello Stenar. Alla fine del traverso risalgo su qualche roccetta e poi di nuovo sulla neve puntando la cima. Arrivo con largo anticipo a detta dei cartelli e sono felice. La cima non è nulla di ché, un cucuzzolo segnato da un ometto, ma la vista è spettacolare: qualche cima, la valle ed un mare di nuvole. Nessuno attorno nemmeno su altre vie visibili da qui.
Scatto qualche foto senza vedere nulla e firmo la mia salita sul libro di vetta prima di scendere senza alcuna pausa per evitare qualsiasi inconveniente.
La prima regola in montagna per me è: meno ci stai e più veloce vai meglio é!

Il percorso di ritorno è uguale, se non per un tratto che, rientrata nel bel mezzo della foschia, ho camminato parallelamente alla traccia di salita... tracce ritrovate qualche minuto dopo. 


 
tempistiche
salita: 3.30 h
discesa: 2.05 h

Che dire? Mi danno della matta, ma è così che provo emozioni forti! 
Ora avrò occhi a cuoricino non soltanto quando sento parlare di Islanda, ma anche di Slovenia... Tornerò presto per una gita unicamente montana, già non vedo l'ora!

Ve la raccomando tantissimo e spero di avervi trasmesso la bellezza e l'emozione di trovarsi isolati in una terra sconosciuta ma con il cuore pieno :)

Hike partners: martynred


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (14)


Post a comment

atal says:
Sent 27 April 2017, 07h44
Complimenti per l'intraprendenza. Sei finita in quelle che una volta erano (quasi) le mie zone, ma sullo Stenar non sono mai salito. Mi sembra che tu abbia avuto una buona idea per sfruttare la giornata.
Buone escursioni,
A

martynred says: RE:
Sent 27 April 2017, 08h30
grazie atal,
davvero c'eri spesso in quelle zone? allora chiederò sicuramente consiglio per le prossime volte! Lo Stenar non è sta gran cima, ma la visuale pazzesca... o per lo meno ha soddisfatto i miei sensi ;)

blepori Pro says:
Sent 27 April 2017, 08h29
bello e avventuroso, quelle zone sono magnifiche, ma note come il "piasciatoio" d'Europa, sembra che non si sono smentite...Benedetto

martynred says: RE:
Sent 27 April 2017, 08h31
personalmente, se pur basse ma tanto di cappello alla zona! e anche la gente del posto!

blepori Pro says:
Sent 27 April 2017, 09h44
Sono d'accordo, un paio d'anni fa' abbiamo passato una settimana sul lago di Bled, i posti sono molto belli e la zona accogliente. Nell'unica giornata bella ero anche salita al triglav, anche se non troppo alto è un bel "cimotto". Benedetto

martynred says: RE:
Sent 27 April 2017, 11h02
si, incantevole, ho visto anche il lago di Bled (dal punto panoramico stupendo, anche se con il cielo coperto rendeva meno), altri laghi,GOLE, cascate, torrenti, l'Isonzo, grotte, castelli, PARETI PARETI PARETI.
Wonderful!

Simone86 says:
Sent 27 April 2017, 09h58
Meno male che ci sono anche i matti a questo mondo, complimenti!!

martynred says: RE:
Sent 27 April 2017, 10h06
Non siamo o no i Camminatori Duri ? :)
Nuova regola da Maggio: nessuna uscita inferiore a 1600 D+.

Menek says:
Sent 27 April 2017, 11h00
ambiente molto severo che non conosco... grande Marty.
menek

martynred says: RE:
Sent 27 April 2017, 11h03
devi assolutamente andare! Diciamo che il tempaccio non ha aiutato, ma severo non so, ti dirò quando ritornerò!

numbers says: Compli!
Sent 27 April 2017, 20h14
Quando si dice "spirito d'avventura".....
Tosta!!!

:):):)

martynred says: RE:Compli!
Sent 28 April 2017, 12h36
L'avventura è di natura affascinante, come resisterle! ;)

gbal says:
Sent 28 April 2017, 17h10
Un pallino e un ghiribizzo forse suggeriti da qualche oscuro meandro della mente sempre a cavallo tra realtà e fantasia? Chissà. Cmq hai fatto bene e credo che il Triglav lo tenterai la prox volta (e ci riuscirai).
atal è la persona più "addentro" in queste zone e le conosce bene oltre alla sua Valgrande.

martynred says: RE:
Sent 29 April 2017, 09h58
Sicuro!!!! Atal un mito, sceglie i posti migliori ;)! Prima o poi vedrete anche la relazione del Triglav e altro!


Post a comment»