Nel cuore della Valsolda


Publiziert von Poncione , 8. Dezember 2016 um 23:36. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 3 Dezember 2016
Wandern Schwierigkeit: T4- - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: Gruppo San Lucio-Monte Boglia   I 
Zeitbedarf: 9:00
Aufstieg: 1400 m
Abstieg: 1400 m
Strecke:Come Waypoints
Unterkunftmöglichkeiten:Vari sono i "rifugetti" di fortuna aperti in zona. Si segnalano l'Alpe Serte, l'Alpe Pessina, l'Alpe Mapel e il Bivacco Alpe Vecchio.
Kartennummer:Kompass 91 1:50000

Nonostante le previsioni preannunciassero un buon weekend, ci troviamo ancora tra le nebbie. Ma ormai siamo decisi... si va ancora in Valsolda.
Io e Ale froloccone avevamo, in parte, già effettuato questo giro un paio d'anni fa, mentre per ramingo e i giansa il tutto è nuovo, dunque ben venga il bis... con varianti.
  Partiamo da Dasio, e puntiamo subito a nord verso la purtroppo invisibile cuspide del Sass di Mont, con un sentiero bello e redditizio, che prende quota molto in fretta. Con le nebbie il paesaggio della Valsolda è ancor più impressionante e selvaggio del solito, punteggiato com'è da punte, torri e pinnacoli delle più svariate dimensioni e forme. Giunti alla forcella, la salita al Sass di Mont, pur non difficile, richiede comunque attenzione per una certa esposizione in alcuni tratti: in vetta ci attende la sua croce e firmiamo la nostra prima tappa odierna. Accantoniamo, per le condizioni incerte, la cima con la quale dovevamo chiudere il giro, e puntiamo, risalendo dalla forcella di Mascossa, alle due Cime di Noga per prati. Quotate rispettivamente m.1445 e m.1511, forse anche per la giornata nuvolosa priva di visioni panoramiche, non hanno particolari attrattive da segnalare, se non la tipica presenza di roccia calcarea e di pini mughi: attorno ad esse una bella rete di sentieri permette comunque svariati collegamenti ad altre zone della Valsolda, dimostrandosi in parte autentico "cuore" di essa. Giunti alla bocchetta senza nome, proveniente dal Büs della Noga, risaliamo verso il poco lontano Monte Pradè, che si raggiunge su sentierino di cresta, con passaggio tra un suggestivo intaglio. Con nebbia ormai ai limiti torniamo alla forcella e pranziamo: il tempo ci ha un po' depressi e l'idea sarebbe di ridiscendere a Dasio passando dal Büs della Noga, ma un po' le energie del pasto, un po' la voglia di non demordere ci convincono a proseguire con un anello molto più ampio. E nel complesso veniamo premiati, perchè gradualmente il cielo - pur rimanendo grigio - si apre, permettendoci quantomeno di vedere le cime e valli attigue: percorriamo una bella mezzacosta con saliscendi, ammirando sempre ambienti suggestivi, misteriosi ed immacolati, pervenendo alla Bocchetta del Boj e all'Alpe Fiorina. L'ora fatta ci permette tuttavia un'ultima bella digressione, cioè il Regagno, che per la sua posizione semi-isolata a S-E di Fojorina e Torrione offre scorci ragguardevoli sulla Valcolla e soprattutto la Val Rezzo. Saliamo dunque, in un bosco misto di larici, faggi e mughi, e in mezz'oretta siamo in cima, godendo di un panorama quantomeno accresciuto rispetto a quello mattutino (ma ad aprile mi era andata decisamente meglio: http://www.hikr.org/tour/post106772.html). In un paio d'ore, attraversando zone tra le più suggestive e selvagge della Valsolda, tramite il Passo Stretto, l'Alpe Serte e Rancò, raggiungiamo Dasio, felici e contenti per la bella e divertente giornata.
Anche stavolta la Valsolda non ha tradito le attese. E avanti così.

Dasio-Mascossa T2 / Mascossa-Sass di Mont-Mascossa T4- / Mascossa-Cime di Noga-Monte Pradè T3+ / Monte Pradè-Alpe Fiorina T2 / Alpe Fiorina-Regagno-Alpe Fiorina T3 / Alpe Fiorina-Passo Stretto-Alpe Serte-Rancò-Dasio T2. Le valutazioni più alte sono in parte dovute al terreno umido e alla presenza di neve marcia in alcuni brevi tratti.

froloccone
Non mi stancherò mai di ripeterlo: la Valsolda è un piccolo gioiello "nostrano"........ Anche in condizioni meteo avverse. Grazie a tutti per la giornata!!!

giansa
Partiti con le peggiori premesse (il meteo ci aveva illuso e si pensava così a un'alternativa culinaria...) le nostre "guide" sono riuscite ad organizzare un "supergiro" in Valsolda che ci ha mostrato splendidi ambienti in gran parte dentro e fuori dalla riserva "integrale" (per i panorami ci rifaremo la prossima volta). Grazie a tutti per la "spassevole" compagnia.


Tourengänger: Poncione, froloccone, ramingo, Giansa


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (17)


Kommentar hinzufügen

Amadeus hat gesagt:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 07:52
Gran bel giro a livello maratona! Comply

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 23:02
Grazie Alex.
Considerato che a un certo punto, mesti mesti, stavamo per scendere anzitempo, è stato davvero un giro coi fiocchi in ambienti di primaria bellezza.
Ciao

GAQA hat gesagt:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 10:39
Ciao Emi..deduco leggendo un piacevole ritorno in Valsolda :)
Complimenti a tutto il bel gruppo!
Ciao Alessandro

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 23:03
Piacevolissimo Ale.
Se prima o poi anche tu volessi conoscerla, non hai che da chiedere. :)
Ciao

danicomo hat gesagt:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 18:39
Bella amici ma..... due domande...:
Quante zecche Ale?
Cristian ha sentito odore di vino?

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 23:05
Zecche stranamente a nanna, Dani. Ma, data la temperatura, direi che abbiano fatto bene. Sulla seconda domanda no comment. :)
Ciao

igor hat gesagt:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 20:01
Bel giro bravi ! Ciaooo

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 23:06
Prima o poi devi visitarla questa valle a due metri da casa tua, Igor... :)
Ciao

veget hat gesagt:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 20:25
.... bel colpo ragazzi!!!
Un "giretto" che meritava un altro "compenso" da parte della meteo.Pazienza!
Ciò nonostante,le frasi finali dei vostri racconti, sono emblematiche del pregio che quell'ambiente vi ha riservato....
Buona continuazione a Tutti
Ciao
da
Eugenio

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 23:13
Grazie Eugenio,
pur meno fortunata di uscite precedenti, a livello di tempo e visibilità, anche stavolta ce ne siamo andati davvero di malavoglia da questa magica Valsolda...
Ciao

Menek hat gesagt:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 21:13
Si,proprio bello... bravi!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 23:13
Bello e magico, caro Domenico.
A prestissimo,
Ciao

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 21:41
Mi avete fatto venire una voglia di VALSOLDA....
La nebbia è bella.. affascinante.. spettrale.. evanescente.. ma alla prossima volta col sole eh...!!! :-)

BRAVI... BRAVI...

Angelo




Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 9. Dezember 2016 um 23:11
Anche alla prossima, anzi LE prossime, ci si diverte, vero Angelo? ;)

Angelo & Ele hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Dezember 2016 um 12:14
Proprio vero Emi...
Infatti il RE SOLITARIO della magica Valsolda lo faremo nero, nero...

Sperem... :-))

Simone86 hat gesagt:
Gesendet am 14. Dezember 2016 um 22:17
la valsolda è terreno di scoperte..piacevolissime! che forme e che passaggi, bravi!

Poncione hat gesagt: RE:
Gesendet am 15. Dezember 2016 um 13:26
Vero Simone, e non è certo finita qui.
Ciao Grazie


Kommentar hinzufügen»