Musenalper Grat - Bleikigrat - Buochserhorn


Publiziert von paoloski Pro , 19. Juli 2016 um 13:13.

Region: Welt » Schweiz » Nidwalden
Tour Datum:17 Juli 2016
Wandern Schwierigkeit: T3+ - anspruchsvolles Bergwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: Bauen - Brisen - Bürgenstock   CH-NW 
Zeitbedarf: 7:15
Aufstieg: 1000 m
Abstieg: 1600 m
Strecke:CNS 1171 Beckenried
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Gaggiolo, Autostrada A2, Tunnel del San Gottardo, uscita di Buochs-Sud, seguire le indicazioni per Engelberg, passare Oberdorf, a Dallenwil parcheggio gratuito alla partenza della funivia. Costo della sola andata Dallenwil - Niederrickenbach FrS 11,40.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:Gita ad anello.

Continua la nostra esplorazione della Svizzera Centrale. Oggi la meta prescelta è il Buochserhorn, cima di altezza modesta ma famosa per il grandioso panorama.
Partiamo alle 7,15 da Gaggiolo ed alle 9,45 siamo alla stazione di partenza della funivia che da Dallenwil sale a Niederrickenbach.  In pochi minuti siamo nel minuscolo paesino, ci perdiamo un po' fra le vie e poi imbocchiamo il sentiero che sale dapprima a Steinrüti, poi ad Ahorn e quindi alla Musenalp.
La giornata è di quelle fantastiche, sole splendente ed aria tersa, salendo a Steinrüti abbiamo un primo contatto con i colossi dell'Oberland bernese che iniziano ad apparire.
Ben presto il sentiero lascia i pascoli ed entra nel bosco sotto la cresta rocciosa alla cui sommità si trova la Musenalp, il sentiero è decisamente ripido, a tratti vi sono dei gradini di altezza decisamente esagerata, la vegetazione anche sotto l'ombra degli alberi è notevole, con moltissime orchidee, ma, quando, finalmente, usciamo fra i prati, esplode letteralmente: gigli, genziane, rose, poligale,veratri ...
Raggiungiamo la croce che sovrasta la Musenalp e da qui cominciamo a gustarci il panorama decisamente strepitoso.
Proseguiamo abbassandoci in direzione Nord per andare a prendere la Bleikigrat che unisce la Musenalper Grat al Buochserhorn, a differenza di queste due sommità che sono perlopiù erbose, questa cresta è una breve ed affilata sequenza di rocce e roccette a picco sui pascoli sottostanti, col senno di poi sarebbe stato più agevole percorrerla in senso contrario, come in effetti hannno fatto le molte persone incontrate, ma tant'è...comunque le difficoltà si limitano ad un paio di passi fra il I ed II grado e ad un po' di esposizione, arriviamo alla breve scala di Rätzelen dopo la quale le difficoltà cessano. Scendiasmo al passo, da qui  ci restano poco più di 200 metri di ripido versante erboso da risalire per giungere alla cima del Buochserhorn.
Passiamo nel mezzo di una mandria di vacche alpiniste e, piuttosto sudati, arriviamo alla croce sommitale. C'è un bell'affollamento, compiliamo il libro di vetta, facciamo qualche foto e ce ne facciamo fare un paio,  dopodichè troviamo un angolo tranquillo per mangiare, breve riposino postprandiale e siamo pronti per ripartire, dapprima lungo la cresta Ovest e poi per sentieri e tratturi che percorrono il versante meridionale.
Ad Arhoelzli decidiamo che un Apfelsaft ce lo siamo meritati, di succo di mele non ne hanno ma la signora ci propone un Orangeapfelsaft , come ci spiega: "Eine Spezialität von Innerschweiz". A nostro parere il succo di mele è meglio ma anche questo non è male.
Proseguiamo la discesa fra magnifici pascoli e tratti boscati e dopo un magnifico e lungo traverso ombreggiato eccoci a Niederrickenbach, breve visita alla chiesa e poi giù verso Dallenwil passando per Hasenmatt, magnifico alpeggio pieno di fiori, e poi lungo un sentiero che taglia i tornanti della stradina che sale a Niederrickenbach.
Alle 17 siamo all'auto. Per il ritorno facciamo il passo del San Gottardo visto che i vacanzieri diretti in Italia sono già fermi in coda a Wassen.

Bella gita, nonostante la quota modesta il panorama dal Buochsenhorn è veramente notevole, in particolare sul sottostante Vierwaldstättersaee.
Difficoltà: T3+ per la Bleikigrat, leggermente esposto e con due facili passi d'arrampicata, T3 il tratto che sale alla Musenalp, per il resto fra T2 e T3.

Tourengänger: paoloski


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»