Monte Bregagno m.2107


Publiziert von Alberto , 19. Januar 2009 um 10:13. Text und Fotos von den Tourengängern

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:21 Dezember 2008
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Schneeshuhtouren Schwierigkeit: WT3 - Anspruchsvolle Schneeschuhwanderung
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 1 Tage 3:45
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Da Milano,prendere l'autostrada per Como,uscire a Como sud,seguire le indicazioni per Menaggio,prendere per Porlezza,usciti dalla galleria che immettte sulla provinciale per Porlezza,scendere a sinistra in direzione Menaggio.Poco dopo a sinistra si troverà la segnaletica e la strada per Plesio,si supera l'abitato e si prosegue per Breglia: in caso di abbondanti nevicate è consigliabile lasciarvi l'auto al parcheggio vicino al cimitero.Eventualmente proseguire fino alla quota 1000,dove prima del sentiero segnalato per il rif.Menaggio,vi sono varie possibilità di parcheggiare.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:dai monti di Breglia,si seguono le indicazioni per il rif.Menaggio (c'è la possibilità di allungare il tragitto,tramite un sterrata un pò più lunga),arrivati alla biforcazione per il rifugio,si prosegue per il Bregagno a destra,a quota 1400,esattamente al grande ripetitore,si sale diritti per circa 300 metri fino alla quota 1643 (la pendenza si aggira tra il 30 e il 40% in questo tratto,che bisogna fare per evitare il traverso a rischio valanghe).Giunti alla suddetta quota,si scende a S.Amate già visibile.Da quì per ampio crestone con salite non da poco,sia per raggiungere il Bregagnino ma anche l'ultima a cui si accede al Bregagno m.2107,lasciano senza fiato.
Kartennummer:carta naz.Svizzera n°287 Menaggio o Kompass 1:50.000 lago di Como

L'escursione offre panorami ecezzionali,è consigliabile farla con un pò di allenamento già nelle gambe.Pericoli sostanziali non ve ne sono,tranne per chi ha delle difficoltà in discesa,dalla quota 1643 al ripetitore,dove la pendenza può mettere un poco di tensione (o paura: non c'è assolutamente da vergognarsene.La paura,aiuta a mettere più ATTENZIONE a ciò che si stà facendo),ma con calma e senza distrarci,si scende in tranquillità.Altra cosa importante: dal Bregagnino al Bregagno e viceversa,vi sono saliscendi,ed è per questa ragione che l'escursione può risultare pesante,scendere dalla vetta e risalire è sempre un fastidio e una fatica,ed ecco la ragione del perché ho messo un totale + di 1200 metri di dislivello.l'ecursione è stata fatta in compagnia degli amici Giuseppe e Carlo.Le foto sono di Giuseppe R.

Tourengänger: Alberto, beppe

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»