Qualcuno mi spieghi...


Publiziert von rochi, 9. Juli 2018 um 13:08. Diese Seite wurde 410 mal angezeigt.

Gli atti vandalici si sa, son sempre esistiti ma qualcuno, qualcuno bravo dico, è capace di dirmi cosa spinge una persona a farsi tre ore di faticata su per monti non per gloria, non per bellezza, non per meditazione, bensì per distruggere un rifugio?
Qualcuno mi spieghi, io ci lascio giù la testa.
http://notiziaoggi.it/cronaca/rifugio-a-2500-metri-devastato-dai-vandali/



Kommentare (10)


Kommentar hinzufügen

Serzo hat gesagt: Se fosse in pianura sarebbe troppo facile...
Gesendet am 9. Juli 2018 um 18:23
Da anni vado a Milano in treno per lavoro. A fine anni '90 la zona di Bovisa era piena di graffiti di Noce, streetwriter ma soprattutto arrampicato, che aerografava in posti impensabili. Credo per dire "voi per strada, io in alto". Qui secondo me è capitato lo stesso. In più mettici gli smartphone... A volte pensiamo che siamo migliori degli altri perché andiamo in montagna, ma mi sto parecchio ricredendo: se si è stupidi lo si è ovunque. Mi dispiace perché in quel posto c'è la tradizione di dormire per vedere poi l alba: certo chissà se l hanno devastato in serata o al mattino dopo...

Poge Pro hat gesagt:
Gesendet am 9. Juli 2018 um 19:40
Purtroppo non riesco a darti una risposta ... la mia mente di semplice persona che rispetta le cose degli altri e quelle di "tutti" ... come te ... non riesce proprio a capire.

Comunque, probabilmente, basterebbe fare un giro su Facebook (o altri social) per beccare immediatamente chi è stato ... perchè non è certo gente particolarmente intelligente e sicuramente qualche foto del tramonto/alba/o della vetta l'avranno pubblicata ... e con veloce confronto data + ora si arriva al colpevole.

Andrea


gonzo hat gesagt:
Gesendet am 10. Juli 2018 um 07:42
si dice che x cercare di capire le azioni compiute da 1 altra xsona (che ai ns occhi paion strane) bisognerebbe provare ad entrare nella sua testa x guardare con i suoi occhi....quindi se non riesci a comportarti da "coglio.." unisciti al gruppo & fattene anche te 1 ragione !

Zaza hat gesagt:
Gesendet am 10. Juli 2018 um 08:06
In Inglese si spiegherebbe così:

"Think of how stupid the average person is, and realize half of them are stupider than that."

Non falso, purtroppo...

Francesco hat gesagt: ...Potrebbe essere una spiegazione plausibile !!!
Gesendet am 10. Juli 2018 um 11:19
Aumenta la noia tra i giovani e aumenta il vandalismo. Dallo scorso anno a quest'anno i numeri degli atti vandalici messi in atto dagli adolescenti tra i 14 e i 19 anni, sono aumentati dal 16 al 22%. Salgono anche le risse (24%), il knockout (6%), i ragazzi che usano in maniera impropria un'arma (8%), che distruggono vetrine, cassonetti, o lanciato oggetti durante una manifestazione (5%) e che si dilettano a picchiare qualcuno (35%) (Dati Osservatorio Nazionale Adolescenza).
...............CONCLUDENDO.....
SONO IMPOTENTI DAVANTI ALLA VITA E DISTRUGGERE TUTTO, LI RENDE POTENTI.

Amedeo hat gesagt: Chi siamo?
Gesendet am 10. Juli 2018 um 15:18
"Il mio zaino non è solo carico di materiali e di viveri: dentro ci sono la mia educazione, i miei affetti, i miei ricordi, il mio carattere, la mia solitudine. In montagna non porto il meglio di me stesso: porto me stesso, nel bene e nel male." (Renato Casarotto).

Nel nostro paese non c'è senso civico e non si rispettano i beni comuni. Dopo anni di individualismo, intolleranza, mancanza di lavoro, anafalbetismo di ritorno e sentimenti di odio sparso dai mezzi di informazione (che badano solo allo scoop e non alla informazione) e da politici scadenti e cinici, questi sono alcuni risultati.....ma ce ne sono di peggiori!
Chi va in montagna per arrivare ad un rifugio o ad una cima non è meglio degli altri, ha questa passione poi, se è una persona rispettosa, onesta e corretta è indipendente da questa passione.

igor hat gesagt:
Gesendet am 10. Juli 2018 um 15:59
Come ho sempre pensato che tanta gente non abbia di meglio da fare che qs cretinate ed altre ancora che non sto a spiegare.....ciao

itineralp hat gesagt:
Gesendet am 11. Juli 2018 um 10:59
Non è da escludere fosse opera di frequentatori occasionali, ma quando leggo di questi atti vandalici mi viene più naturale pensare a qualche locals (pastore, cacciatore, fungaiolo o quant’altro) infastidito nel vedere “invaso” il proprio territorio.
Chi frequenta la montagna avrà fatto i conti presto o tardi con qualche dispetto al proprio veicolo magari posteggiato dove non era gradito.
Magari gli autori sono come detto mossi da altri motivi, ma prendersi la briga di partire dalla città e salire su una cima per fare vandalismo… possibile, ma poco verosimile.

Menek hat gesagt:
Gesendet am 12. Juli 2018 um 11:33
Ma, che dire, Rock... rispondo prendendo un po da Amedeo e un po da itineralp, aggiungo che oramai non ci salviamo più dall'imbecillità che avanza. Confermo quello che ha detto itineralp, i locals, almeno qua nelle mie zone (tra Bg e Bs) i locals giocano sporco. Spesso hanno divelto paline del Cai, soprattutto in zona Golèm, meso a soqquadro bivacchi e via discorrendo, non lo affermo tanto per, ma qualche "indagine" l'ho messa in campo e qualcuno meno reticente ha "cantato". Bah, cerchiamo di andare avanti e portiamo i valori più sani tra i monti.
Menek

rochi hat gesagt:
Gesendet am 13. Juli 2018 um 08:59
Grazie per i vostri contributi.
A questo punto "spero" nell'ipotesi locals. E' noto come le popolazioni delle valli più chiuse abbiano una sorta di gelosia ancestrale del loro territorio. E poco (o niente) giustificabile ma almeno è una ragione. Molti di voi ricorderanno, a tal proposito, i parcheggi in Devero negli anni 90 dove lasciare l'euto era quasi una sentenza di rigatura fiancate.
Spero che non sia giusta l'ipotesi giovani sbandati annoiati che si divertono a far vandalismi vari. Faccio l'insegnante, sarebbe una sconfitta.
Ciao e buone e sane montagne a tutti.
R.


Kommentar hinzufügen»