COVID-19: Current situation

Alta Via Adamello N 1, Terza tappa Rif Lissone


Published by Amadeus , 17 August 2015, 22h58.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:10 August 2015
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:15
Height gain: 538 m 1765 ft.
Height loss: 1067 m 3500 ft.
Route:Rif Franco e Maria, Passo Ignaga, Cresta Ignaga, Rif Lissone
Maps:Kompass Adamello 71 1:25000

Terza tappa, lasciamo il rifugio Maria e Franco, è piovuto tutta la notte, ora alle 8.15 il tempo migliora, la tappa sarà lunghetta e con il passaggio in cresta se troviamo la pioggia non è proprio simpatico.
La rifugista ci descrive la cresta, alcuni pezzi sono attrezzati, altri no e il sentiero in forte discesa è stato "allargato" con delle traversine di binario, e trovarle bagnate......
Scendiamo verso Passo di Campo, con noi dei ragazzi di Brescia che presto ci distanziano, il nostro è un camminare un pò "slow", senza fretta, fotografando ciò che piace e ci interessa e poi....prendiamola con calma.
Dopo tre ore siamo al Lago d'Avolo dopo aver superato Passo Campo,ora saliamo su un attrezzato che costeggia una bella cascata; alle 12 circa siamo al passo di Ignaga, vecchie strutture militari della seconda linea Italiana ci fanno compagnia, muretti a secco, costruzioni in pietra per i comandi.
Mangiamo qualche cosa e beviamo molto, anche borracce di sali di potassio e magnesio, poi iniziamo la cresta che si presenta esposta ma con bel cavo d'acciaio, poi questo ogni tanto scompare, ma rimangono spazi verticali(quasi) sotto i nostri piedi.
Sono abbastanza preoccupato per Renato, in fondo l'ho invitato io ed ora cammina con me su questi sali-scendi che sono presenti sul sentiero, in qualche punto penso di usare il cordino da 15 mt, passato su qualche masso ben fisso per facilitargli la discesa ma vedo che, con cautela, scende e mi segue.
Ora la pendenza verso il basso è meno accentuata, ma sono presenti le traversine, fortunatamente asciutte e biancheggianti.
Lo scendere si fà interminabile, sono le 15 e siamo ancora ben alti sul rifugio Lissone che vediamo laggiù in basso; proseguiamo caparbi, cercando di indovinare dove il sentiero discende la cresta se a destra o sinistra, poi con una curva a destra inizia a perdere quota notevolmente e finalmente possiamo camminare su un livello di pendenza umano.
Costeggiamo una cascata, saliamo le ultime balze con cordino e staffe e sbuchiamo fra prati, alle soglie del Lissone.
Siamo a casa!

Hike partners: Amadeus


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (5)


Post a comment

danicomo says:
Sent 18 August 2015, 00h06
Bella....
Vi sto seguendo.
Daniele

Menek says:
Sent 18 August 2015, 11h06
La Val Adamè è uno di quei posti magici...quando ci farò ritorno punterò verso il Bivacco Ceco Baroni.
Ciaooo

Amadeus says:
Sent 18 August 2015, 16h51
Carissimo, quando ci tornerai lo spirito di Manitù sarà al tuo fianco.....

Menek says: RE:
Sent 18 August 2015, 20h43
Augh Vecio Fratello...

gbal says:
Sent 20 August 2015, 16h58
Applauso n.3 e complimenti a Renato che si è rivelato ottimo compagno d'avventura.


Post a comment»