In Sardegna tra mare e monti......


Published by patripoli , 25 April 2015, 20h17.

Region: World » Italy » Sardinia
Date of the hike:10 April 2015
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Accommodation:Questi sono gli alloggi in cui abbiamo soggiornato e dove ci siamo sempre trovati bene: - http://agriturismopertunghe.it/ nei pressi della Laguna di Marceddì - http://www.sacottilla.it/ B&B a Cabras - http://www.alenebosa.it/ a Bosa - http://www.giardinodeilimonioliena.com/ a Oliena, dove siamo stati due notti - B&B Dorgali - http://www.biamaore.it/ a Baunei - http://greengalleryhotel.com/ a Muravera -

Identificare la Sardegna con il suo mare e le sue coste è senza dubbio alquanto riduttivo.....
La Sardegna è molto altro....uno di quei posti che sa regalare emozioni anche a prescindere dal mare, ricca com' è di montagne, boschi, grotte, canyons,  tradizioni e cultura....
I paesaggi rocciosi che contornano le numerose e sperdute cale, che spesso richiedono buona volontà e tempo per essere raggiunte, sono di una bellezza selvaggia e struggente e se, alle meraviglie della costa, aggiungiamo la varietà di paesaggi e scenari presenti all'interno, che non è certo improprio definire "alpini".... il mosaico è completo, soprattutto in questa stagione, in cui l'ambiente è dominato dal verde, a partire dai toni carichi della macchia mediterranea.....a quelli più tenui del primoverde dei prati tempestati dalle fioriture primaverili.
Un territorio straordinario, che non può lasciare indifferenti, dove mare e montagna si incontrano e si scontrano e dove, più che da altre parti, si percepisce la forza della natura.

Partiamo per la Sardegna io e Mauro, senza aver prenotato nulla, se non il volo e l'auto a noleggio, con l'intenzione di seguire il nostro istinto e di fermarci a seconda del nostro "sentire".
Un ritorno nostalgico il nostro, con soli due punti fissi.....salire in cima al Monte Corrasi e rivedere Cala Goloritze.
Alla fine ne è risultato un giro ad anello, che da Cagliari ci ha portati a risalire la costa occidentale fino a Bosa e che, dopo aver attraversato l'isola, ci ha condotti a Dorgali da dove, seguendo la costa orientale, siamo tornati al punto di partenza.
Nove giorni in tutto.....intensi, luminosi e lievi.
Un giro di 1000 km, su strade lisce e ruvide, ripide e tortuose....per avvistare i numerosi fenicotteri presenti negli stagni, per camminare a piedi scalzi sulle bianche dune di Piscinas e sulla spiaggia del riso, per raggiungere le rovine di Tharros e i paesi sperduti all'interno e per scovare i sentieri che abbiamo percorso, così poco segnalati e forse per questo ancora più suggestivi....
Per non parlare poi del popolo sardo.....fiero, orgoglioso, attaccato alla propria terra e alle proprie tradizioni, ma al tempo stesso accogliente, ospitale, cortese....
Difficile dimenticare gli incontri che abbiamo avuto con alcune persone:
dal fabbricatore di coltelli di Mamoiada che, dopo averci fatto visitare la sua bottega artigiana, ci porta prima al bar per offrirci un caffè e poi nella sua cantina, dove praticamente ci "obbliga" a gustare ben più di un bicchiere di Cannonau di sua produzione....ottimo.....
alla signora Dora, che gestisce il B&B di Oliena nel quale soggiorniamo e che, la mattina prima di partire ci saluta regalandoci un vassoio di pasticcini tipici.....

14 aprile -Monte Corrasi-
Percorso ad anello di 8,828 km a/r: Tuones - loc. Daddana - Scala 'e Marras - Monte Corrasi - Scala 'e Pradu - Tuones
Dislivello in salita: 650 m.

Per salire sul Monte Corrasi, la montagna più alta di tutto il Supramonte, partiamo da Oliena e percorrendo una strada in parte asfaltata e in parte sterrata che si inerpica per 7 km sui fianchi della montagna con una lunga serie di tornanti, raggiungiamo la località Tuones, dove parcheggiamo l'auto.
Imbocchiamo il sentiero proprio sopra il parcheggio, attraversando un bosco di maestosi lecci, fino a raggiungere una fonte in località Daddana.
Proseguiamo in direzione sud e il sentiero diventa sempre più ripido e dissestato, fino a raggiungere il valico di Scala 'e Marras da dove si apre un anfiteatro roccioso, in alcuni tratti un paesaggio lunare, dove il sentiero diventa meno evidente e bisogna fare molta attenzione a non perdere di vista gli ometti di pietra.
Camminiamo tra massi e torrioni rocciosi fino a raggiungere la cima, dove la vista spazia fino al Supramonte di Orgosolo, il Gennargentu e la valle del Cedrino.
La giornata è tersa e la vista....di prim'ordine!
Ci fermiamo per una breve sosta e poi procediamo su un sentiero ripido, ma ben tracciato fino a Iscala 'e Pradu, sovrastata dalla Punta Carabidda e da qui, seguendo una carrareccia, un tornante dopo l'altro, torniamo al punto di partenza.

16 aprile -Cengia Giradili-
Percorso ad anello di 5 km circa
Dislivello in salita: 500 m.

L'idea era quella di percorrere il sentiero che dall'altopiano del Golgo, sopra Baunei, porta a Cala Goloritze.....ma visto che in passato abbiamo già percorso questo itinerario, decidiamo di cimentarci con la Cengia Giradili.

Raggiunta la piana del Golgo seguiamo in auto una sterrata sulla destra che porta verso il bellissimo e caratteristico ovile Duspiggius, poco prima del quale parcheggiamo l'auto.
Raggiunto l'ovile iniziamo la discesa che, con comode svolte, porta all'inizio della cengia Giradili, che aggira la base dell'omonima punta, sempre su un terreno articolato e roccioso
La discesa, sempre aerea, ci regala continuamente scorci mozzafiato.
Camminiamo infatti a picco sul mare, accompagnati dalla visione della Pedra Longa, una guglia rocciosa che emerge dalle acque color smeraldo del golfo sottostante.
Sulla nostra sinistra svetta imponente e maestosa la gigantesca parete della Punta Giradili, inebriandoci di vertigine, mentre dall'altra parte del canyon le altrettanto possenti bastionate rocciose della Punta Ginnircu fanno da contraltare.
Abbandonata la cengia proseguiamo per un breve tratto verso il mare immergendoci nella profumata e inebriante macchia mediterranea fino ad arrivare sull'ultimo gradone che di fatto impedisce l'accesso al mare.
Ebbri di tanta bellezza sostiamo alcuni minuti ad ammirare lo scenario che ci circonda per ripercorrere poco dopo in salita la traccia poc'anzi descritta.
Purtroppo il sole, nel frattempo, si mostra in tutta la sua potenza, cuocendoci come due costine.
E pensare che siamo ad aprile!
Durante la salita ci raggiungono due simpatici e ciarlieri svizzeri, con cui condividiamo l'ultima parte del percorso e ai quali diamo un passaggio in auto fino a Baunei, dove pernottiamo nell'unico hotel, di recente costruzione e molto confortevole.



Durante questa breve vacanza abbiamo fatto altre brevi camminate nei tratti di costa più suggestivi e invitanti.
Magica Sardegna!!!!!!!

Hike partners: patripoli


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (34)


Post a comment

numbers says: Bravi
Sent 25 April 2015, 20h58
Be...che dire....
Gran bel giro.....gran belle foto.....
Davvero una bella scelta in questa stagione.
E davvero magica sardegna!

Ciao

patripoli says: RE:Bravi
Sent 28 April 2015, 14h47
La Sardegna è sempre bella, ma in questa stagione credo sia in grado di dare il meglio di sè....almeno per chi non ama la vita da spiaggia.

Ciao

Sent 25 April 2015, 21h34
Ho la pelle d'oca!!!! Preferisco la montagna al mare.......Ma la Sardegna,fa eccezione!!Ci sono stato,3 volte e sempre al nord,visitando anche parti più interne;le emozioni che ti dona sono indescrivibili!Selvaggia,aspra ma allo stesso tempo stupenda e ricca di colori!Tutte e 3 le volte,ci ho lasciato un piccolo pezzo di cuore e voi?????La risposta è scontata............Grazie per la condivisione e un abbraccio. ALE

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h05
La pensiamo esattamente come te Ale!
Anche noi amiamo più la montagna del mare, ma in Sardegna si riesce a trovare un connubio così felice tra mare e montagna, tra roccia e acqua.....che risulta difficile non innamorarsene....
E per certi versi il popolo sardo si può considerare un popolo di montanari più che di naviganti e pescatori....
Un abbraccio anche a te!

Andrea! Pro says:
Sent 25 April 2015, 21h35
Stra-fantastico ...

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h06
Nient'altro da aggiungere.....

Menek says:
Sent 25 April 2015, 22h42
Minchia che storia raga... belle gite e grandiose foto. Chapeau!
Ciaoooooooooooooooooooooo

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h08
Ci voleva.....bisognava ricaricare le batterie.....
A presto.

Sent 25 April 2015, 22h49
Cara Patrizia hai ragione da vendere quando dici: "Identificare la Sardegna con il suo mare e le sue coste è senza dubbio alquanto riduttivo....."

Questa stupenda isola è tanto altro ancora...

...è la roccia più bella.. più pazza.. e più antica di tutta Europa
...è la magia delle sue bellissime grotte
...è il fascino autenticamente selvaggio delle sue montagne e del suo territorio interno
...è la rara bellezza delle sue dune di sabbia
...è il calore genuino, vero e sincero della sua gente
...è il meraviglioso sapore di ciò che non potremo mai più mangiare

Sono stato tante volte in Sardegna e sotto varie "vesti", ma il fascino selvaggio della costa occidentale e del suo interno sono e saranno sempre in me un ricordo emozionante...

Arrampicare nella selvaggia falesia di Buggerru, alta circa 200 metri e che si "tuffava" direttamente nel mare, grazie ad un fortissimo maestrale e a onde enormi che si infrangevano sulla falesia stessa.. ho provato sensazioni che nessuna montagna mi ha mai dato e mai mi darà...

Grande viaggio... grande meta... e bellissime foto!!!

Brava e grazie per averci donato tutto ciò...

Angelo + cari saluti da Ele

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h42
Hai colto perfettamente nel segno Angelo!
Non esiterei a tornare in Sardegna non una, ma tante altre volte ancora....
La natura selvaggia, i profumi, i colori, il popolo sardo...... ammaliano i visitatori come le "sirene" sanno attirare Ulisse e i suoi compagni......
Un vero "paradiso" in terra!

Un grande ciao a te ed Ele

Angelo & Ele says: RE:
Sent 28 April 2015, 17h35
Anche io e Ele non esiteremmo a tornare in Sardegna non cento, ma mille volte ancora... :-))

Ma forse, forse il "vero" viaggio sarebbe trasferirsi stabilmente in quel paradiso...

UN FORTE ABBRACCIO...!!!

danicomo says:
Sent 26 April 2015, 08h18
Bellissimo Pat,
compreso il tuo sorriso....
L'acqua pare ancora freddina però...
Ciao
Daniele

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h45
Sì....l'acqua è ancora un po' freddina, ma solo per chi ha in mente di nuotare...e non è il caso nostro!
Grazie Daniele per l'apprezzamento!

Andrea! Pro says:
Sent 26 April 2015, 09h13
Che voglia di partire subito !!!!

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h46
Pronti.....via!!!

Daniele66 says: Sardigna
Sent 26 April 2015, 09h34
Osti Patrizia con il tuo report solo voglia di tornarci grazie Daniele66

patripoli says: RE:Sardigna
Sent 28 April 2015, 15h47
E' la fortuna di noi poveri pensionati.....
Basta decidere....e si parte!

Ciao

Sent 26 April 2015, 12h45
Uno spettacolo!!!

Ciao

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h48
A cielo aperto!

Ciao

gebre says: bravi!
Sent 26 April 2015, 14h44
Gran bei posti da visitare rigorosamente in questi periodi, complimenti per le foto!
Ciao
Alberto

patripoli says: RE:bravi!
Sent 28 April 2015, 15h49
Ho visto la Sardegna in quasi tutte le stagioni, ma questo è proprio il periodo migliore.

Ciao Alberto!

gbal says: Un'ottima idea!
Sent 26 April 2015, 16h03
Avete avuto un'idea bellissima. Avete portato a casa un bottino di belle foto, di ricordi, di promesse per il domani.
Bravi Patrizia & Mauro

patripoli says: RE:Un'ottima idea!
Sent 28 April 2015, 15h54
Avevamo bisogno di "staccare" e la Sardegna ci ha ripagati!
C'è ancora tanto da vedere e da fare laggiù.....che i progetti non mancano....

Poncione says:
Sent 26 April 2015, 23h03
Davvero... uno spettacolo.
Grande Patrizia.

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 15h59
Uno spettacolo grandioso e prepotente e noi.....umili spettatori!

Grazie Emiliano.

Francesco says:
Sent 27 April 2015, 08h00
...Complimenti Patrizia !!!
Per tutti coloro che han dei dubbi: Grande Italia ,è stato e rimane sempre il "Bel Paese" !!!

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 16h00
Ma non sempre ce ne rendiamo conto.....
Grazie anche a te Francesco!

cristina says:
Sent 27 April 2015, 09h04
Bellissimo!!!

Che voglia che mi hai fatto venire...poi, in un lunedì mattina piovoso e bigio nella sempre più caotica Milano, il desiderio di partire immediatamente aumenta a dismisura!!!!

Ciao Cri

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 16h01
Dai.....che quando andrete anche voi in pensione.....

cristina says: RE:
Sent 28 April 2015, 16h59
Pensione che????????????????? :-)))))))))

veget says:
Sent 27 April 2015, 21h29
Ciao Patrizia e Mauro,
come sempre, siete capaci di stupire.... compresa la scelta di partire senza programmare.... Bravissimi!!
L'album fotografico da far sognare...... con i colori dei fiori e animali che, solo alcune località offrono!!!
Anche per questo elogi "strameritati"

A presto
Giancarla e Eugenio

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 16h16
Troppo buono Eugenio!
In un posto così straordinario....anche le foto rendono....e supportano i ricordi....belli e indelebili.
Spero di rivedervi presto....

lumi says:
Sent 27 April 2015, 23h39
Un abbraccio
lumi:)

patripoli says: RE:
Sent 28 April 2015, 16h16
Grazie Lumi!


Post a comment»