COVID-19: Current situation

Lago delle Locce - 2223 mt - (da Pecetto fraz.Macugnaga)


Published by GAQA , 14 February 2015, 22h40.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:11 August 2014
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Height gain: 865 m 2837 ft.
Height loss: 865 m 2837 ft.
Access to start point:Autostrada Gravellona A26,Strada Statale del Sempione SS.33,Uscire a Piedimulera e seguire fedelmente la strada che arrivera'a Macugnaga,passando per le sue frazioni e termina all'ampio parcheggio della frazione di Pecetto a quota 1358 metri.
Accommodation:Rifugio Zamboni-Zappa -2065mt- oppure Rifugio Cai Saronno -1827mt-

Con Teo e mio cugino Alberto gita a Macugnaga.

Da Pecetto, frazione di Macugnaga, risaliamo la pista da sci invernale, passando per Alpe Burky 1603 mt e il Rifugio CAI Saronno 1827 mt; raggiungendo Belvedere di Macugnaga 1905 mt.

Attraversiamo la morena del ghiacciaio orientandoci grazie ad una cospicua presenza di paletti segnavia ad altezza uomo e omini in pietra. Si prosegue su una cresta della morena fino a raggiungere il mitico Rifugio Zamboni-Zappa 2065 mt. Peccato che l'Himalayana parete Est del Rosa non si concede ad ampi panorami.

Proseguiamo la nostra escursione in direzione del Lago Effimero -FINITO- come sottolinea un apposito cartello e, Lago delle Locce, seguendo un sentiero intuibile con bollatura color arancione (CHIEDERE INFO AL RIFUGIO SULLE MUTEVOLI CONDIZIONI). Attraversiamo la verde e rigogliosa Piana dello Zamboni disseminata da massi erratici. Nel frattempo udiamo delle violente scariche dal Ghiacciao delle Locce, impressionanti ! Durante il cammino, notiamo molti cartelli che sbarrano la strada e invitano gli escursionisti a non avventurarsi in zone ancora particolarmente instabili dal punto di vista geologico. Sempre seguendo la bollatura provvisoria color arancione raggiungiamo l'incantevole: Lago delle Locce 2223 mt.

LAGO EFFIMERO :
NEL GIUGNO 2002, A CAUSA DELLA TEMPERATURA ECCESSIVA,SI E' FORMATO UN LAGO SULLA MORENA DEL GHIACCIAIO DEL BELVEDERE, AI PIEDI DEL MONTE ROSA. IL CONTINUO SCIOGLIERSI DEI GHIACCIAI SOVRASTANTI E LA LORO PRESSIONE VERSO IL BASSO, ASSOCIATA AI NORMALI MOVIMENTI DEL GHIACCIAIO, HANNO CREATO UNA SORTA DI SPAZIO TRA LE PARETI DEL MONTE ROSA E LA MORENA. LO SCIOGLIERSI DEI GHIACCI HA COLMATO QUESTO VUOTO, ORIGINANDO IL LAGO EFFIMERO E MODIFICANDO LA MASSA DEL GHIACCIAIO BELVEDERE, RENDENDOLA INSTABILE CON IL RISCHIO DI UN TRACOLLO DEL LAGO CON CATASTROFICHE CONSEGUENZE PER LA VALLE ANZASCA. DOPO VARI INTERVENTI DI VIGILI DEL FUOCO, PROTEZIONE CIVILE ED ESPERTI VARI, IL LAGO E' STATO SVUOTATO E MESSO IN SICUREZZA.

NOTE: Agevole gita, dove conviene sempre informarsi sulle condizioni geologiche ed ambientali della zona.

Hike partners: GAQA


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

gbal says:
Sent 15 February 2015, 19h28
Una parola fa la differenza: ....evitando "ovviamente" di utilizzare....
E' così che si gusta la montagna; pedibus calcantibus.
Peraltro l'unica volta che sono salito di lì l'ho fatto proprio in seggiovia con mio figlio per una delle mie rare uscite di sci alpino ma era inverno e farsela a piedi....
Bella gita la vostra; meritava una giornata migliore ma a volte è la scusa per tornarci.

GAQA says:
Sent 15 February 2015, 20h31
Ciao Giulio.
Effettivamente meritava una giornata migliore,per godere a pieno regime della grandiosa panoramica,ma è andata bene comunque così...Quelle poche volte che la Est del Rosa si è fatta vedere,non abbiamo fatto altro che rimanere stupefatti davanti a sua Maestà.

Ciao da Alessandro


Post a comment»