Wegen COVID-19 keine Wanderungen, bleib bitte zu Hause!
A causa del Corona Virus nessuna escursione, resta per favore a casa!
A cause du COVID-19 pas de rando, reste s'il te plait à la maison!

https://bag-coronavirus.ch/

Bodmespitz da Bosco Gurin


Published by Andrea! , 2 February 2015, 22h34.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike: 1 February 2015
Ski grading: PD
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo Quadro   I 
Height gain: 1250 m 4100 ft.
Route:10,2 km a/r
Access to start point:Bosco Gurin. Locarno, strada per la Val Maggia. A Cevio deviare a sinistra per Bosco Gurin.

Appena scesi dalla macchina a Bosco Gurin, notiamo già dei nuvoloni che coprono le cime ... accidenti ... mi sa che la meta iniziale conviene scartarla, meglio tenerla per una prossima volta.

Si pensa al Ritzberg, tra l'altro salito da Tapio pochissimi giorni fa, quindi tendenzialmente ancora in condizioni. Poi strada facendo propongo di andare alla Bodmespitz, proposta accettata.

A parte un breve tratto iniziale, ci dirigiamo verso il Guriner Furggu (Passo di Bosco) riuscendo ad evitare le piste. Al passo, tra la scarsa visibilità e un discreto vento, ci sembra di essere catapultati in un attimo in un mondo selvaggio, quando poco prima eravamo tra la civiltà degli impianti di risalita e la "compagnia" di alcuni sciatori.

Dobbiamo scendere per un centinaio di metri e non vorremmo togliere le pelli. Ma la neve dura non ci lascia altra scelta se vogliamo avere un minimo controllo degli sci. Quindi spelliamo e scendiamo proprio nel momento di peggior visibilità. Non riuscendo a leggere bene il pendio, gran parte della discesa è più una derapata più che una vera e propria sciata ma comunque arriviamo nei pressi di alcune baite sommerse dalla neve.

Ripelliamo e riprendiamo a salire verso la pala finale, che sembra abbastanza ripida. Appena possiamo ci dirigiamo sulla dorsale che sembra più sicura e, con cautela e ben distanziati, raggiungiamo la vetta.
Il panorama sulla Val Formazza non è un granchè, lì il tempo sembra peggiore. Scendiamo di nuovo alle baite e, cambiando ancora assetto, ritorniamo al Passo di Bosco.

Visto il vento forte e la scarsa visibilità rinunciamo ad ulteriori ripellate e ci godiamo la bella neve che ci riporta a Bosco Gurin.

Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

tapio says:
Sent 2 February 2015, 22h47
Ciao Andrea,
posso immaginare quale fosse la meta iniziale... Giusto così (aver aspettato): arriveranno anche le giornate propizie. Intanto grazie per aver messo sul piatto questa meta a cui non avevo mai pensato.
Fabio

Andrea! says: RE:
Sent 2 February 2015, 22h55
Che prontezza di risposta ....

Si la metà iniziale era quella ... :) ... ma non riuscendo a vedere il canalino finale non ci siamo fidati.

La Bodmespitz è un`alternativa carina ma quei 100 metri di discesina (e poi risalita) sono un pochino noiosi. Non penso diventerà una “classica“.

Sent 2 February 2015, 22h57
Mala tempora currunt. (traduzione: vento di emme). condizioni permettendo, per sabato, la meta la sai. ciao

Andrea! says: RE:
Sent 3 February 2015, 11h10
Si potrebbe fare ....

cristina says:
Sent 3 February 2015, 13h32
Che tempaccio...un po' di vento ma con quattro soli!

Ciao Cri

Andrea! says: RE:
Sent 3 February 2015, 13h46
più che altro .... solo noi quattro!


Post a comment»