COVID-19: Current situation

Foisc - opening dance (il ballo del qua qua)


Published by MicheleK , 9 November 2014, 23h08.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike: 8 November 2014
Snowshoe grading: WT3 - Demanding snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Pizzo del Sole 
Time: 8:30
Height gain: 1200 m 3936 ft.
Height loss: 1200 m 3936 ft.
Route:Airolo FFS - Valle - Campo Sportivo - Madrano - Rutan - Motti - Pian Toi - Piatto dei Larici - Foisc - PIatto dei Larici - Valle di Bui - Rutan - Madrano - Airolo FFS
Access to end point:Airolo FFS
Accommodation:Rifugio Foisc - bellissima posizione, gas, legna, bevande, elettricita solare.

E' caduta la neve - e ne e' caduta tanta, sopratutto nell' alto Ticino. Esattamente li volevo andare, a pestar neve, a godermi il silenzio soffuso e le forme ondulate dettate dal vento. Con un SLF 3 e il marcato rialzamento termico le opzioni cosi' tante non sono. Gli sci sono ancora via, ma con le racchette il vantaggio di arrivare in fondo anche con 10cm viscidi centimetri a Madrano... Quindi scelgo il Foisc, una classica d' inizio stagione che non delude mai, ma offre bei panorami e un rifugio on the top semmai uno volesse rimaner su.

Coltre nevosa chiusa da Madrano. Salgo per prati innevati fino al limite del bosco, dove cerco e subito trovo la traccia estiva che sale il crinale diretto per Rutan. Salendo il ripido bosco la neve man mano aumenta, il pendio e' ripido ma fattibilissimo con gli scarponi pesanti. Salgo per la radura (visibile bene da Airolo), ormai sotto Rutan saranno 70 cm di neve e si fa fatica. Arrivato a Rutan faccio una pausa e metto le racchette. Salgo direttamente dietro le casette di Rutan visando lo schienale e continuo fino a 1700m dove incontro una esile traccia skialp che mi accompagnera' fino a Pian di Toi. La neve, ormai piu di un metro e' pesante e ad ogni passo sprofondo fino al ginocchio, nei tratti ripidi anche di piu. Il paesaggio e' fantastico; cosi passando da Motti e dal p. 1913 arrivo alla casetta di Pian di Toi dove faccio una pausa ripristino liquidi. I ripidi pendii SW hanno tutti scaricato slavine spontanee fin giu' sull' erba.

Ovviamente decido di risalire tutto a sinistra al limite del pendio erboso nel bosco evitando qualsiasi pendio aperto oltre i 30 gradi. Il primo pendio e' ripido 35 gradi forse, ma si supera facilmente tracciando a zigzag tra gli alberi, poi in alto man mano verso il Piatto dei Larici il terreno si fa molto piu dolce. Mentre salgo le viste si aprono sempre di piu, molto bello. Finiti gli ultimi larici ecco apparire in distanza la croce e il rifugio. Gli ultimi metri un ravano nella neve profonda ed eccomi di nuovo sul Foisc. La vista sul Ritom, di un colore quasi nero, e' spaziale. A parte le frequenti scariche dal versante SE del Camoghe', regna il silenzio. Il rifugio e' gia sommerso dalla neve e devo scavare un accesso e liberare l' entrata.. circa 1.5m di neve. Sto li un' oretta, mangio un po, ma poi devo scendere visto l' orario avanzato.

Fino a Pian di Toi scendo per lo stesso itinerario, poi invece del crinale scendo nella valle di Bui, e a 1720m seguo il snetiero estivo per Rutan. Un ravano incredibile ovviamente anche qui tutta da tracciare, in parte tra alberi caduti alla maniera keep wild. A Rutan scendo alle case inferiori e poi giu in diretta nella radura puntando al boschetto di betulle; l ambiente qui e selvaggio e scendo cosi (>35 gradi) stando sullo schienale fino a 1450m dove rientro nel ripido bosco per ricongiungermi al sentiero di salita. Tengo su le racchette fino ai prati sopra Madrano, i ramponcini sulla neve nel bosco sono molto utili.

Tempi
Airolo FFS - Foisc: 4.5h (incl 20 min di pausa)
Foisc - Airolo FFS 3h (incl. 20 min di pausa)
Pausa Vetta: 1h
Partenza Airolo: 8.45
Arrivo Airolo 17.15

Note
il crinale integrale e' ovviamente la via piu' veloce. Il percorso e' pero ripido fino a Rutan e incasinato dalla vegetazione. Da li in poi un piacere. Attualmente la neve non e' portante, bagnata e si entra fino al ginocchio, i pendii SW S SE da evitare. In alto, sopra il Piatto dei Larici, la situazione invece molto meglio. Anche se la via normale spesso e quotata a WT2, il percorso scelto giustifica un WT3. Con le condizioni nivologiche attuali, e la traccia da fare il WT3 ci sta tutto.

Hike partners: MicheleK


Gallery


Open in a new window · Open in this window

PD
20 Feb 16
Foisc · MicheleK
PD+
19 Mar 13
Föisc (2208m) · أجنبي
WT2
15 Mar 10
Föisc 2208m · chaeppi
PD
11 Jan 14
Föisc (2208 m) - Skitour · siso
PD
18 Dec 11
Föisc 2208m · Bombo

Post a comment»