COVID-19: Current situation

Bocchetta S.Stefano m.2378 e Reguzzo m.2621 (SO)


Published by Alberto , 2 September 2013, 14h48.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:10 August 2013
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 3:45
Height gain: 1350 m 4428 ft.
Route:[p ] quota 1260 - bivio per Armisola/Grioni - rifugio Gino e Massimo sito in località alpe Grioni m.1860 - (disl+609 ore 1,20) - bivio quota 2061 (+0,40) - bocchetta S.Stefano m.2378 (disl+1104 ore 0,50) - bocchetta di Reguzzo m.2621 (disl+1350 ore 0,55 totale ore 2,30 dal rifugio Gino e Massimo sito in località alpe GrioniGrioni) RITORNO: passando per Armisola
Access to start point:Milano - S.S. 36 dello Spluga - Lecco - Colico - S.p. 38 delo Stelvio - Morbegno - Sondrio - Piateda - Sazzo - Albareda m.781 - Tripolo m.804 - Fontaniva - Berniga m.835 - Famlonga m.925 - Prestinè m.956 - bar Dosso del Grillo - proseguire per altri 500 m. e vi è il parcheggio con fontana e per altri 2,1 km. Al secondo parcheggio a quota 1260
Accommodation:rifugio Gino e Massimo sito in località alpe Grioni (aperto solitamente sabato e domenica tutto l'anno,prego telefonare per sicurezza) e annesso vi è il bivacco (ancora da attrezzare)
Maps:kompass parco Orobie valtellinesi/Bernina - Sondrio

Con Daniela rimango d'accordo per fare un escursione,poi quando ci si doveva accordare su orario e meta ecco che Daniela rinuncia a partecipare,prendo la palla al balzo e vado in perlustrazione per valutare il tracciato che vorrei far fare a chi verrà alla due giorni al rifugio Donati.

Alle ore 7,32 mi incammino dal 2° parcheggio a quota 1260 (da qui sono 6 km per il rifugio Grioni e il nuovo cartello da ore 2 di cammino),alla frescura del bosco e giungo al bivio per l'Armisola dove il nuovo cartello da 0,40 al rifugio che raggiungo alle ore 9,00. Rivedo con piacere Mauro e Antonella,gestori del rifugio Gino e Massimo sito in località alpe Grioni che si ricordano del mio passaggio nella scorsa primavera e gli dico della mia intenzione: mi indica il tracciato (il parco dovrebbe segnalarlo con segnaletica verticale) che ha personalmente pulito fino al bivio di quota 2061 (qui si incrocia il sentiero segnalato a vernice,ma manca la segnaletica verticale che indica per il rifugio Gino e Massimo sito in località alpe Grioni ,c'è solo quella in legno fatta da Mauro e bocchetta di S.Stefano/Reguzzo) dal quale andando diritti si scende al rifugio Le Piane (che viene dato in autogestione a gruppi) mentre a sinistra si sale un crinale erboso.

Il sentiero è stretto a volte si perde,quindi bisogna prestare attenzione dato che la marcatura non sempre è evidente e la segnaletica a vernice un po vecchia e non molto frequente non rende agevole il cammino (uno esperto sa dove deve andare,ma c'è chi ha bisogno di qualche auto in più). Si costeggia il torrente che si ha a sinistra,poi lo si guada portandosi dall'altra parte e giungo alla bocchetta di S.Stefano m.2378 alle ore 10,53: un cartello dice ore 0,45 alla bocchetta di Reguzzo e ore 1 al rifugio Donati....mha!....la vedevo così lontana e manco un segnale a vernice.

Nel frattempo sale uno dai laghi sottostanti di S.Stefano,sentiero ben visibile e senza problemi e mentre io mi dedico a fotografare,egli prosegue senza tentennamenti come se fosse uno del posto che ben conosce la zona: scendo dal cocuzzolo e procedo facendo ben attenzione agli ometti (percorso non segnalato sulla carta ed è per esperti) che sporadicamente si trovano sul tracciato che a volte sembra il "vero" percorso ma in realtà non lo è.

Si cammina su sfasciumi che sotto il peso di chi passa si smuovono,ometti radi e in alcuni casi troppo bassi e piccoli,quindi bisogna essere preparati per affrontare una salita scegliendo il percorso più "agevole". Calpesto pure della neve e alla fine alle ore 12,00 sono alla bocchetta di Reguzzo m.2621 dove vedo il rifugio Donati: sporgendomi sulla verticale,riesco a malapena a vedere il sentiero che scende con un lungo traverso,ma la verticalità non mi permette di capire com'è quello che giunge sin qui a parte4 il fatto che vi è quell'erba fetente che fa scivolare facilmente chiunque vi appoggi il piede.

Scatto alcune foto che anche da qui risaltano la panoramicità della zona e decido di fare rientro senza proseguire fino al rifugio Donati,dato che per me la meta era di arrivare fino alla bocchetta di Reguzzo. Riprendo la via del ritorno prestando attenzione a non spostarmi troppo a sinistra ed evitando di perdere di vista i pochi ometti che si trovano,giungendo alla bocchetta di S.Stefano e poi al rifugio Gino e Massimo sito in località alpe Grioni dove mangio una buona fetta di strudel (segnalo volentieri una cosa importante: chi avesse intenzione di mangiare al rifugio è gradita la prenotazione,di cui ci si avvantaggia nell'avere la possibilità di scegliere cosa mangiare,inoltre la struttura è aperta nei fine settimana per quanto riguarda gli altri periodi è meglio telefonare).

Quassù vi sono giunte 2 donne in bike da Tirano,sono le prime,mentre il primo biker è stato il campione valtellinese: attenzione che il tratto che si stacca dalla sterrata principale (che finisce a circa 100 metri) ha una pendenza del 30% in vari punti e il terreno non è compatto....provare per valutare!

Bene,anche oggi ho potuto godere di una stupenda giornata e di essere riuscito a "evadere" un escursione che avevo in mente,riuscendovi senza dotarmi di tecnologia satellitare.


 

Ciao a tutti e alla prossima!


Hike partners: Alberto


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (4)


Post a comment

turistalpi says: rifugio Donati
Sent 2 September 2013, 16h43
Ciao Alberto e complimenti per le tue esplorazioni. Permettimi una domanda: perchè volevi raggiungere il rifugio passando dalla bocchetta di Santo Stefano quando al lago di Santo Stefano c'è il bivio ed a sinistra dopo un bel percorso di circa 2 km in piano su erbetta (ex decauville) si sale e si arriva al rifugio su sentiero ben segnalato anche se a tratti un poco ripido? Scusa dell'intromissione. Ciao e buona continuazione Enrico

Alberto says: RE:rifugio Donati
Sent 2 September 2013, 16h53
Ciao Enrico: il sentiero che sale diretto da Briotti l'ho già percorso,mentre la mia idea era di perlustrare questo tratto in modo da percorrere un giro ad anello passando per la bocchetta di Reguzzo (non da quella di S. Stefano che comporterebbe un ulteriore fatica dato che si scende per poi salire). L'idea era salire da Briotti,il giorno dopo salire i poco più dei 100 m. alla bocchetta di Santo Stefano e scendere al rifugio Grioni e poi a Briotti: credo che sia il tragitto più consolo avendo zaini pesanti appresso e delle donne. Ovviamente,questo va assolutamente fatto con la certezza del tempo bello,il rischio di perdersi è alto se non vi è visibilità a causa della mancanza di segnali tra la bocchetta di S. Stefano e Reguzzo. Spero di essere stato chiaro e ti ringrazio per l'attenzione che presti,ciao!

Massimo says: Bravo
Sent 3 September 2013, 09h23
..... ma te se semper in gir de par te!!!!
Ciao e a presto

Max

Alberto says: RE:Bravo
Sent 4 September 2013, 14h36
.....se mi tirano i pacchi....


Post a comment»