AlbertHeim Hutte 2541mt - buona la prima ...


Published by giorgio59m (Girovagando) , 11 March 2013, 15h43. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Uri
Date of the hike: 9 March 2013
Snowshoe grading: WT3 - Demanding snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-UR 
Time: 6:00
Height gain: 1110 m 3641 ft.
Route:Realp - Hotel Galenstock - Auf den Stöcken o Schafberg - AlbertHeim Hutte - sentiero per Tiefenback - bivio per Realp - Hotel Galenstock - Realp
Access to start point:Autostrada N2, si attraversa il traforo del Gottardo, si esce alla prima uscita Goschenen, alla prima grande rotonda prima di Andermatt e si segue per il passo del Gottardo e del Furka, si segue per Realp fino a dove la strada è sbarrata. A sinistra si scendede verso un parcheggio. Parcheggio a pagamento, 3 CHF per 18 ore

Mille e sempre più di mille …

 

Parlo dei metri di dislivello …, continuiamo a sfidare il mio fiato con una gita che abbiamo in mente da molto molto tempo, puntiamo alla Albert Heim Hutte, una classica direi.

Albert=Alberto, Hutte=capanna quindi una capanna dedicata ad Alberto, al Capanatt?
Ma lo sanno che lui è socio onorario alla Garzonera e alla Foisc?

Scherzi a parte … Albert Heim è un geologo svizzero (allora intitoleranno una capanna anche ad amedeo?), vissuto tra il 1849 al 1937, che si è distinto per i suoi studi geologici e glaceologici nelle Alpi.

A lui è intitolata questa bella capanna in Val Orsera, e fui lui stesso a suggerire la posizione su cui è arroccata questo rifugio.

Ma veniamo alla nostra escusione. Visto le previsioni meteo, ci spingiamo oltre il Gottardo, siamo solo in tre dei soliti: io, Paolo ed il Barba, ma abbiamo un gradito ospite che accetta di camminare con noi, il buon francesco.

Visto il viaggio in auto più lungo anticipiamo di mezz’ora i tempi di ritrovo, poco prima delle 6:30 siamo al Breggia per incontrare Francesco.

Ma questo luogo è storicamente il punto di ritrovo di un altro gruppo, e abbiamo il gran piacere di salutare e vedere partire Ivan, Beppe, Francesco Senior, Gabri e Suni che partono per la loro gita in Val d’Avers.

Alle 8:00 siamo tutti e quattro a Realp, parcheggio a pagamento e alle 8:10 siamo in cammino lungo la strada che sale al Furka.

Al primo tornante calziamo le ciaspole ed iniziamo a tagliare i tornanti salendo in direzione del Hotel Galenstock a Q1995, che passeremo alle 9:45, ad O salendo e ad E in discesa.

La salita è costante,  sopra questo hotel si abbandona la strada per salire in diretta, seguendo in parte i paletti per gli sci-alpinisti, alcune volte le tracce di sci, a volte in diretta sui ripidi pendii, e volte controllando la traccia di una precedente escursione del grupp di Ivan,Beppe,Gabri,Amedeo,….

La pendenza si fa anche importante in alcuni tratti, è un susseguirsi di balzelli dove spero sempre di vedere la croce sul cucuzzolo di Auf den Stocken / Schafgerg a 2591mt, ma riuscirò a vederla solo verso mezzogiorno dopo 4 o 5 balzi (dall’ hotel Galenstock), e dove i miei amici mi aspetteranno fino alle 12:20

Una quindicina di minuti di riposo e panorama dalla croce, purtroppo il tempo si sta guastando con molte nuvole in arrivo, ma non fa freddo e non pioverà fino a dopo il nostro ritorno in auto.

La crestina è molto stretta e l’ arrivo di molti sci alpinisti ci fa lasciare loro il posto per dirigerci verso la capanna che si vede a NO, circa 600-700mt di distanza, una quindicina di minuti, 50mt più in basso, arroccata sopra una roccia che obbliga ad aggirarla sul lato destro per salire il picco roccioso che la ospita.

Alle 12:45 ci accomdiamo ai tavoli esterni della capanna, il gestore che sta ripulendo gli spazi esterni dalla neve, è molto gentile, e scambieremo quattro chiacchere con lui che si sforza a parlare in italiano, ma ci capiamo.

Pranzo conviviale, condividendo come sempre cibarie e beveraggi, la temperatura esterna è piacevole ed i panorami notevoli, nonostante le nuvole.

Siamo sul fianco SE del Galenstock 3586 mt, il Tiefenstock 3515 con il suo ghiacciaio che degrada in direzione della capanna, il Wintersock 3203mt, il Gross BielenHorn 3210mt, il Chli BielenHorn 2940mt, insomma siamo in un paradiso di tremila (tosti …) e di ghiacciai.

In lontananza il Lucendro, e la bella piramide del Gross MuttenHorn, ci siamo stati nel 2011 e conto di tornarci in estate, un gran bel tremila.

La compagnia di Francesco è sempre piacevole, e chiacchieriamo di tutto e di tutti J, scherzando e ricordando piacevoli episodi.

Prima di scendere, visita guidata all’ interno del rifugio, anche dell’ angusto locale invernale con 8 letti, stufa e lavandino (non c’e’ acqua in inverno), ed al grande locale refettorio con molti tavoli, poi la foto ricordo e si scende, sono le 13:50.

Scendiamo per la via più lunga ma più “morbida”, seguendo il sentiero estivo verso Tiefenbach (lungo la strada del Furkapass), per deviare a Q2280 verso il Galenstock-Hotel e per vie dirette verso Realp.

La via in discesa è più lunga dell’ andata, ma salva un po’ l’usura delle ginocchia.

Sprofondamenti anche divertenti, ma faticosi, nella neve a volte poco portante, alle 16:08 siamo al parcheggio, perfettamente nei piani.

In viaggio verso casa si fanno programmi … alla prossima, speriamo più completi come numero.

La mancanza di Gimmy la si sente da varie uscite, questa volta abbiamo sentito anche la mancanza di Eze (roberto), certo l’ aria era “molto più pulita” , ma anche l’ allegria e le ca”volate” erano un po’ sotto il normale ….

Giorgio

 

Vista da Francesco  - (francesco)

Venerdì mattina ricevo una mail:

Nonostante il meteo noi si esce domani (sì di sabato in via eccezzionale).Si pensava o Val Bedretto (Passo S.Giacomo) o Realp (AlbertHeim).Siamo in tre o max quattro, se la cosa ti interessa .... batti un colpo.Ciao Giorgio


Naturalmente l'idea m'intrippa: l'Albert-Heim Hutte in inverno non l'avevo ancora vista e cosi volentieri,senza esitare mi sono aggregato ai Girovagando
Giorgio: Ineguagliabile perfetto ideatore della gita e non solo ma .... sta migliorando sempre di piu le sue performance.
Paolo: Taxidermy operator..... in montagna quasi imprendibile....una lepre
Luciano: Mitico, insostituibile bambinone... assolutamente da non dimenticare a casa !!!
Rob: Non è facile sostituire la presenza di quest'ultimo: un'icona,una pietra miliare,spero tanto con l'aiuto di Luciano ,almeno in parte aver contribuito a rendere al resto del gruppo la giornata meno funesta.
Grazie amici, è stata una bellissima giornata !!!


Vista da Paolo  - (brown)

L' esursione di oggi e' quasi un fuori programma.

Di solito usciamo di domenica, la sequenza delle uscite e' ogni quindici giorni (domenica infatti eravamo al Cogn), ma soprattutto questa volta con noi c'e' anche Francesco che avevo conosciuto alla pizzoccherata al Tecc Stevan.
Un vero montanaro , di sani principi e di molta compagnia.
Dopo aver letto le precedenti escursioni all' Albertheim  con temperature da polo nord sono rimasto molto sorpreso  in quanto la salita e' stata caratterizzata da una temperatura direi estiva .

Durante la giornata il cielo si e' velato, ma ormai eravamo di ritorno.

Il percorso in parte e' la strada che porta al Furkapass, quindi ci si trova di fronte a svariati tagli per evitare tutti i tornanti .

L'ultimo tratto e' bello tosto, come la nostra faccia tostata dal sole a fine giornata.
La discesa con neve pesante si e' rivelata un po' impegnativa, ma nonostante qualche affondo e' andato tutto bene.
Alla prossima

Paolo  

 

Vista da Luciano  - (barba43)

Un'altra bella ciaspolata, ormai il Giorgio ne ha a bizzeffe in mente ed io ogni volta mi diverto.

Oggi siamo andati alla AlbertHeimHutte, dato che la settimana prossima non possiamo andare, per vari impegni di ognuno del gruppo, abbiamo anticipato, anche se con qualche perdita.
E' la prima volta che ci vado, e devo dire che mi ha affascinato questa ascesa per vari motivi.

Primo siamo arrivati a Realp, un paesino da presepe con tutta questa neve sui tetti e sulla strada per il Furka, poi per la salita molto impegnativa come al solito.
Abbiamo fatto salendo un giro abbastanza lungo per arrivare in cima alla vetta, arrivati ci siamo riposati un pò, dopo siamo scesi alla capanna, e lì cia siamo rinvigoriti come al solito: panini, vino dolce, ecc. ed anche qualche birretta che abbiamo ordinato prima di scendere,tanto per lavarci la bocca.
Dopo siamo partiti per il rientro scendendo da sotto la capanna, cosi abbiamo fatto un doppio giro, giunti all'auto il solito thè con ancora qualche dolcetto, e via a casa.
Alla prossima
Ciao belli

Barba

 

 

Il solito riassuntino:

Percorso:  

12.8 Km totali, 8h:00m totali, 6:00m di cammino

Andata: 5.7Km, 4:35 lorde, 45m soste

Ritorno: 7.1Km, 2:18 lorde, 10m soste

 

Dislivello:  1045 di assoluto, 1110 mt di relativo                   

Partecipanti:  Giorgio, Francesco, Paolo, Luciano

 

 

 

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione # 155




Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (24)


Post a comment

cristina says:
Sent 11 March 2013, 16h16
Longevo il Signor Albert! :D

Bel posto, dai che il tempo ci ha graziato anche questo week!

Ciao. Cri

Sent 11 March 2013, 16h25
Come Matusalemme :-)
Comunque è verso anche questo WE ci ha graziato.
Grazie della segnalazione ................

beppe says:
Sent 11 March 2013, 16h42
Complimenti a tutti aveto aggiunto una perla alla collezzione.
Ciao
Beppe

Sent 11 March 2013, 16h50
Grazie Beppe, ho davanti degli ottimi esempi [;-)] e ancora tante belle mete da esplorare, di perle ce ne sono ancora così tante per fortuna.

zar says:
Sent 11 March 2013, 17h00
...bravissimi !!!
Grazie anche per la precisa citazione storica...
...bel gruppetto di pazzoidi...
ciao a tutti...
Luca

Francesco says: RE:
Sent 11 March 2013, 18h35
.....Ciao Luca.. un pazzoide !!!

ivanbutti says:
Sent 11 March 2013, 21h04
Bravi a tutti quanti, una bella classica invernale messa nel carniere. E per lo Stotzigen Firsten ci sono meno di 200 metri di dislivello, quindi .....
Ciao, Ivan

Francesco says: RE:
Sent 11 March 2013, 22h42
......Quindi si va .
Per me è un ritorno, la prima volta non l'ho goduto in pieno.
Grazie Ivan

Amedeo says:
Sent 12 March 2013, 06h58
Saluti e un bravo a tutti!! A me dedicheranno sicuramente una capanna per i miei "studi" sugli effetti "dell'altrà metà del cielo" sugli abitanti della terra (da piacevoli a disastrosi...hahahahaha) A presto per una escursione tutti insieme
Amedeo (lo "studioso....")

Sent 12 March 2013, 09h03
Un grazie a tutti per i complimenti che ci fate.
e speriamo di metterne in cantiere una compagnia,anche con il gentil sesso....capito Bradipo.
ciao

Sent 12 March 2013, 09h14
.....In primis beati voi che potete andare al sabato, c'e' chi lavora ahime'......
Second:.....
Giorgio grazie per la citazione nella tua dettagliata descrizione dell'escursione ( fa anche rima), ma bollarmi cois' per una volta.....
Francis F.C. ( Ford Coppola) troppo gentile ....Icona,..Pietra miliare...non e' che stai cambinado strumento e dall'armonica stai imparando anche il violino?
Ciao to all.......Chus bis spater...

Sent 12 March 2013, 09h35
Guarda che qualcuno ti a sostituito nella bollatura...

Sent 12 March 2013, 09h36
....immagino bravo Barba

Francesco says: RE:
Sent 12 March 2013, 10h29
... Da buon calabrese"testa dura"difficilmente vado a ritroso : avevo gia il violino ma, le sviolinate mi venuivan stonate.... l'ho venduto.
Bhe...un po di musicalità rimane sempre.

Sent 12 March 2013, 10h38
ok........preso nota vorra' dire che prox volta in capanna ci suonerai "zichipachi - zichipu'..." con l'armonica

Francesco says: RE:
Sent 12 March 2013, 10h42
...Tu e Luciano alle percussioni a fiato !!!!

Sent 12 March 2013, 10h45
..........chissa' che bel concerto, ok.......basta che non mi fate cantare..........
ne sai qualcosa vero?

Francesco says: RE:
Sent 12 March 2013, 11h16
.tranquillo c'è di peggio

gbal says:
Sent 12 March 2013, 10h37
Complimenti a tutti, al bambinone e a quelli più "anzianotti"!
Scherzi a parte, gran bella compagnia con le carte rimescolate ma con risultato ottimo.
Ciao

Francesco says: RE:
Sent 12 March 2013, 11h15
...Grazie Giulio,.... arrivo dopo il bambinone.
Sai il rimescolamento è un po come il solfito nel buon vino.
Ciao.

Sent 12 March 2013, 14h29
Ciao Giulio, una volta o l'altra verrai a provare a mescolarti anche tu ...
Ti lasciamo segliere il ruolo (bambinoni, anzianotti, elfi, folletti, deodoranti, ...)
;-)

gbal says: RE:
Sent 12 March 2013, 15h05
Volentieri Giorgio, la maggiore difficoltà sarà far combinare l'occasione. Quando sarà, spero di non rovinare la fragranza che voi siete riusciti a costruire.
Ciao.

Alberto says: bene...
Sent 13 March 2013, 11h24
....ora vi tocca la Rotondo hutte e poi,sempre in zona,la camona de Maighels e per chi vuole la cima soprastante la capanna. Ciao e buon proseguimento!

giorgio59m (Girovagando) says: RE:bene...
Sent 13 March 2013, 15h04
Ciao Albert ...
ero pronto a qualsiasi battutaccia per aver scherzato, ma leggo che invece punzecchi con sempre più ambite destinazioni!
quindi grazie per gli suggerimenti !


Post a comment»