Bächenstock (3008 m) Skitour


Published by Laura. , 3 March 2013, 23h53. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Uri
Date of the hike: 2 March 2013
Ski grading: AD-
Waypoints:
Geo-Tags: CH-UR 
Time: 6:15
Height gain: 1650 m 5412 ft.
Height loss: 1750 m 5740 ft.
Access to start point:Traforo del Gottardo uscita Wassen strada del Sustenpass fino a Gorezmettlen
Access to end point:A ca 2100 mt puntare verso SSE e seguire piu' o meno per ampi pendii il corso del fiume Seebach fino alla strada poi a piedi per ca 1 km per recuperare l auto
Maps:Swisstopo 1211Meienthal Swisstopo 255 Sustenpass

laura&... : Bächenstock Bächenstock Bächenstock  
da un paio di settimane avevamo programmato di andare, studiando con precisione certosina l'itinerario e i tempi di salita, tutto perfetto ma, come spesso accade, prima il traffico, poi il meteo ci mettono lo zampino e così arrivati al punto cruciale della salita, il caldo, praticamente estivo, rende poco sicura la salita e decidiamo di fermarci. Scendendo una mini slavina, che si stacca sotto gli sci di Domenico, ci conferma che abbiamo fatto la scelta giusta. Arrivati all'auto troviamo la strada bloccata da un'altra slavina e dobbiamo chiamare il servizio stradale per poter scendere a valle e mentre beviamo una birra facciamo la conoscenza di uno skialper locale che ci indica alcune belle cime da salire sul versante nord della valle...
Arrivati a casa parte la consultazione delle mappe, ma alla fine la decisione è unanime:  con il caldo di oggi sarà venuto giù quasi tutto, al sabato c'è meno traffico e quindi partiremmo prima, la neve si stava già trasformando oggi, domani sarà ancora meglio, per cui ritentiamo il Bachenstock, ma per qualsiasi evenienza teniamo pronto un piano B sul lato nord.
Stamattina, come previsto, mettiamo gli sci ai piedi prima di ieri e, conoscendo già parte del percorso, procediamo veloci e senza esitazioni, con noi ci sono anche Eliana con le ciaspole, Paolo, Fulvio e Max.
Arrivati al punto dove ieri avevamo fatto dietrofront, vediamo che il pendio e i canali sono ben scaricati e così procediamo. La salita è di quelle toste e la neve un pò dura, ma il sole comincia a scaldare, però non è ancora tempo di pensare alla discesa....
Quando arriviamo al pianoro del ghiacciaio lo spettacolo ci lascia senza fiato...finalmente si vede la nostra meta, ma da lei ci separa ancora un lunghissimo traverso in salita, dove liberarsi di tutti i peccati prima di poter salire in vetta! Cedo il passo a Domenico, che continua a tallonarmi e mi concentro sulla salita...finalmente arrivo alla curva, ma l'espiazione dei peccati non è ancora finita...altro traverso eppoi cinque o sei curvette strette, belle ripide e finalmente anch'io raggiungo il deposito sci, da dove per un breve canalino e facili roccette raggiungiamo la vetta. La vista è mozzafiato e, vista la gradevole temperatura, ci fermiamo a mangiare, poi scendiamo senza difficoltà e ci prepariamo per la lunga sciata. La neve è buona e fino al traverso più esposto sono tranquilla poi, arrivata al punto dolente rallento l'andatura e cautamente faccio solo traversi e manovrine...in cinque minuti sono fuori dal pendio, sotto lo sguardo più o meno vigile di Domenico; da lì in poi è solo divertimento su una bella neve trasformata. A poche centinaia i metri dall'auto la neve è marcia, per cui ricomincio con le mie manovrine, ma senza grossi problemi arrivo all'auto sci ai piedi. La gita si conclude tra birra, biscotti, baci abbracci e progetti futuri!

Una grande classica, con pendii godibilissimi e panorami da favola!
Una bella sorpresa della giornata è stato l'incontro inatteso con Skiboy69 e la gang del bosco (...ma quanto sono?!?)

 

lunari  arriviamo al parcheggio dove già ci sono molte auto che scaricano scialpinisti carichi di adrenalina,che si dividono le numerose cime in loco. Noi siamo in sei, partiamo tutti assieme poi una volta indicata la traccia di salita tutti alla spicciolata quasi tutti si fermano, solo io e Laura andiamo avanti imperterreti. Laura fa l'andatura io come un' ombra. Arrivati al bacino di Sewenzwachten do il cambio per un lunghissimo traverso a semicerchio che ci porta  alla base del Bachenstock, risaliamo sci ai piedi e qui devo dire dire che Laura se la cava molto bene con le inversioni in questo tratto molto ripido che porta al deposito sci .Il tempo di piantare gli sci e Laura imbraccia la picca e, precedendomi,  risale il canalino nevoso abbastanza esposto poi su roccette fino alla vetta, dove ci abbracciamo felici ammirando il panorama (  oggi infinito vette vette a perdita d occhio). Immancabile foto di vetta e ci incamminiamo verso il deposito sci . Gli ultimi 200 mt sono veramente al limite con neve di pappa, però senza gli sprofondamenti che di solito si trovano in queste condizioni. Recuperate le auto e gli altri amici, ci dirigiamo tutti al Baizen di Dorfli: una specie di garage con due grandi tavoli, dove due signore offrono bevande e spuntini fatti in casa,alla fine arriva una pentola che fa da cassa e ognuno paga quello che ritiene il giusto il che significa  che, per evitare brutte figure, si finisce sempreper...a buon intenditor poche parole.Prima di salire in auto un ultimo sguardo alle cime di fronte con la convinzione che ci ritorneremo presto.
  •  

  • Hike partners: Laura., lunari


    Minimap
    0Km
    Click to draw, click on the last point to end drawing

    Gallery


    Open in a new window · Open in this window

    PD+ D-
    30 Mar 08
    Bachenstock · paoloski
    II AD
    18 Dec 21
    Bächenstock · ᴅinu
    PD II D
    II PD
    5 Feb 11
    Bächenstock 3011m · Pere

    Comments (9)


    Post a comment

    Sent 4 March 2013, 09h00
    complimenti, al duo, per la testardaggine.

    Rosa says:
    Sent 4 March 2013, 14h39
    Una splendida giornata e una gita che ti resterà nel cuore!!!
    Sei un mito Laura!!!
    ciao

    Laura. says: RE:
    Sent 5 March 2013, 17h21
    Finirò con ill montarmi la testa!!!
    Hai ragione, è stata una gita memorabile...peccato che le foto non rendano giustizia all'ambiente attorno a noi.

    Eliana says: Bravi
    Sent 4 March 2013, 16h28
    Che fisico sti due!!! Ma chi li ferma?
    Anche noi che ci siamo fermati prima, però, ci siamo divertiti un sacco. Grazie della gita.

    Laura. says: RE:Bravi
    Sent 4 March 2013, 16h37
    ciaoooo!
    Tu con le ciaspole sei stata bravissima !!!

    skiboy1969 says: meeting meiental
    Sent 4 March 2013, 21h55
    Piacere di avervi incontrati!!!!!!!!!
    bye
    M

    veget says:
    Sent 5 March 2013, 14h36
    Sei sempre una spanna sopra........naturalmente sia con le quote, che i dislivelli .Complimenti!!!!!!
    Eugenio

    gbal says: Come vedi....
    Sent 8 March 2013, 14h31
    ....anche la mia memoria mi tradisce.
    Ora sono io a chedere venia.
    Complimenti; questo modo di condurre l'assalto è proprio come piace fare a me, anche se non sarà forse condiviso da molti: "strenuamente fino alla vittoria finale". E voi avete fatto proprio così e ve la siete meritata.
    Bravi

    P.S.: Curiosità...da interessato: ma il Domenico ha trovato qualche propellente tipo STP (additivo x benzina) che gli fa fare da lepre, ora?

    lunari says: RE:Come vedi....
    Sent 8 March 2013, 15h53
    Ciao Giulio..direi che Laura è un ottimo combustibile


    Post a comment»