COVID-19: Current situation

Zindschi (2331 m) - Skitour


Published by tapio , 12 December 2011, 08h32.

Region: World » Switzerland » Tessin » Locarnese
Date of the hike: 9 December 2011
Ski grading: PD-
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo Biela   Gruppo Pizzo Quadro   CH-TI 
Time: 3:30
Height gain: 860 m 2821 ft.
Height loss: 860 m 2821 ft.
Route:Bosco Gurin, Boda (1471 m) – Eggu (1561 m) – Naatscha (1769 m) – Capanna Grossalp (1907 m) – Rossboda – Zindschi (stazione a monte della seggiovia del Sunnenberg, 2331) – ritorno per la stessa via
Access to start point:Si arriva a Bosco Gurin percorrendo la strada della Valle Maggia. A Cevio si sale a sinistra, e a Cerentino si tiene la destra evitando la deviazione per Campo Vallemaggia e Cimalmotto. Parcheggio amplissimo.
Maps:CNS - 275 - Valle Antigorio

È arrivata. In sordina, senza bisogno di presentazioni. Attorno alle sponde settentrionali del Lago Maggiore non ve n’è segno, ma puntando le narici più a Nord, se ne percepisce il profumo. Se ne sta su, appollaiata oltre una certa quota, ma il suo richiamo scende fino al piano. Avvinghia, pervade, convoca.

È l’irresistibile richiamo della polvere. Un richiamo che va oltre le vette da salire, i chilometri da macinare, i dislivelli da colmare. È attrazione pura. Impossibile soprassedere.

E oggi, polvere è stata. Addirittura troppa, se oltre la stazione a monte della seggiovia del Sonnenberg non si riusciva più a procedere, affondando fin oltre il ginocchio, sci ai piedi.

Naturalmente come prima uscita stagionale non avevo intenzione di strafare, né di complicarmi la vita. Così, dopo una bella salita in parte su neve fresca ed in parte su preesistenti tracce ho iniziato la discesa, prediligendo quasi totalmente la polvere. Solo nella parte più alta, dove talvolta si affondava, ho calcato parzialmente le pregresse vie. Per tutto il resto della discesa (e, stranamente, più si scendeva, più la neve era soddisfacente) si è trattato di una placida sinusoide sull’ovatta bianca.

Non avrei potuto sperare di meglio per la mia prima uscita pellata di questo recalcitrante inverno.
 
 

 

Tempi:

Salita: 3 ore; discesa: 30 minuti


Gita effettuata ad impianti di risalita chiusi

 


Hike partners: tapio


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (21)


Post a comment

Sky says:
Sent 12 December 2011, 11h10
Uhm, vedo che il profumo della neve (da una settimana a questa parte presente un po' ovunque.. polverosissima..) ha attirato anche te !
Un saluto, Sky

tapio says: RE:
Sent 12 December 2011, 12h01
Eh sì, fino a poco tempo fa bisognava proprio andarsela a cercare; ma ora che ha fatto la sua comparsa in grande stile non si può restare indifferenti al suo richiamo.
E poi, è proprio questo il fascino della montagna: in ogni stagione un vestito diverso. E quello bianco è proprio un gran bel vestito!
Ciao, Fabio

Sky says: RE:
Sent 12 December 2011, 12h46
Personalmente, preferisco le montagne con su la neve.. tutto mi sembra più bello !

tapio says: RE:
Sent 12 December 2011, 15h02
L'unica controindicazione per uno pigro come come è stata il dover preparare l'attrezzatura invernale: ora che questa operazione è andata, non posso far altro che essere pienamente d'accordo con te: le montagne bianche sono più affascinanti!

Sky says: RE:
Sent 12 December 2011, 16h02
A questo punto si può pensare ad un'uscita insieme anche in ambiente innevato..!
Saliamo insieme, poi tu disegni le tue sinusoidi ed io scendo a balzelloni con le mie ciaspole..
Che ne dici ?!
Ciao, Luca

tapio says: RE:
Sent 12 December 2011, 16h37
Molto volentieri!
Ma non saranno necessari troppi balzelloni, visto che io, tra una sinusoide e l'altra, mi prendo volentieri tutto il tempo necessario per riprendere fiato.
Però, per quanto riguarda me, ci vuole qualcosa con un grado di ripidità non troppo elevato, non sono un fulmine con gli sci...

lebowski says:
Sent 12 December 2011, 12h11
Evviva, speriamo che cada copiosa, una mano di bianco su questo grigiore ci voleva.Neve, nix, nivis suona quasi come nichts, nulla...nulla o quasi rimane del colore originario, tutto si arrende al suo bianco candido.
Cento di queste sciate fabio!

bye



tapio says: RE:
Sent 12 December 2011, 14h48
Infatti in modo colloquiale si usa talvolta anche "nix" in tedesco per significare "nichts".
Ora che è arrivata speriamo davvero che cada copiosa, come è nella natura delle cose. La montagna è sempre bella, ma da bianca irradia alla massima potenza il suo fascino magnetico.
Grazie per l'augurio, Luca, che ricambio volentieri: con gli sci o senza, sarà comunque "magia d'inverno".
Ciao, Fabio

Nevi Kibo says: RE:
Sent 12 December 2011, 23h28
Bravo.

tapio says: RE:
Sent 13 December 2011, 17h10
Grazie NK.
C'è voluto del tempo, ma alla fine è arrivata.
Ciao!

Nevi Kibo says: RE:
Sent 13 December 2011, 21h22
Oggi, andando a Brescia per lavoro, ho visto le Grigne messe piuttosto bene. Pensavo ne fosse venuta meno.
Ciao

tapio says: RE:
Sent 13 December 2011, 22h51
Dipende dalla zona: qui dalle mie parti, Vogorno & Co. sono appena imbiancati (sarebbe meglio dire "ingrigiti per ora), ma basta risalire un po' le valli per trovare già a 2000 metri un mare (si fa per dire...) di neve. Poi le previsioni per i prossimi giorni parlano in favore di un nuovo strato...
Ciao

Laura. says: la Polvere
Sent 13 December 2011, 08h07
Un richiamo a cui è impossibile non dare ascolto...

tapio says: RE:la Polvere
Sent 13 December 2011, 17h13
È così, è così, quando la polvere chiama, si risponde!
Ciao, Fabio

Laura. says: RE:la Polvere
Sent 13 December 2011, 19h10
per adesso rispondo con le ciaspole...ma con il tempo ho in mente di andare oltre...

tapio says: RE:la Polvere
Sent 13 December 2011, 23h11
"Oltre le ciaspole": mi pare un tema molto ma molto interessante... ne seguirò l'evoluzione
e chissà... magari un giorno...

Laura. says:
Sent 13 December 2011, 23h19
mi stò già organizzando...al Rondadura ho visto qualcuno scendere con gli sci...è stato un colpo di fulmine!

tapio says: RE:
Sent 13 December 2011, 23h24
e infatti, dopo le prime gite d'ambientamento, mi piacerebbe tentare anch'io il Rondadura con gli sci (l'inverno è appena agli inizi...).
Una volta pronta, magari si potrebbe provare un'uscita a quattro sci...

Laura. says: RE:
Sent 13 December 2011, 23h33
Per quanto ho capito a salire si farebbe meno fatica che con le ciaspole...per quando riguarda lo scendere...da qui a quando la neve dovrebbe essere ottimale potrei farcela...

tapio says: RE:
Sent 13 December 2011, 23h40
Sì, in salita potrei dire che non c'è paragone; in realtà nemmeno in discesa, solo che certe discese bisogna saperle fare: io non sono nella condizione di sentenziare, visto che ho cominciato solo l'anno scorso; però con l'applicazione e l'esercizio i miglioramenti arrivano per tutti

Laura. says: RE:
Sent 13 December 2011, 23h43
come in tutte le cose...l'importante che ci sia la giusta motivazione.


Post a comment»