COVID-19: Current situation

Al Campo dei Fiori di Varese per la via della funicolare: 1414 scalini di bellezza.


Published by rochi , 7 December 2011, 19h09.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 7 December 2011
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 2:00
Height gain: 402 m 1319 ft.
Height loss: 402 m 1319 ft.
Route:Prima Cappella - parcheggio del Vellone - galleria - stazione di valle - stazione di monte - Borgo di Santa Maria del Monte - viale delle cappelle - prima cappella
Access to start point:Da Varese centro viale Aguggiare e poi diramazione per Sacro Monte. Prima della prima cappella andare diritto e parcheggiare l'auto in prossimità dell'imbocco della galleria.
Access to end point:Giro ad anello
Accommodation:Numerosi hotel a Varese e al sacro Monte

Nei primi anni del 900,Varese e la sua montagna (il massiccio del Campo dei Fiori che comprende il borgo di Santa Maria del Monte) furono il teatro dove i migliori cervelli (architetti, ingegneri) poterono esibirsi dando sfoggio alla loro creatività. Sorsero così le magnifiche ville liberty e tutta una serie di infrastrutture che rappresentano ancor oggi - tempo di oscenità edilizie - un mirabile esempio di integrazione tra lavoro dell'uomo ed opera della natura. L'esempio più concreto è visibile sotto la sommità della montagna: il Grand Hotel Campo dei Fiori, situato in posizione dominante la pianura lombarda a quota 1050 circa. Un incredibile sistema di funicolari fu creato in contemporanea per facilitarne l'accesso. Una, tutt'ora funzionante, collega il Vellone al Borgo, mentre un'altra, dallo stesso punto, taglia dritto per dritto la montagna e sale a fianco del Grand Hotel, giungendo alla stazione a monte, altro fantastico esempio del liberty varesino. Purtroppo di questa seconda via sono rimasti solo i ruderi che solcano l'abbondante bosco rendendola visibile da molto lontano.
Al Campo dei Fiori son salito da tutte le vie possibili, mancano solo quelle non tracciate, pensavo oggi mentre mi concedevo cinque minuti di adorazione dal mio ufficio in Gallarate. Poi l'occhio mi è caduto su quel solco e, come caduto dalle nuvole, mi è venuto in mente che da lì non sono mai passato. E allora, pronti via, sfruttando le ultime ore di luce di questo tiepido dicembre.
Giunto al Vellone dopo aver superato torme di automobilisti sulla trafficatissima autostrada, ho lasciato l'auto e mi sono incamminato alla stazione a valle, percorrendo un chilometro su strada asfaltata ma chiusa al traffico privato. Ivi giunto, con gli occhi sulla traccia, ho aggirato l'edificio ristrutturato e ho trovato subito l'attacco della scalinata, ora in buone condizioni, ora devastata dal tempo e dall'incuria, ora completamente cancellata dalla vegetazione. 
Per pendenze subito tremende e cuore nelle orecchie son salito diritto contando gli scalini sino a giungere alla gallerie: un centinaio di metri di cui alcuni molto scuri causa curva, ma comunque affrontabile senza ausili. Fuori dalla gallerie, in un'ascesa solo apparentemente monotona ora si supera un ponticello, ora ad un altro si passa sotto. Poi, quando non si spera altro, si alza la testa e si vede la stazione a monte che pare vicina, ma costa di qualche decina di santioni ancora. Finalmente arrivato, credo di aver contato 1414 scalini, più alcuni tratti dove essi, come detto, non sono presenti. Dalla stazione di monte il panorama è solitamente fantastico, specie oggi che il vento ha spazzato l'aria. 
Dalla stessa via son ridisceso sino al secondo cartello segnavia che introduce all'ampia sterrata che, con piacevolissima passeggiata, conduce al piazzzale del Borgo. Da qui, ora su asfalto, sempre diritto, sino all'imbocco della via Sacra costellata di stupende cappelle (alcune delle quali affrescate da Renato Guttuso). Questa strada è acciottolata e con buone pendenze e splendide viste sul lago di Varese ad uso sera dì tardo autunno, conduce in località Prima Cappella. Infine, una breve scalitanata riporta al parcheggio dove un paio di ore prima ho lasciato l'auto.
Di seguito, presi dal sito 
http://www.varesefunicolari.org/cfiori/cfiori.html,  pubblico alcuni dati relativi alla via della funicolare:
Quota minima del piano del ferro: 630,91 metri
Quota massima del piano del ferro: 1032 metri
Dislivello del piano del ferro: 401,95 metri
Distanza orizzontale del piano del ferro: 813,75 metri
Distanza reale del piano del ferro: 907,25 metri
Pendenza media del piano del ferro: 49,03%
Pendenza minima del piano del ferro: 41,65%
Pendenza massima del piano del ferro: 56,00%
La conta degli scalini potrebbe non essere giusta. A tratti la fatica dell'ascesa mi ha levato lucidità.
Per questa passeggiata consiglio l'inverno (ma attenzione se il fondo è ghiacciato). In estate lo stato di abbandono della scalinata e la scarsissima frequentazione ne fanno l'habitat ideale per le vipere.

Hike partners: rochi


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (7)


Post a comment

gbal says: Bravo rochi
Sent 10 December 2011, 19h48
Un po' di pubblicità al nostro bel Campo dei Fiori non guasta mai!
Ciao

rochi says: RE:Bravo rochi
Sent 12 December 2011, 08h35
Grazie Giulio. Vien voglia di arrabbiarsi con generazioni di amministratori passati e presenti che nulla fanno (se non danni) per la valorizzazione di questa meraviglia. Poi capita, come a me, di non incontrare anina viva in un intero pomeriggio sulla montagna e di essere egoisticamente contenti che sia così, come avere a disposizione un intero immenso parco cittadino tutto per me. Ciao.

scosch says: complimenti
Sent 9 January 2012, 00h46
ciao complimenti bellisma idea non ci crederai ma mi sa che ci siamo visti quel giorno! propio il 7 dicembre io da appassionato di ciclismo quale sono stavo facendo il campo dei fiori in bicicletta e arrivato dove la ex funicolare passa sotta la strada poco dopo la galleria ho visto una persona che stava facendo a piedi il percorso a gradini della vecchia funicolare, e ho pensato cavoli non sono il solo io il pazzo a pensare di fare certe cose! visto che è da un po' che io ho questo pallino di farmi a piedi il percorso della vecchia funicolare! fino ad adesso ho fatto solo dalla stazione a valle fino alla strada in una volta più in altri giorni vari tratti della perte superirore! ma mai tutta intera! cavoli ha ragione molto bella ma in certi tratti anche dura e non è facile con tutte quella sterpaglia dove in alcuni punti ho rischiato di inciampare!

rochi says: RE:complimenti
Sent 9 January 2012, 08h36
Grazie per i complimenti. Si, credo di ricordare di aver intravisto un ciclista. La salita è dura ma non durissima, secondo me hai fatto più fatica tu in bicicletta. Io ho dei ricordi di gioventù, a tal proposito e ricordo di aver sputato sangue sulla strada del Sacro Monte, in particolare nella prima parte, dopo la prima Cappella.
Ciao, buona montagna.

Serzo says: Bell'itinerario
Sent 28 May 2017, 20h21
Ciao Rochi, oggi pomeriggio avevo 4h libere e mi sono avventurato nella salita da te descritta... in effetti alla stazione fanno di tutto per non farti accedere alla scala: il punto più duro è passare dal bosco al primo gradino! Bello davvero il tratto buio, e visto un serpentaccio uscire verso sinistra. Una curiosità: ma sei riuscito a farla tutta o nel 2011 l albero messo di traverso tronco (e sterpaglie varie) non c'era ancora? O avevi un machete e ci sei passato attraverso? Oggi passarci sopra mi è sembrato un azzardo, ma ricordo che una decina di anni fa scavalcai la rete per uscire e quindi arrivai fino alla fine e non ricordo alberi in mezzo alla scala... Ciao, Sergio

rochi says: RE:Bell'itinerario
Sent 29 May 2017, 09h30
Bravo Sergio!!! Ecco un'altro "matto" che si dedica a quella via, peraltro a fine maggio, in piena esplosione vegetativa e con le serpi al gran risveglio!!!!
Non ricordo di alberi divelti posti ad ostruire la via, probabilmente caduti tra la mia visita e la tua.
Ciao!!!!!
R.

Serzo says: RE:Bell'itinerario
Sent 29 May 2017, 09h49
Avevo immaginato... infatti la bella foto tua che mostra la scala dall arrivo alla stazione di monte, puoi averla fatta solo se hai percorso la scala integralmente. A meno di scavalcare da fuori!!! Mattina c'è ne sono, tanto che all incrocio col sentiero in arrivo dal Sacro, una coppia mi ha visto e mi sono venuti dietro. La follia dilaga!


Post a comment»