Sass Quaeder mt 3066 e Munt Pers mt 3207


Published by turistalpi Pro , 13 July 2011, 15h33.

Region: World » Switzerland » Grisons » Berninagebiet
Date of the hike:10 July 2011
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-GR   Bernina-Gruppe   Palü-Gruppe 
Time: 4:30
Height gain: 1200 m 3936 ft.
Height loss: 1200 m 3936 ft.
Route:Bernina Diavolezza-laj Diavolezza-Sass Quaeder-Albergo Diavolezz- Munt Pers-Bernina Diavolezza
Access to start point:Dal Passo Maloja seguire la strada dell'Engadina sino al bivio per il passo del Bernina e proseguire a destra sino a Bernina Diavolezza. Ampio parcheggio gratuito alla stazione della funivia

Oggi andiamo in Engadina dove le previsioni meteo lasciano almeno una finestra di bel tempo. I miei amici Elena e Carlo hanno da tempo desiderio di salire al Munt Pers ed io ben volentieri li accontento. Insieme anche all'altro mio amico giovane Alessandro e Pinuccia più Billie partiamo alla volta di Bernina Diavolezza dove lasciamo l'auto. Il tempo di prepararci ed alzando la testa vediamo che subito le nuvole occupano il cielo che era previsto al mattino abbastanza sereno. Comunque saliamo seguendo le scorciatoie della strada che sale fino al lago Diavolezza.Sosta e foto ma non per me che ho dimenticato la fotocamera in auto! (capita). Ripartiamo dal lago seguendo il classico sentiero turistico che porta al Diavolezza. Come prevedevo nell'unico punto più ripido c'è un bello scivolo di ripida neve però con già la traccia. Ovvio che io sono un poco dubitativo ma ci pensano Elena ed Alessandro a pistare ancora meglio la neve di modo che tutti arriviamo tranquillamente (e Carlo da ultimo a fare da sicurezza morale). Proseguiamo e costeggiando il resto del famoso ghiacciaio coperto (da teloni per preservare la neve...) arriviamo alla forcella dove c'è il bivio per il piz Trovat e Sass Quaeder.Pinuccia ed Alessandro proseguono subito per il rifugio mentre io con Elena e Carlo saliamo sulla cimetta del Sass Quaeder. Peccato per le nuvole e mi spiace per gli amici che è la prima volta che vengono in zona: comunque il panorama tra una nuvola e l'altra è sempre grandioso. Dopo una breve sosta scendiamo al rifugio. Il tempo è sempre nuvoloso ed a tratti anche piovviginoso (con sole). Pinuccia mi dice che vuole restare al rifugio ad aspettarci e quindi noi partiamo subito per il Munt pers.Il sentiero è totalmente sgombro da neve per cui è agevole tranquillamente. Dopo poco si rimette a piovere debolmente ma con anche chicchi di piccolissima grandine gelata. Alessandro per motivi di studio e lavoro è ben sei mesi che desiderava venire in montagna e prendere tanto sole per cui è un pò scocciato di questo tempo ed ad un certo punto stufo (lui già conosceva la zona avendo già salito il Pers insieme a me) rinuncia e se ne torna al rifugio. Elena, Carlo ed io invece continuiamo. Elena come sempre avanti irraggiungibile. Ad un certo punto sbaglia e sale più in alto del sentiero, fatto che l'obbliga a discendere e quindi io la posso raggiungere. Ormai adesso dovrei farcela a stare al suo passo. Macchè, alzo la testa e subito è avanti di cento metri: deve avere ingranato una marcia superiore. Sia ben chiaro che nessuno fa la corsa (specie io che sono anziano) ma è che lei cammina così in modo naturale anzi direi che sfiora il terreno ed io invece no (ovviamente anche Carlo poco più indietro)! Quando ero più giovane anch'io andavo così e quindi la cosa mi fa un pò invidia. Comunque a parte tutte queste considerazioni  pochi minuti dopo eravamo tutti e tre in cima.Sosta pranzo e foto. Riprende la pioggia gelata e noi ripartiamo per il rifugio dove tutti insieme entriamo per un caffè anche perchè fuori fa freschino. In discesa seguiamo la pista da sci di fianco al ghiacciaio coperto e molto agevolmente anche se un poco monotono arriviamo al lago Diavolezza. Qui Billie ha un incontro molto ravvicinato con una marmotta ma ormai e per fortuna sono finiti i tempi giovanili quando riusciva mio malgrado a prendere le marmotte! Dal lago e dopo un breve tratto di strada prendiamo a destra il largo sentiero e poi le scorciatoie che pervengono al parcheggio.Mi è spiaciuto per il tempo nuvoloso ma che ha permesso comunque a Carlo ed Elena di ammirare una delle zone più belle e classiche dell'Engadina con i suoi grandiosi ghiacciai. Promessa di tutti per fare in agosto meteo permettendo la  traversata Morteratsch-Diavolezza.Grazie a Carlo per le foto!

Hike partners: turistalpi


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
T2
T3 F
T3
T2

Comments (3)


Post a comment

Gabri says: Bella Engadina!
Sent 13 July 2011, 16h24
Ciao Enrico
Domenica sono salito con Alberto al Piz Languard, per cui eravamo abbastanza vicini! Confermo la meteo, che ha smentito le previsioni (su St.Moritz era previsto sole pieno!!) ma è stato ugualmente bellissimo!
un gran panorama,una bella giornata anche se con meteo variabile!
Gabri

turistalpi Pro says: RE:Bella Engadina!
Sent 13 July 2011, 17h32
Ciao gabriele, peccato non esserci incontrati. Il Piz Languard è una delle mete che preferisco in Engadina. Sono contento per te ed Alberto mentre io lo farò senz'altro prossimamente. Se non l'hai fatto ti consiglio vivamente il piz Ot da Samedan: è bello, facile e solo un poco faticoso. Nei due punti esposti ci sono delle catene che assicurano bene. Grazie del commento. Buona montagna a te e Suni. Enrico

Gabri says: RE:Bella Engadina!
Sent 13 July 2011, 22h45
Ok Enrico.
Grazie per il tuo consiglio sembre ben accetto! Sul Piz Ot non sono mai stato e in realtà ne parlavamo con Alberto. Aspettando una bella giornata di cielo sereno lo mettiamo in programma ! Ciao Gabri


Post a comment»