Martica sotto la pioggia e la vana ricerca delle ghiande di Rovere


Published by antonios59 , 17 November 2021, 19h48.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:17 November 2021
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 3:30
Height gain: 624 m 2047 ft.
Height loss: 624 m 2047 ft.
Route:8,78 km Sentieri e un tratto nel bosco alla selvaggia

Quando la scienza chiama......
Servono ghiande di Rovere per la ricerca universitaria, peccato che le querce fanno frutti ad anni alterni :)
Ma non c'è problema vado a vedere io. Il versante nord della Martica è pieno di Rovere ce ne sarà almeno una che ha fruttificato tra il mezzo milione di fusti ? Anticipo la risposta: neanche una.
Parto dal campetto di calcio nei pressi della Badia di Ganna 460 m. Con la sterrata verso sud fino al ponte di legno. Poi svolta a destra e subito a sinistra in salita sul 315 per Brinzio.
In breve il sentiero diventa  roccioso scavato nel porfido rosso, che non ha niente da invidiare al più famoso porfido di Cuasso. Un piccolo belvedere  sulla palude del Pralugano è stato attrezzato con una bella e nuova panchina artigianale. Dopo la pioggia si attraversano vari ruscelli che scendono rumorosamente dalla montagna. Più sù si passa dal Belvedere segnalato e con 2 panmchine, dove praticamente non si vede proprio niente, visto gli alberi che chiudono l'orizzonte. Siamo già in una foresta di Rovere con qualche castagno. Ma nessuna pianta trasgredisce alla regola di non fruttificare ( forse non amano gli anni dispari ). Al Passo Valicci 644, svolto a sinistra sul  sentiero 316 che sale ripido, poco sopra una Rovere spiantata sbarra il sentiero, è ancora viva, qualche radice è ancora attaccata, vuoi vedere che malmessa come è non si è ricordata dell'ordine di scuderia e ha fatto qualche ghianda ? Setaccio i dintorni, macchè niente neanche qui. Continuando a salire arrivo a quota 845 dove parte un sentiero che volevo mappare, ma poco dopo mi viene ad annusare un cane da caccia con radiocollare, forse è meglio proseguire sul sentiero ufficiale. Passo dal bivio di Magolcio e ripidamente sul tratto finale del 314 arrivo al Piazzale Nord-Est della Martica 1032 m. Come sempre vado di cresta alla vera cima, di un paio di metri più alta, e da rituale aggiungo 2 pietre all'ometto. ( mentre il piazzale con i suoi 2 presepi è già fin troppo santificato ).
Dalla vera vetta scendo nel bosco alla a nord senza sentiero, sui 970 metri intercetto una mulattiera, che prendo verso destra e che scende a riconfluire nel sentiero dell'andata. E poco sotto arrivo ancora al bivio di Magolcio, dove vado a sinistra in discesa verso Brinzio ( segnavia 314 ). Non è un bel sentiero visto che proprio qui ha origine il torrente Valmolina, inzuppato e scavato come è. Ma poco sotto è proprio l'alternativa  a questo che voglio mappare. Svolto a destra in piano, riattraverso il neonato Torrente Valmolina e dopo un a corta salita ancora un tratto piano e ritorno sul 316 dell'andata al bivio di quota 845 ( Carta Nazionale Svizzera ). Quindi tutto come all'andata giù a Ganna.

Hike partners: antonios59


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

WT2
T2
T3
28 Apr 19
Alba e tramonto in Valganna · cristina
T3 I
20 May 20
Valganna in Libertà · Poncione
T3 PD II
1 May 18
Valganna... Amore Totale · Poncione

Post a comment»