COVID-19: Current situation

Hohsandhorn (3182 mt) - Val Formazza


Published by rupicapra , 8 July 2020, 07h37.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike: 5 July 2020
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Time: 4:30
Height gain: 1500 m 4920 ft.
Height loss: 1500 m 4920 ft.
Access to start point:SS 659 fino al parcheggio sotto il Lago Morasco

Me l'ero messo in testa sin da bambino, quando facendo il classico giro dei rifugi vidi l'Hohsandhorn per la prima volta. Sono passati 25 anni ma alla fine sono riuscito ad arrivare in cima, con grande soddisfazione!
Devo ammettere che non so se avrei tentato la salita in solitaria se non avessi letto la recensione di Rochi https://www.hikr.org/tour/post109276.html

Avevo già tentato due settimane fa, in una giornata fredda e nuvolosa, ma arrivato al tratto ripido del ghiacciaio, più o meno a quota 2900, avevo dovuto desistere in quanto sprofondavo nella neve fresca oltre il ginocchio. 
Così, con una buona dose di testardaggine, domenica ho ritentato, in condizioni decisamente migliori.

Parcheggiata l'auto sotto la diga del Morasco, alle 5.45 parto in direzione Lago del Sabbione e proseguo verso il rifugio Claudio e Bruno. Dal rifugio si prosegue verso E per circa un chilometro mantenendo quota e seguendo numerosi ometti, solo poco prima di iniziare l'attraversamento del ghiacciaio si perdono una cinquantina di metri di quota.

Le condizioni della neve alle 9 del mattino sono buone, anche se peggioreranno in fretta a causa del caldo, il ghiacciaio invece è ancora ben chiuso e solo in un paio di punti si vendono due solchi che probabilmente andranno ad aprirsi nelle prossime settimane.

Dopo aver attraversato la conca del ghiacciaio, si arriva ad un breve tratto di forte pendenza (45°) che si supera con qualche zig-zag; si arriva così al Mittlebargpass (3042 m) e da qui resta da salire solo la larga cresta che a oggi è ancora interamente coperta dalla neve (così come la vetta).
Arrivato in vetta approfitto della bellissima giornata per abbracciare con lo sguardo tutto il panorama che mi circonda e scatto alcune foto. 

La discesa fino al Claudio e Bruno avviene lungo la via di salita, da qui decido di percorrere il sentiero che mi porta al Rifugio 3A e poi mi fa scendere (sciare) fino alla Piana dei Camosci. Da qui Bettelmatt e Morasco.

Hike partners: rupicapra


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (2)


Post a comment

Sent 8 July 2020, 19h50
Servono i ramponi?

rupicapra says: RE:
Sent 9 July 2020, 07h38
Forse ne avrei potuto fare a meno, però a mio avviso è meglio averli.


Post a comment»