Wegen COVID-19 keine Wanderungen, bleib bitte zu Hause!
A causa del Corona Virus nessuna escursione, resta per favore a casa!
A cause du COVID-19 pas de rando, reste s'il te plait à la maison!

https://bag-coronavirus.ch/

Cima di Cugn e Marmontana dai monti di Laura


Published by Marco_92 , 26 March 2020, 15h58. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Grisons » Misox
Date of the hike: 6 May 2018
Hiking grading: T4- - High-level Alpine hike
Climbing grading: I (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Portola-San Jorio   CH-GR   I   CH-TI 
Time: 9:00
Height gain: 1200 m 3936 ft.

Raggiungere la Marmontana è un escursione non troppo impegnativa se svolta dall'Italia, mentre risulta un po' più sportiva se fatta dalla Svizzera, in particolare se ad inizio maggio con parecchia neve ancora al suolo nelle zone ombrose...e salirci dalla Svizzera, ovvero dal versante Nord, significa che parecchio sentiero è particolarmente ombroso.

Lasciata l'auto ai monti di Laura (impossibile proseguire in auto causa neve) decidiamo di raggiungere l'alpe di Cadinello percorrendo la cresta del Stabi; il sentiero è abbastanza imboscato, ma è divertente districarsi tra roccette e  larici.
Dall'Alpe di Cadinello si prende la strada di montagna che conduce verso la capanna Gesero dalla quale si risale lungo la sterrata che conduce all'alpe Biscia.
Da questo punto l'ambiente diventa paesaggisticamente molto bello con il sentiero che risale moderatamente ripido verso il passo dello Iorio avvicinandosi sempre più alla cresta che collega la cima delle Cicogne alla cima di Cugn. 

Arrivati ad intersecare la cresta si ha la possibilità di svalicare e percorrere il sentiero, ma a questa quota il lato nord è ancora completamente coperto di neve. Da qui quindi, decidiamo di percorrere direttamente la cresta (molto bella) che conduce con qualche passaggio di basilare arrampicata (I) prima alla vecchia caserma è successivamente alla cima di Cugn.

Seguendo il sentiero ufficiale (fortunatamente ora rivolto verso sud e libero da neve) si bruciano infine gli ultimi cento metri circa di dislivello per arrivare sulla cima della Marmontana. 
La giornata non è bellissima, ma il gioco di sole e nuvole ed i contrasti di colore e ombre tra neve, roccia e pascoli rendono la vista ancora più magica.

Per il ritorno, nonostante la non poca neve optiamo per anellare il trekking e passare dalla valle di Cugn andando ad intuito per trovare il sentiero al di sotto della neve. Risuperata la cima di Cugn perdiamo un centinaio di metri di dislivello scivolando di culo sulla neve e ci dirigiamo verso l'alp d'Albion (non senza qualche timore di non riuscire a trovarla causa neve). 
Nonostante le difficoltà superiamo questo primo alpeggio e, dopo un lungo cammino, arriviamo fino all'alp di Cadin dalla quale parte il sentiero che torna ai monti di Laura costeggiando sul lato orientale la cresta fatta all'andata per giungere all'alpe di Cadinello.

Personalmente è un trekking che mi è piaciuto molto soprattutto nella parte alta sulle creste dai 2000 metri in su.

Marco, Francesco e Davide

Hike partners: francesc92, Marco_92


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»