COVID-19: Current situation

Sasso del Ferro -1062 mt- & Crocetta -1117 mt- (circuiti ad anello da Laveno).


Published by GAQA , 5 November 2018, 23h53.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 4 November 2018
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5:00
Height gain: 1250 m 4100 ft.
Height loss: 1250 m 4100 ft.
Route:Mulattiere, sterrate, sentieri segnalati e tracce di sentiero.
Access to start point:Gallarate - Varese - Laveno Mombello - inizio mulattiera all'angolo tra Via Caprera e Via Vararo di Laveno.

Bella gita autunnale in compagnia dell'amico Giorgio nelle vicine "montagne di casa" .

Escursione che ci ha permesso di compiere dei giri ad anello attorno al Sasso del Ferro prima e, al Monte Crocetta in un secondo momento. Diciamo pure che in queste zone, non mancano le idee per realizzare a proprio piacimento delle belle uscite, con partenza da Vararo, oppure dal basso, ovvero da Laveno, incrementando in questa maniera il dislivello e portando a termine cosi' un ottimo allenamento.

A Laveno 200 mt seguendo la ripida strada asfaltata che parte da Via Vararo (pendenze 35%), passando da Monteggia 363 mt, e proseguendo su ardita mulattiera lastricata si raggiunge il retro del Ristorante Gigliola a Casere 750 mt. A questo punto già noto la posa di nuovi segnavia escursionistici, che in primavera (mia ultima gita da queste parti) non erano presenti. Cartelli di proprietà: "Comunità Montana Valli del Verbano". Il sentiero per il Sasso del Ferro ora è ben segnalato. Più avanti troveremo ulteriori nuovi segnavia con numerazione 222: Piane e Mulini (casa del fungo). E segnavia con numerazione 222A: Poggio Vararo e Sasso del Ferro.

Per soddisfare le nostre curiosità prendiamo il segnavia 222A. Inizialmente la traccia è molto incerta e non segnalata all'interno della fitta faggeta. Dopodiché, una volta aver individuato un bollo rosso a vernice, decidiamo di proseguire tagliando in diagonale il robusto fianco NE della montagna guadagnando la cresta. Ora la traccia diviene più marcata ed intuitiva, si aggira un grosso masso di roccia calcarea e si raggiunge il panoramico balcone di: Poggio Vararo 1032 mt. Infine risalendo l'ultimo tratto di dorsale boscosa si perviene in cima: Sasso del Ferro 1062 mt.

Dal Sasso del Ferro 1062 mt scendiamo in breve tempo a Poggio Sant'Elsa 949 mt dalla cresta opposta e seguendo la "via normale" ovvero: l'ampio sterrato, torniamo a Casere 750 mt. Chiuso il primo giro ad anello di giornata.

A Casere 750 mt per strada provinciale ci portiamo a Vararo 755 mt, e seguendo i segnavia bianco-rossi tra le case del borgo, giungiamo nei pressi di un ulteriore nuovo segnavia escursionistico di proprietà CAI BESOZZO che ci invita a proseguire all'interno della Val Buseggia. Il sentiero appena riqualificato è ottimamente segnalato e ben tracciato. Dopo aver camminato all'interno di una meravigliosa faggeta, sbuchiamo all'insellatura denominata: Colma 1025 mt. Si prosegue in cresta, si vincono delle facili roccette nei pressi di un anticima frastagliata e si arriva in cima: Monte Crocetta 1117 mt.

Per la discesa ci portiamo nei pressi del Passo di Cuvignone. Dopodiché, prendiamo il "vecchio sentiero rocce bianche", anch'esso ben segnalato che ci riporterà a Vararo, chiudendo anche questo secondo giro ad anello. Quindi per concludere: Vararo - Casere - Laveno. Bella gita!!

NOTE: Sentieri ben segnalati. Il T3 giustifica il nuovo segnavia 222A che all'interno della fitta faggeta del Sasso del Ferro non viene più segnalato: ci sono solo tracce animali, di cacciatori e qualche bollo rosso non ufficiale. Visto la posa di nuova segnaletica presumo che a breve venga anche contrassegnato con i classici segnavia bianco-rossi.

Hike partners: GAQA


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (8)


Post a comment

blepori says:
Sent 6 November 2018, 07h48
hai ragionissima, sono zone che offrono tante possibilità anche quando il tenmpo non è ottimo, ciao Benedetto

GAQA says:
Sent 6 November 2018, 08h59
Ciao Benedetto...sfruttata la finestra di "bel tempo". Aspettando il prossimo weekend che per adesso si preannuncia incerto e instabile. Vedremo se migliorerà...
Buone gite.
Alessandro

Poncione says:
Sent 6 November 2018, 13h28
Bravo Ale, ottimo giro. Il sentiero per Poggio Vararo anni fà lo ricordo agibile, e l'avevo fatto tranquillamente in discesa. Probabilmente col tempo è stato un pò lasciato andare.
Ottimo il lavoro del CAI Besozzo.
Ciao

GAQA says: RE:
Sent 6 November 2018, 14h12
Grazie mille Emi.
Diciamo che si stanno muovendo in zona per migliorare la percorribilità. Il sentiero Poggio Vararo: tracce e rari bolli rossi, ma in un modo o nell'altro si riesce ad orientarsi anche se la faggeta è abbastanza fitta. Più che altro se ci sono due pennellate in più (bianco/rosse) il lavoro sarebbe complementare alla posa dei nuovi cartelli indicatori.
Il sentiero del CAI Besozzo gran lavoro.
P.S avvistati mufloni come in primavera:)
Buone gite.
Alessandro

Sent 6 November 2018, 15h20
Bravo Ale, ad essere riuscito ad "imbastire" questo bel giro con dislivello notevole sfruttando uno spiraglio di tempo favorevole...
bravo ad averci creduto....
Ciaooo
Graziano

GAQA says: RE:
Sent 6 November 2018, 16h48
Ciao Graziano. Il piacere di camminare per boschi e apprezzare bei panorami non lontano da casa. Grazie....
Ci sentiamo e buone gite per le prossime.
Alessandro

morgan says: Segnaletica sentieri
Sent 9 November 2018, 17h59
Ciao Ale. Ti volevo spiegare la situazione della nuova segnaletica sui sentieri del Sasso del Ferro cui ho collaborato per la tracciatura e individuazione luoghi di posa. Il progetto è stato finanziato e aveva una scadenza per ciò che riguarda la posa dei cartelli ed è stato realizzato a settembre. I segni in vernice dovevamo farli come volontari del CAI Laveno in ottobre ma abbiamo rimandato causa meteo avverso o impegni diversi. Effettivamente senza i segni in vernice diversi tratti di sentiero risultano di difficile individuazione. Buone passeggiate!

Dario

GAQA says: RE:Segnaletica sentieri
Sent 9 November 2018, 18h25
Ciao Dario. Grazie mille per l'informazione e per il vostro progetto di riqualifica del territorio. Come hai ben scritto senza i segni a vernice alcuni tratti risultano di difficile individuazione. Per questo motivo ho segnalato la gita con un T3 solo quel tratto in via precauzionale. Credo che dopo il lavoro che è in progresso la gente sarà più invogliata a tornare in questi splendidi luoghi.
Complimenti a voi del Cai Laveno !!
Alla prossima.
Alessandro.


Post a comment»