COVID-19: Current situation

Cresta del Morisciolo (via Cima d'Erbea Ovest)


Published by AndrewG , 25 October 2017, 22h31.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike:14 October 2017
Hiking grading: T4 - High-level Alpine hike
Mountaineering grading: AD
Climbing grading: III (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Cima dell'Uomo 
Time: 1 days
Height gain: 1200 m 3936 ft.
Height loss: 1200 m 3936 ft.
Access to start point:Bellinzona Sud - Monte Carasso - Funivia per Mornera

Della Cresta del Morisciolo ne ho sempre sentito parlare divinamente. Un vero itinerario alpinistico a pochi passi da noi, interessante e divertente. Per questo motivo, anche al costo di risultare ripetitivo riporto la citazione del Brenna (Itinerario 1688, per la Cresta NNE):

"Quest'itinerario è diventato per antonomasia la "Cresta del Morisciolo". E' stato percorso da generazioni di alpinisti ticinesi che ne hanno sempre tessuto le lodi [...] E' qualcosa di interessante per i principianti, ma pur di gratificante per chi sa trarre felicità anche dalle cose modeste."

Ed è forse per quest'ultimo motivo e anche un pizzico di curiosità, oppure per il fatto di entrare a far parte di quella generazione di alpinisti ticinesi, che ci hanno spinto a salire in quota e a scoprire questa via.

La partenza da Monte Carasso è fissata per le 7:30. Mi trovo con il mio compagno di cordata Igor. Consiglio fortemente di prendere le prime corse della funivia per Mornera, evitanto così lunghissime attese. Infatti, soprattutto il fine settimana, la zona di Mornera/Curzut è presa d'assalto da escursionisti e non.

Raggiunta Mornera, senza esitare e con il sole ancora timido ci incamminiamo sul sentiero ben segnalato per la Capanna Albagno UTOE. In circa un'oretta la raggiungiamo. Brevissima sosta per riempire le borracce, e via di buon passo seguendo il facile sentiero bollato per la Cima dell'Uomo/Bocchetta d'Erbea.
Il sole e le temperature, inaspettatamente alte per il mese di ottobre, cominciano a farsi sentire.
Dopo circa 1 ora e 45 raggiungiamo la "strettissima" Bocchetta d'Erbea. Riposiamo qualche minuto e decidiamo il da farsi. La scelta ricade sulla parete Est della cima d'Erbea Ovest.

Ci incordiamo ed esattamente all'altezza della Bocchetta d'Erbea, sulla sinistra, superiamo il breve e semplice salto roccioso. Questo è aggirabile, scendendo poco poco sul versante di Sementina. Superato il salto roccioso si raggiunge un piccolo pascolo, attraversandolo, sulla sinistra si incontrano delle placche appoggiate. Percorriamo queste placche e arriviamo all'attacco vero e proprio della parete che porta alla cima d'Erbea Ovest. In due semplici tiri (difficoltà massima III-), proteggibili soltanto con alcune fettucce e cordini raggiungiamo la cima. Da fare con cautela è il primo tiro, infatti all'attacco, molte rocce sono instabili e quindi tastare sempre la presa è fortemente consigliato.
Sbuchiamo dall'arrampicata sulla cima, quasi spaventando due signori saliti dal versante della Val Ruscada. Scambiamo qualche parola, facciamo una breve pausa, giusto il tempo per bere un po' d'acqua e sgranocchiare. Sono le 11 e il percorso è ancora lungo, quindi decidiamo di proseguire.

Dalla cima d'Erbea Ovest scendiamo rapidi le placche appoggiate e poi per prati, restando leggermente sul versante di Ruscada, in direzione dell'attacco della Cresta del Morisciolo. L'attacco alla cresta si situa esattamente in corrispondenza della massima depressione tra la cima d'Erbea e di Morisciolo.

Raggiunto l'attacco ci incordiamo e prepariamo il materiale di assicurazione. Siamo pronti per la parte più divertente della giornata!!!

Seguendo il filo di cresta, qualche volta spostandosi a sinistra o a destra, a volte seguendo la logica dei pochi spits presenti sulla via, in circa 1 - 1.5 h si raggiunge la cima N di Morisciolo.
La cresta è divertentissima, esposta e aerea. Tratti abbastanza impegnativi di arrampicata verticali (massimo IV-) si alternano a traversi e a passaggi sul filo. 
In 5-6 tiri si raggiunge con soddisfazione la cima N di Morisciolo. 
Le principali difficoltà, a mio parere, sono concentrate nei primi 3 tiri. Per l'intera cresta sono presenti alcuni spits (non più di 10), le altre sicurezze possono essere allestite senza troppe difficoltà con fettucce e cordini, qualche nuts medio-piccolo e un paio di friends possono essere d'aiuto. Le soste sono pure da attrezzare.

A mio parere la scalata risulta essere si, impegnativa e non banale, ma mai eccessivamente "stressante". Con tranquillità e facendo sempre le manovre nel modo corretto, la cresta diventa piacevole e molto appagante.

Raggiunta la cima di Morisciolo N (è presente un ometto di vetta un po' diroccato), ci prendiamo il tempo per mangiare qualcosina e chiaccherare soddisfatti facendo riferimento ad alcuni dei passaggi più divertenti della cresta. 
A questo punto, riflettendo un po', decidiamo di proseguire per cresta, in conserva corta, fino alla cima Centrale di Morisciolo (2094 m). La cresta presenta ancora un paio di salti rocciosi e piccole arrampicate di bassa difficoltà.
A partire dalla cima di Morisciolo Centrale, l'itinerario diventa di tipo escursionistico (T4), seguendo la cresta e le tracce sul versante di Ruscada, si scende verso sud fino ad incrociare il sentiero bianco-blu che collega la capanna Borgna a quella di Albagno, circa a quota 2040 m.
Con ancora il sole ben alto raggiungiamo la capanna Albagno, dove ci congediamo una bella merenda accompagnata da una birretta fredda.

Infine, rapidamente, in non più di mezz'oretta, ritorniamo a Mornera dove la nostra favolosa giornata si conclude.

Difficoltà
  • Mornera - Cap. Albagno Utoe: T2
  • Cap. Albagno - B.tta d'Erbea: T3
  • B.tt d'Erbea - Cima Ovest Erbea: II-III- (2 tiri)
  • Cima d'Erbea Ovest - Attacco Cresta del Morisciolo: T4
  • Cresta del Morisciolo - Cima di Morisciolo N: AD / max. IV-
  • Cima di Morisciolo N - Cima Centrale: PD / II
  • Cima Centrale di Morisciolo - Capanna Albagno: T4

Materiale 
  • Corda singola da 30 m (più che sufficiente)
  • 8 tra fettucce e cordini (più che sufficienti, se si vuole principalmente assicurare con queste)
  • 5-6 rinvii
  • un set di nuts medio-piccoli (possono servire ma non indispensabili)
  • 2 friends (0.75 e 1, posso tornare utili)



 




 

Hike partners: AndrewG


Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

stellino says:
Sent 26 October 2017, 07h11
Grandiiiii !!!!!

AndrewG says: RE:
Sent 26 October 2017, 08h05
Ueei Stellin! Si vede che abbiamo appreso bene ;)

stellino says: RE:
Sent 26 October 2017, 10h31
sperem, ahahah

saimon says: complimenti
Sent 26 October 2017, 07h20
Bravi, bel tour! A presto, buona giornata.
saimon

AndrewG says: RE:complimenti
Sent 26 October 2017, 08h06
Heeey Saimon. Grazie mille!
A presto

m323 says:
Sent 26 October 2017, 08h47
Grandi Andi e Igor!!!
Ora capisco perché non venite più con noi, siamo troppo semplici, ah ah ah


Post a comment»