Punta Marinelli...finalmente


Published by numbers , 27 July 2017, 23h47. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:22 July 2017
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 8:00
Height gain: 1480 m 4854 ft.
Height loss: 1480 m 4854 ft.
Route:Come waypoints- sviluppo circa 21 Km
Access to start point:Da lecco SS36 fino a Colico, proseguire x Valtellina, poi SS38 della Valtellina fino a Sondrio, SP15 della Valmalenco, passare Chiesa a dx direzione Lanzada, Franscia, strada Enel fino a Campo Moro diga, parcheggio sotto la strada a sx, possibilita' di scendere fino ad un secondo parcheggio sotto la diga e risparmiare 15 min a piedi
Accommodation:Rifugio Zoia/ rif. Carate/ Rif. Bombardieri Marinelli

numbers
Un altro tassello che va al suo posto. Un altro sogno nel cassetto che diventa finalmente realta'. Una cima che pensavo e sognavo da tempo, finalmente mia.

Da quasi 2 anni la punta Marinelli tornava spesso nei miei pensieri, da quando la scivolata di Ivan scendendo dalla bocchetta di Caspoggio aveva cambiato quel giorno i nostri programmi....http://www.hikr.org/tour/post98682.html .
Due settimane fa, alla cima Fontana, vedendola così vicina, l'idea di riprovarci presto aveva cominciato ad insinuarsi nella mia testa. E quando comincio a pensare ad una cosa, prima o poi la devo fare. Era una delle idee per questo sabato, anche se il meteo incerto fino all'ultimo, mi rendeva dubbioso. E qui devo ringraziare lella, sia per averla proposta, precedendomi, sia per la determinazione ostinata nel voler puntare qui, anche nell'incertezza assoluta del tempo ancora stamattina.
Nel dubbio, ritrovo al Bione per le 6.00, tenendo aperte alcuni opzioni di riserva. Caffè al Fuentes x valutare la cosa, meteo ancora enigmatico, alla fine si decide di provarci. Ed è la scelta vincente, anche oggi.
Siamo alla diga a Campomoro, alle 8.30, parcheggiamo poco sotto la strada, dei lavori in corso sbarrano la normale di discesa all'inizio del sentiero, costringendoci a perdere 15 minuti allungando il giro da altra sterrata. Scopriremo solo all'imbocco del sentiero che si poteva scendere in macchina fino li....non tanto per l'andata, ma per il ritorno, gia' infinito di suo, quei 15-20 minuti finali di risalita avremmo potuto evitarceli...
Clima fresco, 11 gradi, saliamo chiaccherando il sentiero che circumnaviga il Sasso Moro, a picco prima, con lungo traverso nel bosco poi, clima incerto, sole che va e viene tra nebbie e nubi. Poi l'ambiente si apre in una verde vallata, e si comincia a salire decisi, intravedendo ben presto il rif. Carate, dove arriviamo alle 10.45. Pausa banana, alle 11.15 si riparte passando la bocchetta delle Forbici, e cambiando vallata, si traversa lungamente nella pietraia prima, in ambiente che man mano si apre poi, giungendo in vista della bastionata del Marinelli. Lungo avvicinamento alla base, poi la salita finale a tornanti ci deposita al rifugio poco prima della mezza. Nuova pausa per sgranocchiare qualcosa, e alle 12.40 imbocchiamo il sentiero segnato verso il Marco &Rosa, strappo iniziale deciso, poi lungo falsopiano detritico di avvicinamento, ci stacchiamo seguendo verso dx i bolli gialli dell'alta via ed alcuni ometti su ripida pietraia, qualche incertezza, poi ci orientiamo, arrivando ad un punto che appare chiuso da una bastionata  rocciosa, ed induce ad attraversare un ruscello su un precario ponte di neve. Sembra non reggere, le donne passano, ma si sa...pesano poco, a me non ispira affatto, massimo non ne vuole sapere di passare e rischiare una gamba, anche Paolo aaeabe è molto scettico sulla tenuta. Propongo di cercare un'altra via, provare a scendere una cinquantina di metri ed aggirare la lingua di neve che ricopre il fiume, ma gli altri sono scettici e non si capisce se la risalita sulle rocce dall'altra riva sia poi fattibile. Cosi' propongo di cercare una via tra le rocce, con Paolo ispezioniamo un primo canalino che sembra ostico e non si capisce come prosegue. Max rinuncia, anche per l'orario ormai tardo,  anche Paolo. Mi dice giustamente che la montagna è fatta anche di rinunce...
Non per me oggi pero'..... Non voglio arrendermi, sono arrivato fin qui, non ci sto a fermarmi...non oggi.
Sento che devo continuare. la vetta è la, mi aspetta e mi chiama. So che ce la posso fare. E che lo voglio fare. Sento dentro una forza, una tranquillita' ed una determinazione che mi sorprendono.

Così mi metto a cercare un passaggio tra le rocce, intravedo una balza che traversa piu' in alto, ed allargandomi verso sx, dopo qualche tentativo a vuoto, individuo finalmente un canalino roccioso che sembra fattibile. E lo è :):):) Lo risalgo rapido, proseguo, ed in breve sono su, qualche tratto sicuro sulle rocce e sbuco facilmente all' imbocco del fiume che esce dal lago.
La via Gaffuri è aperta:):):) 
Qui si attraversa facilmente, le donne sono andate avanti nel frattempo, cerco di individuare gli ometti segna via nella piana e mi dirigo velocemente verso quello che sembra l'imbocco della cresta, dove poco prima proralba Paola, vedendomi arrivare, mi aspetta. Insieme puntiamo la lunga cresta, poco prima delle placche finali raggiungiamo lumi e lella, insieme siamo in vetta alle 14.05. Fantastico!!! Euforia alle stelle!!!
Lo spettacolo, nonostante un po di nuvolaglia, è davvero notevole. Sgranocchiamo qualcosa vista l'ora, foto di vetta abbondanti, e alle 14.40 scendiamo con cautela la cresta, percorriamo attentamente ma facilmente anche in discesa la via Gaffuri, e siamo di ritorno al rifugio, dove Max e Paolo ci aspettano, poco dopo le 15.30. Avrebbero potuto salire anche loro in fondo, ma se uno non se la sente meglio non forzarlo. Ci confermano pero' che in alcuni punti i  ponti di neve hanno ceduto spontaneamente poco dopo che le donne sono passate.....meglio non esserci ripassati..... 
Breve spuntino. Foto di gruppo, e poco prima delle 16.00 iniziamo la lunga discesa.Infinito il traverso che arriva alla bocchetta, breve pausa alla Carate poco prima delle 17.00, poi giu' nel vallone, il lungo traverso nel bosco sembra durare il doppio di stamattina... la risalita finale alla macchina, piu' o meno alle 18.30, stronca le nostre ultime energie....
Giornata indimenticabile. Grande compagnia.  Rientro a casa per le 21.00 
Una gioia ed una soddisfazione indescrivibile mi hanno riempito l'anima ed il cuore la sulla vetta...
Per qualcuno non sara' niente, per me' momenti che portero' dentro, per sempre. 

Alla prossima. 

proralba
..si spesso è bellissimo e vale già solo il percorso, il mentre,  l'arrivo in cima non indispensabile, concordo..
..si in montagna bisogna saper anche rinunciare..a volte è fondamentale.., concordo...
..si se uno non se la sente mai forzarlo.., concordo..
...si  "stupendo" l'arrivo in cima, se poi tanto desiderata..,..voler esser propio lì (il non demordere, pur sempre con sale in zucca...:) ), l'arrivarci.. vale la fatica, concordo..  :) 
assolutamente sacrosanti  tutti, valgono tutti! 
..che dire... 
dalla Punta.. ti resta  la gioia, la soddisfazione, la bellezza..., lo stupore per i panorami, l'appagamento, la pienezza ...della cima.. dalla cima... e ..ringrazi per il privilegio di tanti regali...
non ci sono, non valgono  parole per spiegare la sensazione ...l'unica è Viverla..

graziee Lella che l'hai proposta !!!! grazie a tutti, arrivati o meno alla Punta..splendido, insostituibile, tutto il resto insieme!

...per oggi è stata per noi..  :) la Punta LELLA!!! :)  :)

paolo aaeabe
Quando il meteo é incerto é sempre difficile programmare una bella gita, in particolare se si é in tanti. 
Cosí, se si va a letto senza sapere la meta del giorno dopo, mi scappa la poesia e  l'obiettivo finale si offusca. Diventa ora piú importante trascorrere serenamente la giornata in sana compagnia piuttosto che portarsi a casa una figurina da mettere nell'album. 
 
Tra un po' di perplessitá si decide la mattina stessa per la proposta di Lella. Lei, determinata come un missile Tomahawk, colpirá tra le nuvolaglie il suo obiettivo. Ci sará anche Lumi, Paola e Mario sulla punta Marinelli. Io e l'Elefante alla prima difficoltà ci fermiamo, rimaniamo al sole poco piú sotto a quota 3000. Le tre nostre compagne senza incertezza salgono sul ponte di neve che copre il torrente e riprendono il sentiero sul versante opposto della valletta. Mario poco dopo trova una piú agevole e sicura alternativa su roccia e supera il corso d'acqua piú in alto. Lo vediamo salire ma essendo giá l'una e trenta la nostra preferenza va alle cibarie. 
 
Tempo mezzora, appena finito di mangiare, torna una nuvola. Io e Max rimasti soli decidiamo di scendere al rifugio. Nel frattempo il ponte di neve che avevamo identificato per un eventuale attraversamento é in parte sprofondato spontaneamente e risucchiato dall'acqua.
Dopo il caffé aspettiamo i nostri piú arditi soci e poi tutti assieme torniamo dal medesimo itinerario di salita. 
Per me nulla di nuovo oggi, sono sentieri che ho giá frequentato in altre occasioni e ora sono un po' ripetitivi. Il tempo cosí cosí anche se i grossi nuvoloni sono stati grossomodo alla larga dal nostro percorso. Comunque é sempre piacevole trascorrere la giornata fra queste montagne.
Chissá, magari ci si tornerá...


lumi

Il “travaglio” di questa gita è stato lungo e difficile. È iniziato già da venerdì primo pomeriggio …sulla chat. Lella la propone….e poi  la valanga dei messaggi…c’è ghiacciaio o non ce ne…quale sito è più affidabile..  il meteo o 3B… addirittura un altro meteoblue..arrivano le contra proposte….mi perdo tra i messaggi, non riesco più a starli dietro.

Una cosa per me era chiara…non sapevo (ancora) perché…volevo fare La Marinelli…Anche Lella era convinta. E cosi il sabato mattina decise ci incontriamo a Bione alle 6. Il resto del gruppo ancora è titubante…i minuti passano è ancora siamo nel parcheggio, democraticamente si vota, siamo pari!!!! andiamo a prendere il caffè, forse ci aiuta diventare più fiduciosi sul meteo e sulla Marinelli. Piano, piano il resto del gruppo si convince…ed eccoci guidati al proprio e figurato da Max verso Campo Franscia.

Arrivati a Campomoro, il cielo si apre, ci guardiamo, scambiamo sorrisi e con le poche parole capiamo che la scelta è azzeccata, ci aspetta una giornata stupenda!

Comincio camminare, ahh si, ecco perché questo richiamo …il rifugio Marinelli, un’emozionante e speciale gita CAI Paullo, un po’ di anni fa. Rifugio Marinelli_2011 e scelta del avatar… è il momento di cambiarlo!

Ritorno si, ma sento e osservo diversamente. Ascolto i suoni, osservo tutto ciò che mi circonda senza alcuno scopo specifico, senza darne nessuna interpretazione, significato… respiro il momento, il presente. La mente diventa silenziosa, senza pensieri, sento solo la connessione tra me e i splenditi panorami, lo Scerscen, il Fellaria. Vado avanti, niente non mi ferma, mi sento leggera… Sulla cima sensazioni forti che non posso descriverle, meglio cosi perché sentire è più intenso della parola. Chiudo gli occhi, sento fluire liberalmente dentro di me lo spettacolo di questa meraviglia…gli apro e fortunatamente sono un semplice testimone…

Grazie a tutti miei compagni di questa giornata! Grazie a Lella per la perseveranza! 




Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T3 F
20 Jun 17
Punta Marinelli · gabri83
T3+
8 Jul 17
punta marinelli 3181m · pasty
T3 PD-
6 Aug 16
Punta Marinelli (3182m) · zar
T3
21 Oct 18
Punta Marinelli · cai56
T5 PD+
19 Jul 20
Piz Argient e Punta Marinelli · Alpingio

Comments (19)


Post a comment

Poncione says:
Sent 28 July 2017, 00h13
Bravissimo Mario per l'averci creduto, e le solite magnifiche tre sumerwomen... ma anche chi ha rinunciato non ha sbagliato... sarà per la prossima.
Ciao a tutti

lumi says: RE:
Sent 28 July 2017, 20h25
Troppo gentile, Emiliano, grazie tante.
Ciao,
L

numbers says: RE:
Sent 28 July 2017, 23h26
Grazie mille Emiliano,
a volte volere è potere
:):):)

Sent 28 July 2017, 00h28
Complimenti a chi è salito e anche a chi, non sentendosela, ha rinunciato, la montagna non si sposta, resta lì....potrebbe essere un buon motivo per ritornarci e salirla....
Graziano

numbers says: RE:
Sent 28 July 2017, 23h32
Vero Graziano,
bisogna fare quello che ci si sente.
Ci torneremo senz'altro, merita

Ciao

danicomo says:
Sent 28 July 2017, 08h08
Bravissimi per averci creduto...
.... e bravo il Gaffuri per il gol della bandiera!

lumi says: RE:
Sent 28 July 2017, 20h28
Sai.....le donne quando si mettono qualcosa in testa....difficile abbandonare.. Grazie!
Ciao,
L

numbers says: RE:Eh gia'...
Sent 28 July 2017, 23h36
Le donne ci hanno "pilotato", come sempre del resto.....
Noi si siamo limitati a difendere.....

:):):)

Sent 28 July 2017, 08h16
Sempre grandi, affiatati come sempre, vi ammiro.
complimenti a tutti voi
ciao

lumi says: RE:
Sent 28 July 2017, 20h30
...affiatati...infatti è stato un test per la forza del gruppo e superato alla grande!
Ciao Luciano e grazie!
L

numbers says: RE:Grazie !!!
Sent 28 July 2017, 23h38
Si Big Luciano,
compatti nelle decisioni e nella liberta' di scelta.

Grazie mille.

Ciao

Menek says:
Sent 28 July 2017, 14h52
E allora:Finalmente!!!!!!!!!!!!!!!!!!

numbers says: RE:Grazie big Dome!
Sent 28 July 2017, 23h39
Un altro pezzo del puzzle al suo posto.

:):):)

Ciao

GIBI says:
Sent 28 July 2017, 16h44
Certo che avete una bella fantasia a cercare di far passare un elefante su un ponte di neve sperando che regga ...
scherzi a parte ... complimenti per il coraggio a chi è salito in vetta centrando l'obiettivo ma anche complimenti a chi ha avuto il coraggio di rinunciare !

ciao Giorgio

lumi says: RE:
Sent 28 July 2017, 20h35
Giorgiooooo...la montagna ti fa sognare....pensavamo che l'elefante può galleggiare sulla neve:):)
..scherzi a parte...grazie davvero!
Ciao
L

numbers says: RE:
Sent 28 July 2017, 23h43
Verissimo Giorgio,
non so come ci sia venuto in mente.
Lui cmq si è subito imbizzarrito.....
Così abbiamo la prova che agli elefanti, oltre le catene, non piacciono neppure i ponti di neve...

:):):)

Ciao

Sent 28 July 2017, 16h59
Bravissime e Bravissimi a tutti (ma tutti eh).
I complimenti a Mario per la caparbietà.
Ciao

lumi says: RE:
Sent 28 July 2017, 20h37
Le Bravissime ringraziano!!!!
Ciao
L

numbers says: RE:Grazieeeee
Sent 28 July 2017, 23h44
Giorgio,
queste "tostissime" ti trascinano ovunque...

:):):)

Ciao


Post a comment»