COVID-19: Current situation

Alla ricerca della Cima Gusaur per spegnere 51 candeline..


Published by Menek , 12 May 2017, 22h37. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:10 May 2017
Hiking grading: T3+ - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 7:45
Height gain: 1700 m 5576 ft.
Height loss: 1700 m 5576 ft.
Route:Alla "mosca-cieca", di Km 23,400
Access to start point:Brescia- Idro- Capovalle- Molino di Bollone. Buon parcheggio nei pressi dell'Osteria.
Maps:Kompass Tre Valli Bresciane- Open Street Map

La Valvestino è una zona molto selvaggia, e a parte la Cima Tombea e il Monte Caplone le quote delle montagne si mantengono modeste, ciò non toglie che i posti siano veramente interessanti oltre che selvaggi, quest’ultimo aspetto mi piace molto e propendo  a scelte escursionistiche di questo tipo.

Per il mio 51° compleanno mi voglio regalare un giro, roba da “escursionismo di ricerca” direbbe l’amica Patri patripoli, un maledetto giro su vecchi sentieri ormai caduti quasi in disuso, con  il rischio  di non arrivare alla meta, ma in fondo vada come vada!

Lasciamo la macchina nel comodo parcheggio dell’Osteria e dopo 100 mt di strada troviamo la deviazione per  Droane/Camiolo/S. Vigilio, seguiamo la sterrata e ignorata la deviazione per Droane continuiamo il nostro cammino sino a quando  la sterrata termina  nei pressi della Malga Tavagnone.

Proprio vicino al cancello della Malga, sulla sinistra, un sentiero coperto da foglie prosegue verso il soprastante Dos di Sas che faremo al ritorno mentre tenendo sempre la sinistra, su traccia di sentiero proseguiamo il cammino restando più o meno in quota.

Qua bisogna fare un po di attenzione visto che si viaggia in un fitto bosco dove altre tracce (forse di animali selvatici) depistano un poco, noi abbiamo seguito la traccia più evidente ed intuitiva,  superando qualche zona leggermente esposta, sino a quando improvvisamente il sentiero si è impennato intercettando il sentiero 54 che porta al vicino Passo Bocca Croce.

Adesso le indicazioni sono più evidenti e la bollatura è presente, seguendo il sentiero N°63/Tricolore, la traccia sale in discreta pendenza nel fitto bosco che pian piano diventa cresta, usciti allo scoperto, sempre in buona pendenza raggiungiamo l’impercettibile M. Manga. Caratteristica di questi posti è la mancanza di croci ed affini che indicano la cima, noi abbiamo trovato un vecchio cartello “divieto di caccia” abbattuto e l’abbiamo rimesso in piedi come “segnale”/waypoint.

La cresta andando avanti si assottiglia, passa alcune zone un po esposte e dopo poco ci ritroviamo ad un bivio; a sx il sentiero prosegue comodamente verso Cima Rest , mentre restando sulla cresta, passando ancora brevi zone esposte, in 10/15 minuti ci ritroviamo finalmente sulla Cima Gusaur (grazie Gps). Anche qua non c’è nessuna segnalazione e noi ancora una volta siamo “intervenuti” creando un piccolo ometto. 2h45.

Sono ormai le 12,30 e lo stomaco comincia a brontolare, così senza indugiare troppo ritorniamo sui nostri passi e raggiungiamo il bivio, da qua, confidando sulla bellezza del sentiero puntiamo sparati verso Cima Rest dove faremo il pit-stop pranzo.

Il sentiero si conferma veramente bello come sperato ed attraversa boschi di aghiformi e zone con Faggi secolari, posti che piacerebbero moltissimo a grandemago e Micaela, passato il Rif. Malga Corva, posto anche questo da fiaba, Cima Rest ormai è a pochi minuti di strada. Continuiamo il cammino costeggiando l’osservatorio astronomico che è anche zona di controllo sismico, e dopo un ultima comoda discesa “a vista” finalmente arriviamo al ristoro El Tavagnù dove poco tempo fa ci fermammo.

Dopo che le nuvole sino ad ora andavano e venivano ora il cielo è sereno, permettendoci così di pranzare all’aperto  godendo delle bellezze naturali che ci circondano. A tavola finalmente trovo la mia vera dimensione umana e m’abbuffo… pasta, verdura e affini, poi birra per festeggiare il compleanno. Vicino a noi ci sono due turisti tedeschi e ad un certo punto la situazione diventa bucolica, artefatta, ma assolutamente nella normalità quando si è in fase digestiva; parte la gara di rutti, ed io lancio il guanto di sfida all’altro maschio presente, io emetto un bellissimo “suono”  ecologico al profumo di rosmarino, l’Homo Teutonicus invece, una volta spalancate le fauci mi colpisce con una “ventata” a base di aglio e cipolla.  Rimango immobile, basito,  e se qualcuno mi avesse  fatto la foto, probabilmente in quel momento avrei preso le somiglianze  dell’Urlo di Munch. Tutt’intorno i fiori sono appassiti, morti, manco fosse caduto del Napalm…

Passato il momento ludico è venuto il momento di ripartire perché il giro è ancora lungo, imboccata la strada asfaltata che in breve ci porta al Passo di Cima Rest, intercettiamo la flebile traccia che scende verso Magasa, traccia che poi diventa più evidente ma incredibilmente invasa da erbacce e resti di qualsiasi specie. Passata una zona dove i laterizi sono stati abbandonati a mo di rifiuti, ecco che all’improvviso ci ritroviamo sulla strada che porta a Magasa, incrociando ancora una volta i due turisti tedeschi stupiti da dove eravamo spuntati.

Passiamo Magasa, scendiamo al Bivio Camiol, e preso il sentiero N°70 su strada sterrata procediamo spediti, deviamo sino alla vicina cascata e poi via di nuovo, con una lunga cavalcata ritorniamo di nuovo al Passo Loc. Bocca Croce dopo aver ignorato la deviazione per Turano/Molino di Bollone.

Da qua potremmo tornare tranquillamente per il sentiero fatto all’andata, ma sulla cartina notiamo che esiste una traccia di sentiero non segnalata che dovrebbe  riportarci a Molino e la cosa ci incuriosisce; partiamo così in direzione del M. Camiolo, vaghiamo qua e la nel bosco alla ricerca del misterioso sentiero ma di tracce non se ne trovano, senza rischiare di perdersi nel fitto bosco puntiamo prima al Camiolo, e poi di nuovo al Passo, senza indugiare ulteriormente scendiamo per la via conosciuta e con passo veloce finalmente ritorniamo al punto di partenza. Assolutamente soddisfatti…
 

 

Nota 1): Senza dilungarmi troppo dico che questo giro mi è piaciuto, anche se per diverso tempo si cammina su strada sterrata; i luoghi sono veramente selvaggi e le tracce di ungulati sono in ogni dove, le deviazioni sono molteplici e possono depistare.  Il mio personale consiglio è quello che chi affronta questo tragitto abbia un discreto senso dell’orientamento, in alternativa, un buon Gps può fare la differenza. Bellissima Valvestino!

 

Nota 2): Eric… e Cinquantuno.

 

                                                                                     CINQUANTUNO.

 

Mi sveglio la mattina e sento già qualcuno,

un pazzo sulla curva s’atteggia da tribuno,

mi urla a squarciagola di aggiungere + uno.

Cinquantuno,

la festa è cominciata e faccio il mio raduno,

preparo ‘na gran cena nel modo più opportuno,

puntiamo a mangiar tanto schifando il san digiuno.

Cinquantuno,

il giorno è ormai finito e in gir non c’è nessuno,

la luna già s’abbassa ed esce l’Orso Bruno,

la sbronza non mi passa e parto per Belluno.

Son qua che dormo in piedi e dico ciao ad ognuno, e in fondo mi domando: son forse Cinquantuno?

 

A’ la prochaine!     Menek,Rosa

 

 


Hike partners: Menek, rossa


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

T2
8 Dec 18
Cima Tombea (1950 m) · Max
T2
T3+
17 Jun 17
Valle di Vesta da Capovalle · Persebear
T2
26 Oct 13
Cima Tombea e Monte Caplone · Jacky

Comments (48)


Post a comment

danicomo says:
Sent 12 May 2017, 23h24
Tanti Auguri Menego.....

Menek says: RE:
Sent 12 May 2017, 23h27
Grazie Doc... :)

igor says:
Sent 13 May 2017, 07h48
Auguri vecc, pensavo molti di meno complimenti ! In forma alla grande ! Ciaooo

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h08
Grazie mitico Cioccoigor! Io sono in forma (credo) ma tu stai andando a bombazza...
Ciaooo
menek

Sent 13 May 2017, 08h06
Auguroni Domenico, ten dur mai mulà.
ai prossimi
ciao

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h09
Seguo le tue orme se ce la faccio Big Barba...grazie x gli auguri.
Menek

irgi99 says:
Sent 13 May 2017, 08h15
Auguri!!! Super in forma!!
Irene

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h10
Grazie Irene, cerco di fare del mio meglio!
Menek

rochi says:
Sent 13 May 2017, 08h32
Meno male che sei più vecchio di me, almeno sulla carta!!!
Auguroni caro!!!
Ciao.
R.

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h11
:))) Siamo dei perenni sempreverdi Rock...grazie x gli auguri.
Menek

ALE66 says: Auguri
Sent 13 May 2017, 08h57
Auguroni coscritto, noi del 66 sempre in forma. Ciao
Alessio.

Menek says: RE:Auguri
Sent 13 May 2017, 23h13
Ciao Alessio, mitico rossocrociato! :))) W il 66! Stammi bene...ragazzo! :)))
Menek

Sent 13 May 2017, 14h12
Ciao splendido cinquantunenne!!!!! festeggiati alla grande con un bel 1700 di dislivello!!!!!!
Bravissimi tu e Rosa!!!!
Auguroni!!
Ciaooo!!
Graziano

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h15
Grazie x gli auguri e... ho festeggiato alla grande! Un salutone a te Graziano, e anche alla tua Signora.
Menek

Sent 13 May 2017, 17h43
CARI AUGURI al nostro Domenico e che bel modo di festeggiare il compleanno...!!!

Salutoni...

Angelo + Eleonora

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h16
Grazie,grazie,gazie caro Angelo... salutoni a te e Ele.
Menek

GAQA says:
Sent 13 May 2017, 19h24
Proprio in questi giorni leggevo un libro che parlava di aree Wilderness, ed ecco uno splendido report sulla Valvestino:) Complimenti Dome, per la scelta e il dislivello. Detto questo: Auguri:) Buon compleanno.

Ciao Alessandro

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h18
Ho visto che anche a te piaciono i posti un po wild Ale, siamo accomunati dalla stessa passione. Grazie di tutto e buone montagne.
Menek

jkuks says:
Sent 13 May 2017, 20h32
Compleanno festeggiato nel migliore dei modi!
Augurissimi :)

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h21
Direi di si caro J... quelli come noi sanno come divertirsi. Grazie e ciaooo
Menek

Max64 says:
Sent 13 May 2017, 20h39
Dai mi stai quasi prendendo. ..vecio!
Auguroni
Max

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h22
Tu sei molto più in forma di me caro Max! :))) Grazie x gli auguri e saluti anche a Barbara.
Menek

Poncione says:
Sent 13 May 2017, 22h32
Auguri Dome, bel girone su e giù. Cosa vuoi di più dalla vita?

Menek says: RE:
Sent 13 May 2017, 23h24
Niente di più caro Emi. Guarda anche quanti amici che scrivono su Hikr... :))) A presto uomo delle ganne.
Menek

Giansa says:
Sent 14 May 2017, 05h42
Beato te che sei ancora nei 50. Io oggi ho varcato la soglia dei 60. Tanti auguri di belle scarpinate da me ed Elena.
Giampiero

Menek says: RE:
Sent 14 May 2017, 14h23
Caro Giampi auguri anche a te che sei ancora un giovanotto! Grazie degli auguri e saluti a Voi
Menek

GIBI says: RE:
Sent 17 May 2017, 11h52
.... ma quanti " maggiolini " siamo tra gli scarpinatori di Hikr ! ... direi tantissimi ... comunque oltre al Menego tanti AUGURONI anche a te ... seppur in ritardo !

ciao Giorgio

Menek says: RE:
Sent 17 May 2017, 17h42
Eh si Gio, maggiolini a go-go! Poi oramaic'è anche qualcuno che è "maggiociondolo"! :))) Thanks for all.
Menek

Daniele66 says:
Sent 14 May 2017, 09h24
Tanti auguri Dome...........Come festeggiare in un modo migliore. ....Daniele66

Menek says: RE:
Sent 14 May 2017, 14h23
Grazie amis, festeggiato alla grande.
Menek

veget says:
Sent 14 May 2017, 17h45
Auguri Caro Domenico!
Festeggiati in un ambiente"unico"....Unito ad un dislivello da "mai stracch", visto il giretto del giorno precedente.....Grandi Complimenti!!! da estendere alla Bravissima Rosa.
Biuon Compleanno!

Giancarla e Eu

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 10h08
Grazie Eu, è stata una giornata di grande soddisfazione. In una settimana 3 giri da acido lattico fisso. Ciao mitico.
Menego

Sent 14 May 2017, 21h45
Auguri, un pò in ritardo, Giovane. Ciao

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 10h09
Ma grazie Roby, il "giovane" ti saluta e aspetta tue relazioni.
Menek

Angelo63 says:
Sent 14 May 2017, 22h02
Arrivo anch'io in ritardo.....Auguri Dome e sempre in forma!!!
angelo

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 10h12
Angelo, vedo se posso accontentarti per la "forma"... :))) Al momento sto mangiando come un Lupo e la forma la sto prendendo, la forma del Grana! Grazie per gli auguri.
Menek

Sent 15 May 2017, 08h57
In ritardo anche io, ma NON posso non farti
AUGURISSSSSSSSSSSSSSSSSSSIMI !
ciao !

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 10h13
Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee! Ciao mitico Gio.
Menek

cristina says:
Sent 15 May 2017, 09h27
Auguriiiiiiiiiiiiiiiiii, pensa che volevamo venire in zona Caplone sabato, ma visto che già dovevamo fare una levataccia domenica siamo stati più in zona!

Bacioni e saluti a Rosa!

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 10h14
Sarebbe stato bello incontrarci. Tu stai meglio? Grazie per gli auguri Cri, e saluta il buon Marco
Menek

cristina says:
Sent 15 May 2017, 10h26
Un filino meglio si grazie.

Ma il braccio è tutt'altro che a posto :-(((. Sabato e domenica abbiamo fatto due gironi ma il bastoncino lo tenevo solo per bellezza e devo pensare bene ad ogni passo che faccio, la stabilità non è il mio forte al momento.

Vediamo se in settimana riesco a fare un eco, visto che l'ematoma si sta riassorbendo, disastrooooo :-((((

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 10h29
Porca boia, anch'io ho un braccio fuori uso e mi tocca fare un eco... vabbè dai, ci riprenderemo!

cristina says: RE:
Sent 15 May 2017, 11h13
Io la sto tirando lunga, ma ogni volta che vedo qualcuno mi sento dire: "ti sei fatta vedere da qualcuno?"....mo ci devo andare!

Tu che hai combinato?

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 11h17
Credo uno strappo od una cervicale molto estesa...faccio fatica a muovere il collo e il braccio :(((
in settimana mi faccio vedere, ma ho paura che mi estendano i controlli al cervello! :)

cristina says: RE:
Sent 15 May 2017, 11h20
Facciamoci coraggio :-)))

Menek says: RE:
Sent 15 May 2017, 14h29
Concordo... :)

gbal says:
Sent 17 May 2017, 19h53
Buon compleanno anche da me, Dome.
Ma le tue non sono candeline, sono LED a lunga durata ed efficienza mio caro e si vede.
Avanti così!

Menek says: RE:
Sent 17 May 2017, 20h22
Caro Giulio, poteva mancare un commento come il tuo? Ciao amis,e grazie. Menek


Post a comment»