COVID-19: Current situation

TRIS di Laghetti, FULL di pizzoccheri al Casinò GARZONERA


Published by giorgio59m (Girovagando) , 4 October 2016, 08h55. Text and phots by the participants

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike: 2 October 2016
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Poncione di Vespero 
Time: 6:00
Height gain: 900 m 2952 ft.
Route:Nante - Alpe Ravina - Lago Ravina - Sasso della Preda - Cassina di Lago - Lago di Prato - Lago della Valleta - Rifugio Garzonera - Zemblasca - Alpe Ravina - Nante
Access to start point:Raggiungere Nante uscendo ad Airolo, subito prima del traforo del Gottardo, prendere per la Val Bedretto, e poco dopo deviare per Nante (sotto gli impianti di risalita)

   
 

 

Ancora una domenica lontano dal divano
 

           Vista da Giorgio     -    (giorgio59m)     

 

 

Tengo sotto controllo il meteo tutti i giorni, anche più volte al giorno, ma la sentenza è sempre quella

Lunedì,Martedì,Mercoledì.Giovedì: sole

Sabato e Domenica: Pioggia

Dal Lunedì successivo … ancora bel tempo

Cosè la nuovola di Fantozzi o la perturbazione dell’ escursionista?

Niente da fare quindi, spenta ogni velleità passiamo ai piani B … non se ne parla di stare a casa! Cerchiamo dove prendere meno acqua, puntiamo ad una capanna per mangiare all’ asciutto e scaldarsi, magari con un giretto divertente prima del pranzo, tempo permettendo ovvio.

Qui scatta il genio … Gimmy propone: ma andiamo in capanna perché non cucinare?

Se il nostro Chef (Barba-Chef) è d’accordo, come non essere felici e partecipi?

E se pizzoccherata deve essere, pizzoccherata con stuzzichini sia!

Partiamo da Nante Q1420 alle 08:10, cielo cupo, nuvoloni ma non piove.

Tralasciamo il sentiero invernale, e puntiamo all’ Alpe di Ravina.

Lungo il sentiero che in parte percorre la pista da sci, un gran bramire di cervi, che incuranti del nostro passaggio continuano a sfidarsi per il possesso delle femmine, ne vediamo uno a poche decine di metri da noi, e qui mi viene spontaneo pensare che anche nel mondo animale, vale il detto popolare

Tira pusè ul per da f… d’un car de bo

Proseguiamo, l’idea è di fare il sentiero dei laghetti, e decidere lungo il percorso in base al meteo.

All’ alpe di Ravina (passiamo nei pratoni sottostanti) puntiamo al sentiero per il Lago di Ravina, sul sentiero alto un bivio a Q1770 ci indica il lago, dove arriviamo alle 09:12.

Povero Lago di Ravina, quasi asciutto, si intuiscono le sue dimensioni massime, che contrastano con la poca acqua presente.

Fatto un breve giretto sulla sponda, qualche foto e proseguiamo con numerosi saliscendi fino al Sasso della Preda Q1990, da qui si sale al Passo del Sassello (dove si scende il Alta val Maggia, al lago del Sambuco), o si prosegue nella bella conca dell’ Alpe di Cassina di Lago.

Purtroppo le nuvole basse e volubili nascondo il panorama e le cime, arriviamo all’ alpeggio e puntiamo in salita alla conca del Lago di Prato.

Stupendo, questo sì che è un gran bel laghetto, neanche il meteo schifoso può togliere la gioia per questo spettacolo.

Sostiamo 10min, per incontrare una giovane famiglia di Friburgo che soggiorna alla Garzonera e sta salendo al Passo del Sassello, li ri-incontreremo in capanna.

Comincia a piovere, ci copriamo ed iniziamo la salita al punto di passima elevazione Q2070, sul sentiero che collega il Lago di Prato con lago della Valletta.

La marcatura è ottima, quindi anche con la foschia si cammina senza problemi, unico fastidio i sassi e le rocce scivolose e le foglie dei cespugli di ontano bagnatissime, che inzuppano i pantaloni.

Si scende verso il piccolo lago della Valletta, 11:34 e Q1980, da qui su sterrata all’ Alpe di Garzonera, quindi piccola risalita per scollinare sopra il rifugio, dove arrivo alle 11:46, dopo 8.4Km di percorso.

All’ interno siamo da soli (evviva!), dopo aver messo ad asciugare vicino alla funzionale stufa quasi ogni indumento, iniziano per i preparativi, lo Chef alla cucina, due braccianti al formaggio, Paolo fuochista e Gimmy che prepara l’ aperitivo (salame, formaggio e cetriolini).



 

Iniziamo con l’antipasto che già ha riempito … poi arrivano grandi piatti di fumanti e squisiti pizzoccheri (l’idea iniziale era di fare quelli chiavennaschi, ma lo chef ha trovato lo scaffale vuoto, ed  ha ripiegato su quelli tradizionali.)

Ed il bere? Riesling per l’antipasto, Merlot del Collio per accompagnare i pizzoccheri ed un ottimo Bonarda.

Satolli, aspettiamo un poco per il dolce, bisciola scaldata sulla stufa e bagnata da un buon Prosecco.

Infine … e ci voleva proprio, un buon caffè con grappa e sviluppino.

Meglio non chiedere la prova del palloncino, 4 bottiglie per 5 persone (Paolo è astemio), penso che l’avanzo non fosse più di ½ bottiglia, che abbiamo lasciato alla giovane famiglia friburghese nel frattempo tornata in capanna.

Pranzano con pane a fette e scatolette di “roba spalmabile” … non possono nemmeno immaginare che piatti giravano un’oretta prima

Pulizia, pagamento, quindi ci prepariamo, fortunatamente ha smesso di piovere, durante le due ore passate in Garzonera ne ha messa giù e non poca.

Scendiamo dal sentiero estivo, poi al bivio prendiamo il sentiero alto (verso Zemblasca) quindi ripercorrere in basso la via verso l’ Alpe di Ravina, poi scendiamo a Nante, arrivo alle 16:30, neppure 2h, il sentiero alto è più corto di 300mt rispetto al classico invernale.

Grazie amici, per il gran pranzo, la magnifica passeggiata ai laghetti, e per non aver passato la domenica sul divano.

Giorgio

NB: DIFFICOLTA' ad Alzarsi dal Tavolo:  T6+++


 

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni.

Paulo Coelho

 



 

 
 
   
 

           Vista da Roberto   -    (roberto59)                        

 

Avevamo mete differenti oggi rispetto alla Garzonera, considerando però che il meteo dava acqua, bellissima scelta, grande giornata come sempre, bravi tutti, dallo chef Barba spettacolari come d’abitudine i pizzoccheri, Giorgio e Gimmy ottimi camerieri e sommelier, Brown bravo per sopportarmi a fianco in auto…..grazie Brown.
Tutto perfetto, in montagna è sempre stupendo, il gruppo è sempre “the best” per cui cosa volere di più dalla giornata?

Roberto

 
Tutto è relativo. Prendete un ultracentenario che rompe uno specchio: sarà felicissimo di sapere che ha ancora sette anni di disgrazie.
Albert Einstein

 

Roberto
 

 
 
   
 

           Vista da Paolo   -    (brown)                        


Domenica programmata nonostante le pessime previsioni .
Ritorniamo a Nante per scoprire un nuovo sentiero dove incontreremo ben tre laghi con caratteristiche e colori diversi . Il lago di Ravina a quota 1885 metri e' molto al disotto del suo livello normale ed e' sorgivo. E' contornato da roccie scure e le sue acque hanno un colore tetro e buio .  Il lago di Prato  a quota 2055 metri ha una forma ovale con una larghezza di circa 300 metri con un colore spettacolare. Il suo verde lo fa proprio assomigliare a un prato e con la luce del sole si confonde quasi con l'erba che lo circonda.
Il terzo lago , Della Valletta a quota 1996 metri si e' formato con uno sbarramento artificiale di sassi che hanno la funzione anche di ponte per proseguire all'alpe Garzonera.
Ha una forma allungata e credo abbia la funzione di acquedotto per fornire acqua all'alpeggio e al rifugio Garzonera.
Il sentiero che abbiamo percorso e' perfettamente segnalato e attraversa una quantita' infinita di piante di mirtilli da cui prende anche il nome. Grande festa in capanna come piace a noi con super pizzoccheri cucinati dal mitico Luciano con antipasto e dolce finale Bisciola . Capanna come sempre super funzionale e accogliente con tutto cio' che occorre per cucinare e scaldarsi e asciugarsi.
Giornata azzeccata ,una bella camminata con circa 1000 metri di dislivello relativo necessario per smaltire il frugale pasto consumato con gli amici.
Grazie a tutti per la piacevole giornata e la prossima volta Roberto il viaggio lo farai nel baule insieme agli zaini!!! 
Alla prossima
Paolo       

 

 
 
   
 

            Vista da Luciano   -    (barba43)
 

Sebbene il meteo fa cag...  noi della Girovagando Group non ci fà un baffo.
Oggi, abbiamo deciso di salire al Rifugio Garzonera, un rifugio come ben noto, che stuzzica solo a menzionarlo, una bellissima locanda che per apprezzarla a pieno bisogna per forza goderla con un buon pranzo.

Meglio ancora se il pranzo viene dopo un buon giretto, per vedere dei laghetti, ed un bellissimo lago molto più grande.
Cammin facendo, come si dice, l'appetito vien camminando, così che dopo aver raggiunto la capanna, si aprivano le feste.
E che feste!  Subito velocemente il salame, neanche senza togliere la pelle, poi, Emmentaler Svizzero, già inaffiato di buon vino, poi ognuno contribuiva per il piatto forte.

Già … è iniziata la stagione dei Pizzocheri, un classico certo, ma sempre mooooolto apprezzato da tutti.

Anche il pizzocchero va ben innaffiato, un idrante per spegnere i bollori interni.

Dopo una che dire  stupenda e gustosa Bisciola, anche lei gisutamente accompagnata ed  inaffiata di che dire … non ho più aggettivi..
Per concludere abbiamo cambiato sapori, con un buon caffè ed i soliti snaps, il nettare bianco e lo sviluppino all'uovo.
Mentre ci abbuffavamo, fuori diluviava, ma noi il temporale lo avevamo dentro

Con quasi un po’ di sole siamo ridiscesi, all'asciutto senza prendere acqua.

Ciao a tutti ... Belli e Brutti

 

 
 
   
 

              Vista da Gimmy-    (gimmy)

 

In settimana Giorgio ci manda una mail , ragazzi domenica tempo pessimo prevista acqua, il primo pensiero che sfiga, poi venerdi il meteo pessimo viene confermato,   allora scatta il piano b niente cima ma una capanna con pranzetto.

Decidiamo per la Garzonera, rifugio super collaudato, super attrezzato con pentole e stoviglie . visto che barba chef  vuole fare una bella pizzocherata
Al mattino partiamo da Nante, il giro e in parte il solito anche se stavolta visitiamo i vari laghetti: il lago di ravina, che ha  deluso tutti essendo in parte prosciugato, ed e poco piu che una pozza ed il bellissimo lago di prato.

Poco dopo il lago di prato mentre percorro il sentiero alto che ci porta in Garzonera  faccio un incontro con due galli forcelli ,che mi volano proprio davanti, cosi da vicino non li avevo mai visti veramente un incontro molto bello,
in garzonera pranzetto regale, con antipasto , pizzocherata, bisciola con spumante,caffe, grappa.
mentre fuori piove a dirotto ,tutta la pioggia che dovevamo prendere sta scendendo in queste due ore mentre noi siamo al coperto ed al calduccio nel rifugio
poi dopo aver mangiato, pulito e lasciato i giusti franchi nella cassa, torniamo verso la macchina con un cielo quasi sereno e con un clima da maglietta estiva
grazie agli amici per una domenica da incorniciare

CIAO ALLA PROSSIM
A

  

 
 
     
 
RIASSUNTO del PERCORSO
Percorso Totale : 14,2 Km totali, 8h:00m totali, 5:00m di cammino
Andata :  8,4 Km, 3:35 lorde, 20m soste
Ritorno :  5,9 Km, 1:45 lorde, 05m soste
Dislivello :  660 mt di assoluto , 900mt di relativo
Libro di vetta:  SI in capanna
Copertura cellulare:  Buona sul percorso
Partecipanti :

Giorgio, Paolo, Roberto, Gimmy, Barba

 
 
   
   

Altre foto, diario, tracce sul nostro sito     

www.girovagando.net        escursione #  261

  

 

 
 



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (15)


Post a comment

Menek says:
Sent 4 October 2016, 10h53
La vostra via di fuga ha sempre un nome...Barba Chef! Tutto il resto è Barbera!!!

danicomo says:
Sent 4 October 2016, 12h26
Grandissimi.....
Il Barba ha finalmente trovato il suo ambiente!

Sent 4 October 2016, 13h29
Questa è la vera allegria, Dani.
mangià beff,e fan..
ciao

Francesco says:
Sent 4 October 2016, 15h35
...Della serie::::: non si sbaglia un colpo !!!!
Bravi monellacci,i Girovagando, sanno come prendere il toro dalle corna !!!.
PS: quando ci sarà il bis pizzo-ker,mi autoprecetto !!!
.Ciao-

Daniele66 says:
Sent 4 October 2016, 20h41
Luciano....Miglior cuoco di tutte le Alpi..........Daniele66

Sent 4 October 2016, 21h08
Apua.. Apua/ne
ciao Daniele

GIBI says:
Sent 5 October 2016, 08h23
.... altro che pranzo degli anziani di domenica a Portichetto se lo sapevo mia mamma la mandavo su da voi in Garzonera !

... complimenti al cuoco !

ciao Giorgio

Sent 5 October 2016, 09h06
Grazie Giorgio, come no! notando la tua età, penso che sia
abbastanza giovane...
ciao

GIBI says: RE:
Sent 5 October 2016, 11h50
... 89 il dicembre che arriva però si difende ancora abbastanza bene !

Sent 5 October 2016, 11h55
Fagli i miei infiniti Auguri
ciao

cristina says:
Sent 5 October 2016, 09h27
Miiiii Giorgio siamo uguali....

Quando vedo ste cose mi viene l'ulcera!

Quello che arriva non sembra tanto diverso, anzi...ma l'ho visto ieri ed era solo martedì, speriamo!

Ciao Cri

gbal says:
Sent 7 October 2016, 18h20
Bello giocare al poker con questi compagni di partita!

Sent 7 October 2016, 18h27
Grazie Giulio, son veri mangioni sti giovani,
complimenti anche alle tue arrampicate.
ciao

Amadeus says:
Sent 8 October 2016, 12h48
Dalle foto si capisce: piú trippa che salita ;;;

Sent 8 October 2016, 13h12
Parole sante, abbiam faticato più a scendere
che salire...
ciao


Post a comment»