Corno e Monte Cistella dalla Via dei Tecc


Publiziert von atal , 28. Juli 2015 um 00:30.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:26 Juli 2015
Wandern Schwierigkeit: T4+ - Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: I 
Zeitbedarf: 8:45
Aufstieg: 1900 m
Abstieg: 1900 m
Strecke:Foppiano - Alpe Prepiana Sup. - Via dei Tecc - Corno Cistella - Monte Cistella - CIme della Valle - Rif. Crosta - Buca del Lupo - Foppiano

Giro effettuato in compagnia di Ferruccio alla ricerca della Via dei Tecc (it. "dei tetti", forse riferito ai pendii rocciosi, inclinati come le falde di un tetto, che si incontrano nella parte alta...). 
L'itinerario può essere considerato un'alternativa più diretta a quello più noto della Costetta per raggiungere il Piano Basso del Cistella, soprattutto se la (prima) meta, come nel nostro caso, è il Corno Cistella.

L'andata
Partiamo da Foppiano e seguiamo inizialmente il sentiero segnalato per il Cistella, che è quello della Costetta. Il sentiero inizia sulla dx al termine della strada, prima asfaltata, poi sterrata, che da Foppiano prosegue verso Scengo. Guadato il torrente Alfenza, si arriva in breve all'Alpe Voma e quindi a Prepiana Sup. (CNS Viscardi). Superati il rudere e la fontana nel vallone di Gaiola, prima di attraversare il greto del torrente (ora in secca) iniziamo a salire una costa erbosa, in corrispondenza ad uno sbiaditissimo segno di vernice su una roccia sulla dx del sentiero principale. Si risale al centro del vallone fino ad arrivare in una zona interessata da frane recenti, dove si inizia a trovare qualche segno di vernice (stranamente anche quelli "ufficiali" bianchi e rossi, oltre a quelli al minio, più consoni ad un percorso come questo...). In ripida salita su sfasciumi instabili si entra nel canale centrale. Intorno a quota 2350 m si traversa a sx alla base di una grande parete (traccia di animali, passaggio obbligato e non segnalato) su terreno franoso, fino ad uscire su una prima spalla. Si prosegue traversando alla base delle rocce fino ad affacciarsi su un secondo canale. Sulla costa successiva è visibile un caratteristico spuntone roccioso chiamato "il lama". In leggera salita si attraversa un colatoio, passaggio delicato per la presenza di pietrisco su placche facili, ma inclinate ed esposte. Nuovamente su terreno erboso, si prosegue la salita fino ad entrare, poggiando a dx, in un ultimo colatoio che si risale alla base delle rocce fino al suo termine (franoso). Si esce così nel paesaggio piatto, lunare, del piano basso del Cistella, da dove la vista si apre verso i quattromila del Sempione e il Monte Rosa. 

Per chi volesse percorrere l'itinerario in discesa, nel punto in cui la via dei Tecc arriva sull'altopiano c'è una scritta in rosso con il nome della via e una palina bianca e rossa. Ad ogni modo, vista la franosità del versante, non mi sento di consigliare questa opzione...

Fino qui circa 3 ore da Foppiano.

Giunti sul pianoro, in pochi minuti si sale sul Corno Cistella senza percorso obbligato (circa 15'). La vista è spettacolare anche se la giornata non è delle più limpide.
Puntiamo quindi nella direzione del bivacco Leoni (che si vede solo all'ultimo momento) e saliamo sul Monte Cistella (10' dal Bivacco, meno di 1 ora dal Corno Cistella; 4:45 lorde da Foppiano).

Il ritorno
Per la discesa abbiamo seguito l'itinerario del Vallone di Solcio e siamo rientrati a Foppiano dalla Buca del Lupo (dalla zona del Rif. Crosta si seguono inizialmente le indicazioni per la Colmine).
Tempo impiegato per il rientro: 3:30 lorde, compresa una breve deviazione per salire sulla Cima di Valle, interessante punto panoramico posto alla testata del Vallone di Solcio.

Tourengänger: atal

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»