Roccolo San Bernardo (1289 m)


Published by siso Pro , 2 February 2014, 14h20.

Region: World » Switzerland » Tessin » Sottoceneri
Date of the hike: 1 February 2014
Hiking grading: T1 - Valley hike
Snowshoe grading: WT2 - Snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Monte Generoso   I   CH-TI 
Time: 8:00
Height gain: 650 m 2132 ft.
Route:Bruzella – Valle della Crotta – Brughee (695 m) – Loasa (968 m) – Alpe Alveggia (952 m) – Rifugio Bugone (1119 m) – Rifugio Murelli (1209 m) – Agriturismo “Roccolo” San Bernardo (1289 m) – Brughee (695 m).
Access to start point:Autostrada A2 - uscita Mendrisio – Castel San Pietro – Valle di Muggio – Bruzella – Valle della Crotta – Brughee (695 m).
Accommodation:Rifugio Bugone, Rifugio Murelli, Agriturismo Roccolo San Bernardo
Maps:C.N.S. No. 1373 – Mendrisio - 1:25000; C.N.S. No. 1374 – Como - 1:25000; Carta turistico – escursionistica “Basso Ceresio – Lario Comasco – Val d’Intelvi - Mendrisiotto – Valceresio (Strade di pietra no. 1) – 1:30000; I Sentieri del Bisbino, Alessandro Do

Ciaspolata di 20 km sotto la pioggia per gustare un maialino Pata Negra di cinque mesi.

 

Inizio dell’escursione: ore 8:00

Fine dell’escursione: ore 16:00

Pressione atmosferica, ore 9.00: 1010 hPa

Temperatura alla partenza: 4°C

Isoterma di 0°C, ore 9.00: 1400 m

Temperatura al rientro: 4°C

Sorgere del sole: 7.46

Tramonto del sole: 17.28

 

Attraversata la località di Bruzella, lasciamo l’auto in uno slargo poco prima di Brughee, a 695 m di quota, nella Valle della Crotta, una valle secondaria della Valle di Muggio. Dopo circa 670 m di cammino sull’asfalto nudo, imbocchiamo il sentiero innevato verso l’Alpe Loasa. Pioviggina, dobbiamo indossare la mantellina, ciò che ci farà sudare parecchio.

Meteo Svizzera prevede che nel primo pomeriggio la pioggia si trasformerà in neve; speriamo bene! Anna inserisce il turbo: oggi è veramente scatenata. Dopo un’ora e un quarto di cammino raggiungiamo l’Alpe Loasa (968 m), un’azienda biologica controllata da Bio Suisse, che offre anche alloggio, con circa 25-30 letti. Riprendiamo il cammino in direzione di Alveggia su neve vergine. Per il momento non calziamo ancora le ciaspole. A 950 m di quota attraversiamo il confine di stato: entriamo nel Belpaese. Proseguiamo nella neve sempre più alta, ancora senza ciaspole, con il passo accelerato imposto da Anna. Calzate finalmente le racchette da neve, seguiamo la strada dell’Alpe Alveggia in salita, fino a raggiungere la carrareccia del crinale che congiunge il Monte Bisbino al Rifugio Monte Binate. Gradiremmo bere un caffè al Rifugio Bugone. La lucina alla porta d’ingresso ci illude, i gestori non sono presenti. Non c’è in giro nessuno, siamo gli unici escursionisti che hanno sfidato il maltempo. Ora il percorso prosegue su una comoda carrareccia, con modeste pendenze, che corrisponde al sentiero no. 1 della Via dei Monti Lariani.

Inaspettatamente il Rifugio Murelli (CAI Moltrasio) è aperto; un quad munito di cingoli è parcheggiato presso l’ingresso.

7.11.09 - 1.02.14. Rughe, lingua patinosa, guancia flaccida, occhio spento e palpebra cadente: anche le grottesche invecchiano!


Proseguiamo verso la meta prevista per l’escursione odierna; dopo 3 h e 35 min di cammino arriviamo piuttosto umidi all’agriturismo Roccolo San Bernardo (1289 m). Sull'uscio ci accolgono due cani, un puledro, un mulo e il padrone di casa.

Questa volta non ci vogliamo perdere una leccornia della casa, un maialino Pata Negra di cinque mesi allevato all’agriturismo: una delizia!
Ci accomodiamo vicino ad un bellissimo camino, in compagnia di Jerry, un micione grigio amante delle coccole. Il locale, ben arredato, è ricchissimo di suppellettili, di attrezzi della civiltà contadina e di documenti storici; sembra di essere in un museo.

Il pranzo si conclude con un laurino nostrano, che ci allieta il palato.

Alle 13.25 riprendiamo il lungo cammino del ritorno, sotto una pioggia sempre più insistente. Oltrepassate le baite della Colma del Bugone pieghiamo a destra e puntiamo all’Alpe Alveggia (952 m) su sentieri noti, che la spessa coltre nevosa non può nasconderci. Sarà una discesa con passo accelerato, questa volta guidata dal sottoscritto.

 

Racchettata d’allenamento in una giornata con condizioni meteo inclementi. La lunga escursione transfrontaliera oggi non ci ha regalato purtroppo gli splendidi panorami sul Lago di Como e sulle montagne prealpine; la Via dei Monti Lariani rimane tuttavia un luogo di grande interesse naturalistico, storico, letterario ed etnografico, che accomuna ed unisce la Valle di Muggio al Comasco.

 

Tempo di salita: 3 h 35 min

Tempo totale: 8 h

Tempi parziali

Brughee (695 m)Loasa (968 m): 1 h 15 min

Loasa (968 m) – Rifugio Bugone (1119 m): 1 h 05 min

Rifugio Bugone (1119 m) – Rifugio Murelli (1209 m): 50 min

Rifugio Murelli (1209 m) – Agriturismo “Roccolo” San Bernardo (1289 m): 25 min

Dislivello in salita: 650 m

Sviluppo complessivo: 20,0 km

Difficoltà: T1/WT2.

SLF: 3 (marcato).

Copertura della rete cellulare: scarsa o nulla nella Valle della Crotta, discreta sul crinale.

Partecipanti: Anna, Daniele e siso

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Comments (5)


Post a comment

Felix Pro says: super ...
Sent 2 February 2014, 20h20
questo rapporto e le foto!

saluti

Felix

siso Pro says: RE:super ...
Sent 2 February 2014, 20h34
Grazie Felix,
con pericolo di valanghe 3 ci si deve accontentare di escursioni a basse quote.
Ciao,
siso

Felix Pro says: RE: super ...
Sent 3 February 2014, 19h12
d'accordo - assennato

saluti, Felix

clumsycarp says: Rifugio Bugone
Sent 3 February 2014, 16h08
Nell stesso giorno siamo partiti da Ca Bossi (troppa acqua per partire da Rovenna) ed anche noi siamo stati illusi dalla luce al Bugone; siamo arrivati (e fermati) al Murelli, il cui gestore ci ha detto che il Bugone ha cambiato gestione, e che riaprira' in primavera, in quanto i nuovi gestori hanno pargoli troppo piccli per portarli li con questo clima ..peccato, si perde una ottima cucina ..

siso Pro says: RE:Rifugio Bugone
Sent 3 February 2014, 20h25
Peccato,
il Rifugio Bugone è sempre una tappa d'obbligo ed è in posizione "strategica".
Grazie per la preziosa informazione!
Ciao,
siso


Post a comment»