Capanna Cristallina via Ghiacciaio di Valleggia


Publiziert von Michele71 , 4. August 2013 um 18:53.

Region: Welt » Schweiz » Tessin » Bellinzonese
Tour Datum: 3 August 2013
Wandern Schwierigkeit: T4- - Alpinwandern
Hochtouren Schwierigkeit: L
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Cristallina 
Zeitbedarf: 9:45
Aufstieg: 1472 m
Abstieg: 1427 m
Strecke:All'acqua-Ghiacciaio Valleggia-Cap. Cristallina-Val Cassinello-All'acqua
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Uscita Autostrada Airolo poi prendere val Bedretto direzione Passo Nüfenen. Ampio parcheggio ad All'acqua.
Unterkunftmöglichkeiten:Cap. Cristallina

Anche quest'anno quasi per tradizione ho raggiunto la capanna Cristallina (http://www.capannacristallina.ch/index.php) ma questa volta da una via non classica: sono partito da All'Acqua via Giacciaio Valleggia (prendendo spunto e coordinate GPS da un altro rapporto), ma poi ho aggiunto la discesa via Val Cassinello.
Tempo di salita 4h e 3h di discesa. In totale oggi sono stato in giro 9h45min. Giornata di sole stupenda e me la sono così presa quindi comoda con lunga sosta in capanna anche per il pranzo.

Sempre simpaticissimi i capannari (Eliana ed Idalgo), oggi c'era solo Eliana. Mancavano anche i due sherpa nepalesi che non hanno ottenuto purtroppo il permesso di lavoro. Approfitto per salutarli: con Dawa e Phurpa ho fatto un trekking in Nepal stupendo. Chi volesse li può contattare, parlano italiano e sono molto simpatici, ecco il loro sito: http://www.ticinotreks.com/

Ma andiamo con orrdine. Partenza da All'acqua (Val Bedretto) alle 7.20, quindi levataccia visto che da Lugano ci vuole quasi 1h30min (rispettando ovviamente i limiti di velocità) per raggiungere il posteggio (ampio) di All'acqua.
Attraversato il ponte (sul fiume Ticino) verso l'alpe Formazzora, la miglior scelta è puntare diritto sul primo pilone dell'alta tensione. Da lì parte un sentiero ben visibile che sale verso il primo pianoro. Poi conviene avere un GPS o sapersi ben orientare con la carta in quanto il sentiero o non c'è o è stato mangiato dalla vegetazione. Il percorso è caratterizzato da strappi che poi portano a delle amplie terrazze. Alle spalle vi è il Pizzo Rotondo. Giornata di sole e già subito calda, ma ci sono ancora parecchi nevai lungo la bella val Cavagnolo. Raggiungo la Bocchetta Poncione Val Piana (2589 m) e da lì si vede il Ghiacciaio di Valleggia che è ancora bello innevato molto di più di quanto lo era lo scorso anno a giudicare le foto dell'altro rapporto (vedi http://www.hikr.org/tour/post53229.html ). Visto che ho con me i ramponi, li calzo anche se non strettamente necessari. Mi permettono tuttavia di scendere sul ghiacciaio in verticale (e poi dopo pure risalire senza problemi). Non vi è nessuno su tale percorso a parte un gruppo di stambecchi. Ne incontro uno appollaiato su una roccia che si lascia pure avvicinare anche se poi lanciando un fischio si rialza e scappa danzando sulle rocce nei pressi della Cima di Lago. Sul passo mi fermo un attimo ad ammirare la stupenda vista che va fino al Ghiacciaio del Basodino quest'anno ancora tutto bianco.
Manca poco alla Capanna Cristallina che raggiungo in un quarto d'ora. Sono le 11.15, saluto Eliana e bevo una birretta sul terrazzo con in faccia il Ghiacciaio del Basodino. A pranzo gnocchi al gorgonzola: deliziosi!
Approfitto della giornata stupenda per stare a guardare il paesaggio circostante e libero la mente.
Solo l'elicottero dei rifornimenti in capanna crea un diversivo.
Poi dopo le 13.30 saluto e decido di scendere passando dalla Val Cassinello. Nella discesa incontro ancora parecchi nevai. Quest'anno all'apertura della Capanna in ritardo di una settimana rispetto al normale sul terrazzo pare che vi erano ancora parecchi metri di neve. :-)
Lasciato il sentiero classico che porta ad Ossasco risalgo fino alla Bassa di Folcra, dove sosto un'altra mezzoretta al sole con vista sul Ghiacciaio dell'Aldula che sbuca da sopra il passo Naret che è in faccia.
Mi sposto sul crinale della montagna verso il Pizzo Folcra e da lì si vede ancora la Cap. Cristallina.
Poi scendo sulla Val Cassinello. Sul nevaio corrono in discesa ancora altri stambecchi. Raggiungo l'Alpe di Folcra dove vi sono parecchie mucche al pascolo. la temperatura è decisamente aumentata. Scendo ancora in direzione Ronco per la via degli alpeggi passando per l'Alpe Valleggia, poi tunto su All'Acqua. un ultimo strappetto in falso piano ed eccomi alle 17 al posteggio. Mi cambio mettendo le infradito e mi fiondo al bar per una meritata birra da mezzo! Appena finita inizia a piovigginare, ma sono solo un paio di gocce rinfrescanti. Stupenda giornata di sole, montagna, nevai e ghiacciai che mi hanno liberato la mente come sempre capita in montagna. Da rifare!




Tourengänger: Michele71


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»