Punta di Saas/Latelhorn m. 3198 Valle Antrona


Publiziert von tignoelino , 23. August 2012 um 20:26.

Region: Welt » Italien » Piemont
Tour Datum:22 August 2012
Wandern Schwierigkeit: T5- - anspruchsvolles Alpinwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-VS   I 
Zeitbedarf: 1 Tage 11:00
Aufstieg: 1840 m
Abstieg: 1840 m
Strecke:20 km 6 ore in salita e 5 ore in discesa
Zufahrt zum Ausgangspunkt:A26 Gravelllonatoce, Superstada del Sempione uscita Villadossola. proseguire per valle antrona. ad antronapina per lago di antrona. senza badare al cartello deterrente "strada privata" proseguire fino alla diga di campliccioli.
Zufahrt zum Ankunftspunkt:idem
Kartennummer:CNS 284 Mischabel

Oggi, con Teresa, lunga e severa escursione in Valle Antrona. Dal parcheggio attraversiamo
il muro della diga e, dopo una breve galleria , costeggiata la centrale, cominciamo a
salire in direzione Coronette per il sentiero C14, mettendo subito la marcia ridotta passiamo
da Curtzott per poi giungere al vasto Alpe Banella. Da quì una bella scalinata ci porta per
l' Alpe Scarone fino alla Diga di Camposecco ed all' omonimo bivacco. Pausa caffè, due
chiacchere con il guardiano della diga sulla difficoltà del tracciato (ci sono pochi ometti, mi
dice) e via in direzione del Passo di Camposecco. Saliamo, da prima, su buon terreno
cercando di individuare i  rari ometti e in più anche la nebbia che va e viene ci rende
il compito piuttosto arduo. Arrivati a quello che resta del Ghiacciao di Camposecco (che
tristezza), riusciamo facilmente a evitarlo ed il terreno si fà meno amico. Tra sfasciumi
instabili superiamo una depressione che potrebbe essere il passo ma, l' altimetro mi dice
che mancano ancora 100 mt di dislivello. Arrancando, finalmente, arriviamo all' angusto
canalino che conduce al passo, avanzando a mò di foche fuor d' acqua, ovvero solo di
braccia in quanto i piedi servono a poco e con qualche brivido arriviamo all' agognato
Passo di Camposecco. Davanti a noi si presenta uno spettacolo meraviglioso in quanto,
sul versante Vallesano al contrario di quello sullaValle Antrona, è tutto terso: possiamo
ammirare i " quattromila " che abbiamo visto, da vicino, l' altro giorno da altra angolazione.
Dal passo veloce visita, per la cresta sud, al Latelhorn, angusta vetta con una minuscola
croce, ritorno al passo e breve pausa ristoro. Decidiamo per il ritorno, pur sapendo di
allungare la strada, l' Antronapass anche per evitare la discesa dall' infido canalino di
salita. Scendiamo con cautela su terreno instabile fino al Bivacco della Cresta e poi,
su giavina stabile, arriviamo all' Antronapass. Da quì, avendo già percorso la via, sappiamo
che di problemi non ce ne saranno più (a parte la lunghezza) per cui, seguendo il bel sentiero
C zero, passando per la Diga de Cingino, scendiamo nel fondovalle e quindi al parcheggio.
Che mazzo!!. roby 

Tourengänger: tignoelino

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (14)


Kommentar hinzufügen

tapio hat gesagt: Punta di Saas / Latelhorn
Gesendet am 23. August 2012 um 21:56
8 anni fa avevo fatto una gitarella da quelle parti (bivacco camposecco e dintorni), ma evidentemente ero stato respinto dal cartello deterrente già al Lago di Antrona...

Complimenti, la Punta di Saas mi era venuta in mente a inizio estate, ma c'era ancora troppa neve in giro, poi l'avevo messa nel cassetto e ora finalmente ha trovato due degni visitatori! Grandi!

Ciao, Fabio

tignoelino hat gesagt: RE:Punta di Saas / Latelhorn
Gesendet am 24. August 2012 um 21:22
Grazie, Fabio. l' idea sarebbe proprio di
ripeterla con gli sci. ciao.
roby

veget hat gesagt:
Gesendet am 23. August 2012 um 22:05
Per errore ho messo il commento sul ultima foto .Ciao Eu.

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2012 um 21:25
Grazie di cuore, Eugenio e Giancarla;
è stata una bella sfacchinata.
ciao, roby

adrimiglio hat gesagt:
Gesendet am 24. August 2012 um 10:10
Ciao Roby

20 Km/1840 m/ T5: i dati parlano da soli...ritengo che potete fare parte della categoria dei fuoriclasse, conoscendo vagamente la zona posso dire che siete stati veramente tosti!

Come mai non c'erano Tigno e Lino? si sono rifiutati per il caldo...

Saluta la Tere

Adry.

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2012 um 21:29
ciao Adry, sono arrivato alla macchina con
grande gioia (la discesa è stata eterna).
penso che tigno e lino si sarebbero fermati
a fare compagnia agli stambecchi.
grazie, roby

Laura. hat gesagt: ???
Gesendet am 24. August 2012 um 21:03
ma vi state preparando per qualche competizione??? bravissimi

tignoelino hat gesagt: RE:???
Gesendet am 24. August 2012 um 21:35
Grazie , Laura. ma quale competizione, lo
faccio solo per non farmi aspettare alla
prossima escursione. ciao

gbal hat gesagt:
Gesendet am 24. August 2012 um 21:10
Mazzo sì, soddisfazione pure! E qui non c'era la funivia......
Bravi

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2012 um 21:37
è stata abbastanza dura senza la funivia!!!!
grazie, Giulio e saluti a Kiko

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. August 2012 um 22:24
Grazie Roby. Kiko ringrazia; è tutta gasata per la sua seconda uscita (odierna) che a breve racconterà.
Ciao e avanti tutta! (Hai visto che oramai le mani sulla roccia ce le metti volentieri?)
Saluti anche alla tua validissima comoagna di salite (e della vita!).

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. August 2012 um 09:29
di certo, non la perderò.
ieri, oltre alle mani, ho usato anche i denti.
avanti tutta!!

Nando hat gesagt:
Gesendet am 25. August 2012 um 15:16
Bello, complimenti. Ci siamo quasi incrociati (eravamo sulla punta Saas il 19, arrivando però da Cingino), noi però ce la siamo presa molto più comoda (tra poco pubblico il nostro report, sto aspettando anche qualche foto dal mio socio).

Salendo da Camposecco, è facile individuare il canale giusto per l'ultimo tratto di salita? Ho letto altrove che c'è possibilità di errore, specie con neve.

tignoelino hat gesagt: RE:
Gesendet am 25. August 2012 um 17:43
Grazie, Nando, complimenti anche a Te.
avete sicuramente intrapreso, anche se più
lunga, la via migliore. con visibilità buona,dalla diga
di camposecco non si
può sbagliare l' accesso al passo:
è l' unico fattibile. ciao.
roby


Kommentar hinzufügen»