Monte Crabun m. 2710


Published by Francesco , 25 June 2012, 06h33. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Val d'Aosta
Date of the hike:23 June 2012
Hiking grading: T2 - Mountain hike
Mountaineering grading: F
Waypoints:
Time: 5:45
Height gain: 1667 m 5468 ft.
Height loss: 1651 m 5415 ft.
Route:a\r KM. 14;98 :Fey Dessous (1090 m) presa acqua"fontana" (1330 m) Loc. Passè- Ometto di Pietre Loc. Plan (1782 m) Bivacchi Cabrun (2670 m) Monte Cabrun (2710 m) , ritorno a ritroso.
Access to start point:Si percorre la A-5 Torino-Aosta e si esce al casello di Pont Saint Martin; si seguono le indicazioni per Perloz che si raggiunge dopo qualche tornante; si continua passando poi la frazione di Marine raggiungendo Fey Dessous. Superatala si prosegue ,nei pressi di un tornante, si parcheggia l'auto ,sulla destra le paline della partenza dell’escursione (1085m)
Accommodation:Bivacchi Cabrun, 30 metri sotto la vetta, n° 8 posti letto.

Francesco Dopo qualche mese di  latitanza si ritorna nella Vallée.Dapprima la giornata sembrava incerta ma, con il susseguirsi delle ore lo scenario cambia,un cielo terso ci fa compagnia per tutta l'ascensione al Monte Crabun.
Percorso::Parcheggiata l'auto, sulla dx una comoda mulattiera"Paline segnavia" si alza in modo deciso, attraversando un bel bosco di faggi e noccioli, arriva ad incrociare più sopra ancora la strada asfaltata in prossimità di una palina (1337 m); svoltato a destra si arriva quasi subito al villaggio di Pessé dove, anche qui ignorato il bivio a sinistra segnalato dalle paline (1352), si passa tra le baite ben tenute. Sempre sulla strada si arriva al bel villaggio di Glairet che si supera giungendo in breve alle baite di Pra (1390 m) dove, appena prima di un piccolo posteggio, si trovano le paline da cui inizia, sulla sinistra, un bel sentiero. Imboccatolo si cammina con pendenza regolare sulla sinistra del torrente risalendo una stretta gola che poi si percorre sul versante opposto stando attenti al cavo della teleferica; dopo aver risalito alcuni tratti protetti da uno steccato si giunge ad una bella conca erbosa alla cui sinistra si trova l’alpeggio di Plan. Proseguendo sul sentiero che ora spiana un po’ si arriva ad un ometto di pietre (1782 m) al quale si prosegue diritto verso una bassa costola erbosa; risalendola con alcuni tornanti di passa poco distante dalle baite di Lers (1852 m) e si passa anche la piccola baita di Bec (1988 m) dopo la quale si perviene all’alpeggio di Replan (2127 m). Qui, ignorando la traccia che prosegue diritta, si devia a sinistra in prossimità di un ometto di pietre per risalire il pendio erboso che porta ad iniziare un traverso che, con alcuni tornanti terminali, ci fa raggiungere la cresta ad una quota di 2458 m circa. Questa si segue rimanendo sulla sinistra del filo e, con la pendenza che aumenta un po’, si arriva così ai bivacchi (2670 m) che si vedono solo all’ultimo momento e che si trovano pochi metri al di sotto della vetta da questi ben visibile. Ora si prosegue risalendo le rocce di fianco alle costruzioni con l’ausilio di un paio di gradini in ferro che ci portano sul pendio finale da dove in pochi minuti si raggiunge la panoramica croce di vetta.

beppe  Viste le incerte previsioni durante la settimana per oggi scelta azzeccata per il monte Crabun,percorso molto bello con una stupenda fioritura e un ottima vista verso la zona del monte Bianco e verso il Cervino .
Un altra bella giornata di montagna in ottima compagnia.

 
ivanbutti Settimana passata a consultare siti meteo, che si sa non sempre ci azzeccano. La decisione arriva solo il venerdì, quando un pò a malincuore lasciamo la meta originaria nelle Orobie per puntare sulla Vallèe. La scelta premia, tempo ottimo fino all'arrivo in vetta e per la sosta pranzo, poi qualche nuvola che arriva dal Piemonte è gradita per attenuare il gran caldo durante il ritorno. Percorso semplice e ottimamente segnalato ma abbastanza impegnativo come dislivello, anche se tutto è relativo (ai bivacchi abbiamo incontrato 2 skyrunner partiti da Pont. St. Martin che si allenavano per la imminente gara che terminerà proprio ai bivacchi, oltre 2300 metri di dislivello in tempi proibitivi), raggiungibile rapidamente anche partendo dalle aree del milanese. 

gabri
Che altro aggiungere !
Solo un grande grazie alla "signora" montagna che
anche oggi ci ha regalato panorami bellissimi dalla vetta del Crabun e
un meraviglioso spettacolo di fiori e colori salendo verso di lei!!
Un grazie agli amici per la bella giornata passata insieme in allegria e serenità!
Un grazie a Suni anche oggi vera reginetta del Vallèe!
Alla prossima
Gabri



Hike partners: ivanbutti, beppe, Francesco, Gabri


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
T2
3 Sep 17
Monte Crabun Mt. 2710 · ralphmalph
T4- I
T2
18 Jul 16
Crabun e Lose Bianche * · Panoramix

Comments (16)


Post a comment

Sky says:
Sent 25 June 2012, 07h06
>(ai bivacchi abbiamo incontrato 2 skyrunner partiti da Pont. St. Martin che si allenavano per la imminente gara che terminerà proprio ai bivacchi, oltre 2300 metri di dislivello in tempi proibitivi)

Il primo doppio chilometro verticale... stavo facendo un pensiero di andarci.. Tra l'altro il panorama dall'arrivo deve meritare la fatica ! Ora mi guardo le vostre foto.. :)
Ciao, Sky

Francesco says: RE: doppio km verticale
Sent 25 June 2012, 08h44
..... Non lasciarlo, il panorama merita:
L'attuale record : km 13> dislivello 2300 in h. 1:52.
Puoi far di meglio... coraggio !!!

Sky says: RE: doppio km verticale
Sent 25 June 2012, 11h19
oops.. rileggendo, mi sono accorto che stavo parlando di un'altra skyrace.. :) sempre in Val d'Aosta e su dislivelli similari.. da Morgex al bivacco Pascal Per quella (2000 m di dslivello in 8 km) il tempo massimo sono 4 ore.. ce la potrei fare ! Di meno, non fa per me !!
Ciao, Luca

Sent 25 June 2012, 09h06
Un gran bel giro COMPLIMENTI !
La Vallé manca completamente nelle nostre liste, devo impare a girare il muso della vettura in altra direzione ......
Sempre bravi, e che giornatona avete trovato, in baffo alle previsioni !

Francesco says: RE:
Sent 25 June 2012, 09h14
...Giorgio, siamo partiti all h. 5:30 da saronno,alle h. 07:15 eravamo gia il loco, andare nella val Vergeletto occorre piu' tempo.

Amedeo says: RE:
Sent 25 June 2012, 10h15
hahahaha...dipende da dove parti, io per arrivare a Saronno ci metto più di un'ora e......aggiungendo 1,45 h arrivo a Grindenwald!!

beppe says: RE:
Sent 25 June 2012, 11h34
Grazie Giorgio grazie gentilissimo.
a presto
Beppe

zar says:
Sent 25 June 2012, 10h00
...ottimo...bravissimi !!! sono sempre più convinto che la buona sorte accompagni i puri di spirito e gli audaci...pochi avrebbero scommesso su di un meteo favorevole ed invece.....

Francesco says: RE:
Sent 25 June 2012, 10h28
Luca , come sai abbiam ravanato l'intera corona alpina per tutta settimana, alla fine......come da previsioni: cielo terso solamente nella Valèe.

Amedeo says: Bella
Sent 25 June 2012, 10h24
Bella escursione.....io, per festeggiare il compleanno di Giuliano e un pò per la mia passione per lo champagne....... domenica mi sono limitato ad un passo.
Ma piano piano.......torneranno a pieno le "vecchie passioni" (vero Francesco??).
Ciao a tutti
Amedeo

Francesco says: RE:Bella
Sent 25 June 2012, 10h30
Vero amedeo ma, la passione per lo champagne rimane sempre alta.

Amedeo says: RE:Bella
Sent 25 June 2012, 10h31
Esatto!!

roberto59 says:
Sent 25 June 2012, 10h50
Dire il solito bravi e complimenti.......no questa volta un encomio e u grazie per averci regalato immagini e sensazioni di posti nuovi e parzialmente lontani...........ciao ciao alla prox

Francesco says: RE:
Sent 25 June 2012, 10h54
...Parzialmente lontani... Grazie roberto.

Deleted comment

Francesco says: RE:
Sent 25 June 2012, 15h06
... A saperlo !!!!!
La Vallèe " a parte la flebo per pagare autostrada"comunque rimane sempre un gran bel dipinto naturale.


Post a comment»