Garzirola e Camoghè da Cavargna


Publiziert von gbal , 9. September 2011 um 22:24.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum: 8 September 2011
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Klettern Schwierigkeit: I (UIAA-Skala)
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-TI   Gruppo Camoghè   I   Gruppo San Jorio-Monte Bar   Gruppo San Lucio-Monte Boglia 
Zeitbedarf: 7:45
Aufstieg: 1675 m
Abstieg: 1665 m
Strecke:[23,9 km] Cavargna-San Lucio-Garzirola-M.Segor-Bocch.Revolte-Camoghè
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Varese-Mendrisio-Lugano-Gandria-Carlazzo-Cavargna
Kartennummer:Swiss Topo V2

Garzirola e Camoghè da Cavargna

 

La mia amica Chiara è reduce da un intervento ad un piede che le impedisce di dedicarsi alle sue solite e molteplici attività sportive. Mi chiede se ho per le mani qualche escursione adatta alla sua situazione di recupero; allora, per amor di compagna e di compagnia, accantono ciò che avevo in mente, troppo impegnativo per lei al momento, e ripesco dall’enorme mio cassetto del “Da Farsi” una escursione Garzirola-Camoghè la prima parte della quale conoscevo molto bene e si adattava ad entrambi. La seconda parte era una delle tante cose che da tempo desideravo tentare. Decido di partire da Cavargna e così poco dopo le 8.15, calzati scarponi e attrezzatura varia partiamo per il Passo di S.Lucio, passando prima per la frazioncina di Colonè.

Arrivati al Passo, oggi quasi deserto ma nei giorni festivi molto frequentato, ci dirigiamo verso la vetta Sud che ingannevole appare lassù come prossima ma poi beffarda si “allontana” man mano che saliamo, sudiamo e soffriamo; fortunatamente a tratti il proverbiale vento svizzero che accarezza quasi sempre la cresta del Garzirola ci dà un po’ di refrigerio. La giornata è bella ma con una leggera nuvolosità diffusa e un po’ afosa.

Arrivati alla vetta Sud che Chiara raggiunge per la prima volta le descrivo le vicine vette che popolano il nostro panorama e lei è molto contenta di riuscire a collegare assieme e rapportare le varie zone che conosceva già.

Ci rechiamo doverosamente alla vera vetta del Garzirola, quella Nord e dopo una piccola sosta e le foto rituali Chiara decide di interrompere il suo sforzo e tornare al Passo di San Lucio dove gusterà un pasto ristoratore. Ci accordiamo per trovarci all’auto a Cavargna per le 17 ed io proseguo aggirando ad Est la vetta del Monte Segor per recarmi poi con un sentierino sulla cresta di collegamento con il Camoghè. La cresta è la parte divertente di tutta l’escursione; il primo tratto e quello finale sono facili ma quello intermedio è roccioso e un po’ aereo. Sia a sx che a dx la coda dell’occhio intravede costantemente i due valloni che non invitano a sbagliare il passo; un volo si concluderebbe probabilmente con un infausto tentativo di vincere la gravità! Deboli segni giallo/rossi indicano il cammino e ogni tanto le mani arrivano in soccorso dell’equilibrio. Alpinisticamente il percorso lo classificherei di II / I obbligatorio nel senso che chi si vuol divertire scende o sale su un II UIAA; ma c’è quasi sempre la scappatoia di I grado, più evidente al ritorno, quando si sale. Finite le roccette si giunge alla Bocchetta di Revolte dove arrivano da dx il sentiero per Cortaccia e a sx il sentiero che giunge da Serdena; un evidente cartello segnala che verso Serdena possono scendere solo gli autorizzati perché è una zona destinata alle numerose esercitazioni di tiro che i “da sempre neutrali” Svizzeri non trascurano di effettuare….non si sa mai nella vita (Gheddafi insegna)! Poi la salita non difficile perché addolcita da numerosi tornanti verso la vetta del Camoghè che raggiungo osservando che c’è un’altra vetta limitrofa…..e che forse è quella giusta ma qui dove sono c’è tanto di cartello Camoghè e altitudine. Per oggi mi fermo qui dove c’è una sorta di piccola cappella; la prossima volta visiterò anche l’altra cima distante 150m. contraddistinta da un omone di sassi. Dopo una sosta per cambiarmi dato che l’aria particolarmente fresca mi gela il sudore addosso mi incammino per il ritorno. Torno alla Bocchetta di Revolte e poi affronto nuovamente la cresta scegliendo stavolta il percorso più facile. Al termine costeggio il Monte Segor ad Ovest con un sentierino alternativo che avevo intravisto all’andata e che mi fa guadagnare tempo e cammino. Dato che avevo progettato un ritorno diverso, scendo ripidamente, senza sentiero, all’Alpe Segor dove inizia una super-mulattiera che mi porta all’Alpe Tabano. Qui, attratto dalla comoda strada, mi lascio scappare la deviazione che mi avrebbe portato a Cavargna via Casella e mi ritrovo quindi nuovamente al Passo di San Lucio. Vabbè, pazienza, mi dico e trovo una scorciatoia per Colonè da dove poi raggiungo Cavargna col percorso di andata.

Arrivato al parcheggio in anticipo di ½ ora non trovo l’auto e mi preoccupo ma dopo qualche minuto ecco arrivare Chiara che premurosamente era salita ad aspettarmi alla Chiesa. Invece io avevo traversato il paese lungo una sequenza di gradinate.

Basta! Ora iniziamo i reciproci resoconti, mi cambio e ci avviamo verso casa, contenti del bel giro odierno. Grazie Chiara per la compagnia.

 

 

Pillole….di sudore e di fatica:
Dislivello salita 1675m ; discesa 1665m

Lunghezza totale 23,9 km

Tempo totale netto 7h42’

Tempo di salita netto 4h41'

Tempo di discesa netto 3h01'

Soste totali 30'

Pendenza max 30% (salita Camoghè)

Pendenza media 20% (Passo S.Lucio-Garzirola)

 


Tourengänger: gbal, ctieghi

Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Geodaten
 7422.gpx Il percorso

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentare (18)


Kommentar hinzufügen

Alberto hat gesagt: Però,una gitarella mica da poco!
Gesendet am 10. September 2011 um 15:13
Complimenti,per vedere se il piede era a posto,mica male la prova...Anche tu Giulio,non scherzi a dislivelli e kilometri,come sempre hai dimostrato,ciao!

gbal hat gesagt: RE:Però,una gitarella mica da poco!
Gesendet am 10. September 2011 um 17:36
Grazie Alberto, sei molto gentile. Finchè le forze ci assistono cerchiamo di darci da fare; anche Chiara è una tenace ed è tornata a valle col piede dolorante ma soddisfatta della sua prova.
Ciao
Giulio

roberto59 hat gesagt: Questa volta a voi....complimenti
Gesendet am 12. September 2011 um 10:17
Ciao Giulio,
complimenti, il Camoghe' lo ricordo come una delle ns prime uscite, impegnativo, voi lo avete fatto mettendoci pure il Garzirola, bravi, dislivello e chilometri di tutto rispetto.
Complimenti
ciao Roberto

gbal hat gesagt: RE:Questa volta a voi....complimenti
Gesendet am 12. September 2011 um 10:43
Grazie Roberto. Beh devo dire che la seconda parte è stata impegnativa perchè anche per tornare da Camoghè al M.Segor c'è da penare. Però è davvero una soddisfazione.
Ciao a voi tutti
Giulio

Amadeus hat gesagt: Come al solito...complimenti per il mio fratello "maratoneta dei monti"
Gesendet am 12. September 2011 um 11:07
Cosa dire salite, discese, pendenze, nulla che ti spaventi.....tosto fratellone!

gbal hat gesagt: RE:Come al solito...complimenti per il mio fratello "maratoneta dei monti"
Gesendet am 12. September 2011 um 13:51
Grazie brother! Apprezzo il complimento ma maratoneti dei monti sono altri (vedi gebre x esempio).
Saluti
Giulio

Jules hat gesagt:
Gesendet am 13. September 2011 um 10:40
Eh, il Camoghè lo vedo dalla mia finestra tutti i giorni, e ho provato due volte a salirlo... per mille motivi ho dovuto rinunciare... grazie per la condivisione!

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 13. September 2011 um 11:04
Non ci crederai, ma dal Camoghè ti ho visto affacciato alla tua finestra! Lascia che scherzi un po'; beato te che hai una siffatta vista.
Circa la meta in fondo è bello sapere che c'è ancora qualche cima che ci aspetta. Arriverà il suo turno anche per te.
Un gran saluto a te e SaBo.
Ciao
Giulio

pm1996 hat gesagt: Ciao
Gesendet am 14. September 2011 um 00:32
Ciao Giulio, bel giro. MI manca e a ottobre lo copiero' spero.Abbiamo ancora un giretto in sospeso.. Colpa mia ! Ho girovagato anch' io di recente tra la punta Michele il Mogn e la cima del Cardinello e guardando il Pizzo Paglia mi sei venuto in mente. Tanta fatica ad orientarsi sia dall' Italia che dalla svizzera ma il bello è quello . Piu' giro queste zone piu' scopro che c'è da scoprire.. scoprire...Ciao

gbal hat gesagt: RE:Ciao
Gesendet am 14. September 2011 um 19:32
Hai ragione; purtroppo tutte le zone meritano una visita e spesso si scopre che sono talmente affascinanti che ne meritano più d'una. Purtroppo le gambe sono due, le risorse fisiche quelle che sono e soprattutto il tempo da dedicare è sempre poco. Sono contento che hai fatto il Cardinello....l'avevamo buttato lì con Beppe e poi non mi sono mai deciso a riallacciare il discorso. Per il Paglia o il Martello, entrambi meritevoli mi sono un po' scoraggiato per via del gran tempo necessario e per l'accorciarsi delle giornate. Però....teniamoli in caldo, i monti restano lì e non hanno nessuna fretta di vederci. Magari la primavera prossima, addirittura con un bel pernottamento in rifugio....eh? che ne dici?
Teniamolo lì.
Grazie di avermi ricordato.
Ciao
Giulio

pm1996 hat gesagt: RE:Ciao
Gesendet am 14. September 2011 um 21:57
Ciao Giulio,
mentre ti scrivo sto sistemando le foto, copia incolla, salva, piu' le guardo e .. mi sembra di essere lì. Non ho fretta... mi tengo i posti da scoprire come delle reliquie. Amo queste montagne, la gente ( poca), gli aspidi che sibilano al passaggio ... le stagioni, una tenda, li' in mezzo al nulla e infine in ghiaccio inaccessibile!!! A dimenticavo:
il tempo !
Sempre poco...Ciao a presto

gbal hat gesagt: RE:Ciao
Gesendet am 15. September 2011 um 10:23
Beh sono proprio contento di averti riacceso quelle emozioni per Camoghè & Co. Era molto che volevo "conquistarlo", da quando avevo visto la cresta d'inverno, con la neve ed era affascinante ma io non avevo ramponi nè piccozza. Ivan mi ha sconsigliato dal provarla in quelle condizioni però....però....la voglia è tanta! Chissà!?
Ciao
Giulio

pm1996 hat gesagt: RE:Ciao
Gesendet am 15. September 2011 um 19:37
Video fatto dalla vetta del Vallone a fine inverno prima di fare il sentiero dei Gauniiii
http://www.hikr.org/gallery/photo477646.html?post_id=34307#1
Troppo rischiosa anche secondo me.
Ciaoooo

Laura. hat gesagt:
Gesendet am 17. September 2011 um 19:37
bravo...tieniti in forma che prima o poi si rifà qualcosa insieme.

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. September 2011 um 19:43
Ci conto! Incomincio: 1, 2, 3, 4,.........

Angelo & Ele hat gesagt:
Gesendet am 8. Februar 2015 um 22:31
Bravo Giulio... proprio una bella salita con la tua cara amica Chiara che, per sua fortuna, ha preferito il buon pasto alla tua cresta... :-))

Posso copiartela...??? :-)

gbal hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Februar 2015 um 19:19
Ci macherebbe altro. Certo che puoi copiartela, anzi ne sarei felice. Anche le "prime" vengono ripetute e questa non è una "prima", sarà una "milionesima" :):)

Angelo & Ele hat gesagt: RE:
Gesendet am 10. Februar 2015 um 19:55
Grazieee..... :-))


Kommentar hinzufügen»