Gspaltenhornhütte SAC (2455 m) - Sefinafurgga (2612 m)


Publiziert von Sky , 20. September 2010 um 23:56.

Region: Welt » Schweiz » Bern » Frutigland
Tour Datum:20 August 2010
Wandern Schwierigkeit: T3 - anspruchsvolles Bergwandern
Wegpunkte:
Geo-Tags: CH-BE 
Aufstieg: 1200 m
Abstieg: 1200 m
Strecke:Griesalp - Gspaltenhornhütte (2455 m) - Sefinafurgga (2612 m) - Griesalp
Unterkunftmöglichkeiten:Gspaltenhornhütte

Il tempo non è decisamente un granché, ma le previsioni promettono un po’ di bello per la giornata, e in fin dei conti anche nei giorni precedenti il brutto tempo del mattino ha lasciato lo spazio ad un po’ di bel tempo nel corso della giornata, quindi si va !
Parto da Thun all’alba per Kiental, in tempo per prendere l’autobus delle 7.26 per Griesalp. Arrivo alla fermata che incomincia a piovere.. vabbè..! Il percorso del postale è il più pendente d’Europa, con punte del 28%, il prezzo del biglietto lo vale tutto ! Soprattutto in discesa, al ritorno, la strada vista dal pullmino è impressionante !
Partito da Griesalp, dopo un tratto nel bosco, si percorre tutta la valle, lunga e pressoché pianeggiante, arrampicandosi su un versante. L’unico fastidio è, per un centinaio di metri, l’acqua che scroscia dalle rocce sovrastanti, per cui mi tocca tirar fuori giacca a vento e coprisacco per evitare di bagnarmi come un pulcino ! Il sentiero si biforca all’attacco della morena : lì scelgo le via più diretta e dopo poco giungo alla Gspaltenhornhütte (2455 m), dove trovo solo i guardiani ed il giovane aiutante inglese, mentre il tempo si è fatto più bello, e dei rösti con uovo e pancetta ci stanno proprio bene.
Per il ritorno, scartata l’idea di andare alla Bütlassesattel, visto che il sentiero sul ghiaione sembra impegnativo, e poco tracciato, e il tempo non è abbastanza. Chiedo al guardiano com’è il sentiero che scende a Griesalp passando dalla Sefinafurgga, e mi dice facile, solo una scala. Vada quindi per questa alternativa. Il sentiero a mezza costa, si inoltra nel ghiaione, mentre nel frattempo la nube scende e nasconde tutto. Fortunatamente la tracciatura è ottima e si vede perfettamente tutta la sequenza di segnali bianco-rosso-bianco sulle pietre lungo il sentiero. Superata la scaletta ed un tratto in cui il sentiero si inerpica sul ghiaione, giungo su una sella. Lì incontro 3 tedeschi diretti a Mürren che mi chiedono la strada. Ci intendiamo un po’ in tedesco, un po’ in inglese, un po’ in francese e in italiano, poi arriva una ragazza che ci fa notare che la Seinafurgga, in cui pensavamo di trovarci, in realtà era mezzo chilometro più avanti ! In breve a mezza costa raggiungiamo la Sefinafurgga (2612 m), dove uno stambecco se ne sta indisturbato a pochi metri dagli escursionisti presenti ! Il panorama verso la valle di Mürren è quasi del tutto nascosto tra le nubi. Peccato, si sarebbe potuto vedere la parete nord di Eiger, Monch e Jungfrau..  A questo punto mi accorgo che il cartello segna 2 ore e ½ a Griesalp, e l’ultima corsa dell’autobus e tra 2 ore e ¼ !! Mi butto quindi sulla discesa, e alla fine arrivo con un venti minuti di anticipo..! Meno male !

Tourengänger: Sky


Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»