Spiaggia di Madonna delle Grazie – EMTB


Published by siso Pro , 28 October 2018, 13h20.

Region: World » Italy » Tuscany
Date of the hike:24 September 2018
Mountain-bike grading: F - Easy
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 3:00
Height gain: 669 m 2194 ft.
Route:Spiaggia di Naregno (4 m) – Vigne Vecchie – Capoliveri, Piazza del Cavatore (164 m) – Via dei Caduti – Trappola – Madonna delle Grazie – Capoliveri, Piazza del Cavatore – Via Luperini – Museo delle Miniere di Capoliveri – Punta Calamita – Ristorante Ripalte (217 m) – Poggio Fino(307 m) – Capoliveri – Naregno.
Access to start point:Dalla Svizzera: Chiasso Brogeda – A9 – Milano – A1 – Parma – A15 – Passo della Cisa – Aulla – Livorno – Piombino – Traghetto – Portoferraio – Naregno. Pedaggi autostradali: 39,40 € (solo andata). Costo traghetto Piombino – Portoferraio (a/r) per un’auto e due persone: 120,45 €.
Accommodation:Alberghi o campeggi a Capoliveri e dintorni.
Maps:Itinerari in mountain bike e trekking sul Monte Calamita – 1:25000; Kompass 5765, Elba, Extra Tourenkarte – 1:35000; Sports Map e le migliori spiagge, Isola d’Elba, Capoliveri – Sirio Blue Vision.

Giro del Monte Calamita in mountain bike passando dalla Spiaggia di Madonna delle Grazie e da Punta Calamita.

 

Inizio dell’escursione: ore 8.40

Fine dell’escursione: ore 11.45

Velocità media del vento: 10 km/h

Sorgere del sole: 7.08

Tramonto del sole: 19.13

 

Per il secondo giorno d’autunno (l’equinozio quest’anno è caduto il 23 settembre alle 3.54) programmo una gita in bicicletta sul Monte Calamita, promontorio che offre innumerevoli percorsi con varianti per tutti i gusti. L’itinerario odierno è un continuo saliscendi che mi permette di vedere per la prima volta alcune spiagge e di rivisitare le zone minerarie di Punta Calamita.  

L’escursione inizia alla spiaggia di Naregno con la solita salita verso Capoliveri, che conosco come le mie tasche. È un quarto d’ora di risveglio muscolare.

Dalla Piazza del Cavatore imbocco la Via Trappola, che mi conduce in una dozzina di minuti alla Spiaggia di Madonna delle Grazie. L’esposizione ad ovest la rende molto apprezzata fino alle ore più tarde del pomeriggio. Alle nove del mattino, in questa stagione è all’ombra, quindi ancora deserta. La baia è circondata da rocce sedimentarie che danno rifugio a molti abitanti marini. Per questo motivo si presta benissimo allo snorkeling. Questa frazione di Capoliveri sembrerebbe appannaggio degli Svizzeri: presso i villini in affitto vedo numerose auto targate Berna.

La risalita fino a Capoliveri mi richiede ancora circa un quarto d’ora. Ne approfitto per fare un giretto nelle viuzze del villaggio, che di solito visito solo all’ora di cena.

                                         Felis domesticus elbanus

La tappa successiva è Punta Calamita. Oggi affronto per la prima volta un sentiero ciclabile che mi porta nella zona mineraria caratterizzata da una profonda spaccatura nella roccia, un varco a forma di canyon. Un pannello informativo mostra i principali minerali, i “tesori del Calamita”, che si possono trovare in questo sito (visite guidate con raccolta di minerali).

Una volta riguadagnata la strada delle miniere, riprendo l’anello, che si sviluppa nella macchia mediterranea, passando in prossimità della stazione meteorologica del Monte Calamita fino alla Piazza del Cavatore di Capoliveri.

 

Anello del Monte Calamita con visita alla Spiaggia di Madonna delle Grazie.

Il promontorio offre delle possibilità illimitate di deviazioni e varianti che rendono sempre interessante l’escursione in mountain bike.

 

Tempo totale: 3 h 5 min

Quota minima: 1 m

Quota massima: 396 m

Dislivello in salita: 669 m

Sviluppo complessivo: 32,4 km

Pendenza massima: 26,5%

Difficoltà: PD

Copertura della rete cellulare: buona.

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»