Montisola


Publiziert von stefano58 , 26. Oktober 2017 um 19:51.

Region: Welt » Italien » Lombardei
Tour Datum:21 Oktober 2017
Wandern Schwierigkeit: T1 - Wandern
Wegpunkte:
Zeitbedarf: 1 Tage 3:15
Aufstieg: 450 m
Abstieg: 450 m
Strecke:Peschiera Maraglio, Sensole, Rocca Martinengo, Menzino, Cure, Santuario della Ceriola, Cure, Senzano, Peschiera.
Zufahrt zum Ausgangspunkt:Battello da Sulzano o da Iseo
Kartennummer:Kompass n° 103 - Le tre valli Bresciane

Oggi escursione su un'isola.
L'avevo in programma per sfruttare l'abbonamento per i mezzi pubblici della lombardia, ma anche a Maurizio la gita interessa, per cui la organizziamo in auto.
Arriviamo a Sulzano, dove ci imbarchiamo sul battello che parte ogni 20 minuti; io non pago il biglietto, ma devo pagare 1 euro come tassa di sbarco sull'isola.
La giornata è nebbiosa, e Montisola è immersa in una nebbia fitta, che non permette di vedere le sponde del lago.
Cominciamo l'escursione sulla strada asfaltata per Sensole, proseguendo verso Menzino dove troviamo il sentiero che sale alla Rocca Martinengo.
La Rocca è privata e non è possibile visitarla; la costeggiamo e proseguiamo lungo il sentiero cercando un'indicazione per Senzano, ma l'unico che sembra portare in quella direzione è sbarrato.
Seguendo altre indicazioni ci ritroviamo a Menzino, dove chiediamo informazioni per raggiungere il Santuario della Ceriola.
Trovato il sentiero cominciamo la salita tra gli uliveti che abbondano sull'isola, sempre nella nebbia, e con gli spari dei cacciatori tanto vicini da farci sibilare le orecchie; superiamo Cure e salendo nel bosco, che ora ha sostituito gli uliveti, ci troviamo al Santuario.
Un tratto di salita affiancato dalle cappellette della Via Crucis, e siamo alla chiesetta, 2 ore e 10 minuti da Peschiera.
Ci sono lavori in corso, riusciamo a dare all'interno solo una veloce guardata.
Facciamo uno spuntino all'esterno, dove nel frattempo è uscito il sole, ma la nebbia bassa preclude ancora il panorama. 
Ci rimettiamo in marcia per la discesa, in direzione opposta a quella di arrivo, passando ancora per Cure, e prendendo poi il sentiero per Senzano, da cui scendiamo diretti a Peschiera.
È ora di pranzo, troviamo un locale dove oltre al ristorante vendono prodotti locali.
Un'assaggio di formaggi e salumi, un piatto di pesci di lago essiccati, vino, dolce, caffé e grappa, tutto ottimo.
E come sempre dove si trovano cose buone faccio un acquisto da portare a casa.
È presto per il ritorno, facciamo una passeggiata lungo il lago verso nord, la nebbia si è diradata ed ora si vedono un po' di montagne; raggiungiamo l'imbarcadero e cominciamo il viaggio di ritorno.
La zona mi è piaciuta, anche se non si è visto molto; l'unico inconveniente l'abbondanza di cacciatori che ci sparava nelle orecchie.
Ci tornerò, ma non nel periodo della caccia!
Alla prossima
Ciao
Stefano


Tourengänger: stefano58


Minimap
0Km
Klicke um zu zeichnen. Klicke auf den letzten Punkt um das Zeichnen zu beenden

Galerie


Slideshow In einem neuen Fenster öffnen · Im gleichen Fenster öffnen


Kommentar hinzufügen»