Escursioni in montagna .....Quando prenotare il rifugio?


Publiziert von Daniele66, 17. Juli 2013 um 15:22. Diese Seite wurde 610 mal angezeigt.

Quando ci si mette in testa di fare una cima,o solamente un'escursione prima ancora di sapere se la meteo sara' dalla nostra parte, d'ora in avanti e' meglio subito prenotare il rifugio se non si vuole restare in "braghe di tela".Fatto strano e'il we 20-21 luglio.Dopo alcune telefonate sembra che.Vittorio Emanuele e Chabod al Gran Paradiso completi.Quintino Sella al Felix completo............boooo. Sicuramente dopo questi tre "chiodi" visto il grande affollamento e'meglio dirottare su cime un po' meno battute e forse un po'piu' "Solitarie"



Kommentare (28)


Kommentar hinzufügen

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 17. Juli 2013 um 20:47
Sono concorde.
Quando la montagna inizia ad assomigliare troppo... alla città mi cerco posti sempre più isolati e solitari. Mi chiedo sempre se salirò mai su un quattromila delle Alpi: ecco, se il prezzo da pagare è quello di fare la coda al rifugio e magari al ghiacciaio preferisco luoghi meno noti ma in cui, oltre il rumore dei miei passi non odo nulla. Asociale? No, ma quando ce vò ce vò... ;)

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Juli 2013 um 21:14
Se mai ce ne fosse bisogno (di precisare i miei gusti), ribadisco di trovarmi integralmente d'accordo con chi mi ha preceduto... meglio un po' di dislivello ma poter fruire di tutto quello che la montagna ha da offrire, piuttosto che ritrovarsi in Piazza del Duomo...

bigblue hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Juli 2013 um 12:11
Sono soluzioni entrambe valide, ma per soggetti diversi....per chi come noi non ama sentirsi incolonnato et sardinato (ho visto rifugi peggio di Rimini...mi è capitato di prediligere il rifugio invernale al "sottovuoto-cargo" dell' estivo aperto) come c'è un tipo di mare intothewild, lo stesso è per la montagna.....come tu sai e mi accomuna al tuo pensiero, preferisco una cima meno blasonata, con itinerario diverso dal normale ma dove si è "out" e dove vivi tutto al 101%......questo è venuto col tempo....per fortuna certi classiconi me li sono tolta quando i tempi erano un po diversi.......ora aspetterei o di avere un giorno settimanale o addirittura rinunciare.....è impegnativo per me "subire" certe situazioni.....come già sai le discese a roulette-russa dal Bianco, più di una volta, come me in tanti hanno subito questa situazione dove non sei tu a "gestire" la situazione ma quelli che ti girano attorno:-(
Più di una volta abbiamo portato la tenda o bivaccato su materassino e sacco...........una cosa meravigliosa dormire sotto una stellata e mi è successo anche di fare un bivacco "estemporaneo" cioè non programmato.....le condizioni erano perfette e sarà uno dei ricordi indelebili nella mia memoria (mi hanno detto che un vero alpinista non è tale se non ne ha fatto almeno uno nella sua vita ahah!!!). Certi giri che fai tu sono di lunga superiori a certi 4000 che, tolta la quota.......vabbè...........quindi grande Fabio.....tu si che hai grinta da vendere....e da spendere :-)))
p.s. settimana scorsa pensavo già di essere sardina (dovevo accontentare una cara amica e socia di arrampicata per il nostro annuale "giro sul bianco", solo questo fatto mi ha smosso)......saranno state tutte le mie "macumba" e al rifugio eravamo solo noi del gruppo, dieci...kekkiulo:-)))
ciao Uomo-Wild

rochi hat gesagt: RE:
Gesendet am 19. Juli 2013 um 20:24
Quando andavo alle scuole superiori, il mio professore d'italiano diceva sempre: "i classici, non dimenticate mai i classici, anche se vi sembrano noiosi".
Ecco, "certi" 4000 sono i classici per quelli come me che si definiscono escursionisti mai sazi e non sono nemmeno tanto noiosi, basta un po' di organizzazione (prenotazioni anticipate rifugi) e fortuna (meteo, balordoni da altezza, disponibilità economica).
I classici, non dimenticateli mai!
Ciao!

Laura. hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Juli 2013 um 17:37
concordo pienamente.

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 17. Juli 2013 um 21:34
Faccio un esempio pratico... A settembre il CAI Luino organizza una due giorni al Pizzo Cengalo, cima che vorrei veramente fare in futuro, ma non so ancora quando potrò. Ecco... sarebbe un'occasione splendida aggregarmi a questo gruppo e soddisfare il desiderio, ma... vedi sopra.
Meglio puntare a nomi meno altisonanti, forse: ma non vorrei sembrare estremista, ovviamente esagero. ;)

tapio hat gesagt: RE:
Gesendet am 17. Juli 2013 um 21:53
Mi scuso per "tenere banco" su un thread che non dev'essere solo "oligopolio" (di pochi); non lo faccio mai e non lo farò più, però: questo non è estremismo, a mio giudizio. È solo che la montagna è libertà, e i vincoli, come quelli del "tutti allegramente incolonnati" non hanno nulla a che fare con la libertà. Se voglio stare incolonnato, conosco decine di posti dove posso togliermi lo sfizio...

beppe hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Juli 2013 um 05:05
Ciao Fabio sono perfettamente d' accordo di colonne ce ne sono già abbastanza tutti i giorni.
Beppe

Poncione hat gesagt:
Gesendet am 17. Juli 2013 um 22:05
Siamo sulla stessa lunghezza d'onda e mi fa piacere.
Ma, come nella vita, a volte ci capita di dover accettare anche situazioni che possano sembrarci quantomeno sgradite. Diciamo che se si vuole evitare la folla c'è l'imbarazzo della scelta, ma a volte il richiamo delle cime più note è veramente irresistibile e, dunque, si finisce per chiudere un occhio (e le orecchie).
Non è un caso, comunque, se ho un ricordo migliore del Cassimoi, del Pizzo Forno o del Pizzo di Mezzodì, anzichè delle Grigne e del Legnone (folta presenza anche con la nebbia)...
Chiudo qui perchè forse andiamo fuori argomento... ;)

Francesco hat gesagt:
Gesendet am 17. Juli 2013 um 22:59
...Un 4000 è un 4000 !!!!
Ogni traguardo raggiunto ha il suo prezzo da pagare.
Comunque lo si puo raggiungere, anche durante i giorni feriali e la piazza del duomo sarà deserta.
comunque Noi lo Chabod l'abbiam prenotato due mesi prima senza nessun problema.

MicheleK hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2013 um 01:24
Si offre sempre la possibilita del bivacco...

heliS hat gesagt: Mi stupisce
Gesendet am 18. Juli 2013 um 07:56
che ti stupisca! Appena aprono le prenotazioni di rifugi, soprattutto quelli in quota (Gnifetti, Margherita ... ) i CAI, i gruppi italiani e stranieri prenotano immediatamente tant'è che ora alcuni rifugi chiedono la caparra.
Al VEII c'è poi un cartello messo all'inizio del sentiero (è li da anni!) che dice chiaro e tondo che se non hai prenotato è meglio che non sali che tanto non c'è posto ...
E' cosi, fattene una ragione.
L'alternativa è, se siete solo in 2, provare lo stesso, qualcuno che rinuncia di solito c'è.
E poi c'è la tenda, di solito vicino ai rifugi la fanno mettere.
Buone montagne e come dice Francesco: un 4.000 e sempre un 4.000 !!!
S.

cristina hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2013 um 08:41
Purtroppo le cime gettonate hanno lo scotto da pagare dell'affollamento per ovviare a ciò non rimane che evitare i week-end quando possibile.
Noi per l'affollamento da anni abbiamo abbandonato le Dolomiti in agosto però è un peccato e ci mancano.
Per i trekking in agosto in Dolomiti prenotavo a marzo per il cuneese sono sempre riuscita a trovare posto anche la settimana prima!
Ciao. Cri

grandemago hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2013 um 09:55
Finchè il fisico regge.....tenda! Passerete delle serate indimenticabili!

Ciao
Aldo

Barbacan hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Juli 2013 um 13:32
Come non essere d'accordo! Dormire in tendino al Brunone mentre di notte ti ghiaccia la paleria è qualcosa di pazzesco... specie se pernotti in pieno agosto. Gulp!

stefano58 hat gesagt: RE:
Gesendet am 18. Juli 2013 um 13:38
Che è sicuramente meglio di una forte dose di benzodiazepine. Ma poi ci vorrebbe una forte dose di antidolorifici ...
Ciao
Stefano

Amadeus hat gesagt:
Gesendet am 18. Juli 2013 um 14:18
Tenda, haimè quante notti in tenda da giovane; ora, a parte la fatica di portar su il tutto, la mattina povere ossa!

Daniele66 hat gesagt: Tenda
Gesendet am 18. Juli 2013 um 15:18
Non ne sono proprio certo,ma ai miei tempi era vietato mettere la propria tenda,e quindi bivaccare nel raggio di 500 metri dal rifugio.Questa chiamiamola "legge" e' ancora da ripettare?

grandemago hat gesagt: RE:Tenda
Gesendet am 18. Juli 2013 um 18:31
Ai tuoi tempi? Non mi sembri tanto vecchio Daniele....
Di norma il bivacco alpinistico è permesso ovunque. Io ho montato la tenda anche nel Parco del Gran Paradiso e dell'Avic, ovviamente lontano dai rifugi e oltre i 2500 metri. Sui Pirenei e in Corsica per esempio gli spazi per le tende (molto in voga) sono a ridosso dei rifugi e in generale puoi montare la tenda dal tramonto all'alba ad almeno un'ora di cammino dalla strada più vicina. In Austria, chiedendo il permesso, me l'hanno lasciata montare vicino ai rifugi. In Italia le tende non le vogliono, le spiagge sono inaccessibili liberamente e l'acqua non è potabile....per venderti la minerale!
Ciao

Daniele66 hat gesagt: RE:Tenda
Gesendet am 18. Juli 2013 um 18:50
Sai allora visti i tempi dei gran affollamenti sulle classiche del periodo e,dell'esplosione della moda dell'alpinismo la tenda ( se non vietata) ti fa andare veramente dove vuoi? Ciao Daniele66

grandemago hat gesagt: RE:Tenda
Gesendet am 18. Juli 2013 um 19:24
Certo che c'è il peso da portare.....tutto ha un prezzo!

Poncione hat gesagt: RE:Tenda
Gesendet am 18. Juli 2013 um 22:36
Quando nel 2006 pernottai al Rifugio Cà d'Asti in occasione della classica ascesa al Rocciamelone ricordo che due ragazzi avevano montato la tenda poco sotto il rifugio, all'ombra di uno sperone roccioso, ma avevano preferito cenare al caldo in quest'ultimo posto.

grandemago hat gesagt: RE:Tenda
Gesendet am 19. Juli 2013 um 13:54
I soliti borghesi.....è proprio la cena fuori dalla tenda il momento più bello!

Laura. hat gesagt:
Gesendet am 23. Juli 2013 um 17:53
...i rifugi non hanno una grande capienza, e un centinaio di persone (tra chi sale, scende o va su altre vette) non è sinonimo di colonne o affollamento da piazza del Duomo.
La tenda? bella soluzione...ma pesante da portare!!!

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Juli 2013 um 19:02
Questo è vero. Nelle mie lunghe traversate di più giorni, in tanti posti dopo le 16 tornava la pace, anche in Dolomiti a volte!
Il Peso? Ci sono luoghi bellissimi senza rifugi o questi troppo distanti tra loro e la scelta diventa obbligata. L'alternativa è stare a casa....mmmmhhhh!!!

Laura. hat gesagt: RE:
Gesendet am 23. Juli 2013 um 19:05
a casa MAI!!! ma non tutte hanno la fortuna di avere un portatore come te! ;-)

grandemago hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Juli 2013 um 10:35
Se ti legge.......con tutto quello che le ho fatto portare?

Amedeo hat gesagt: RE:
Gesendet am 24. Juli 2013 um 18:34
Esistono altre soluzione, Ueli Steck sulla Nord dell'Eiger ne ha dato un esempio (2.45 h).......oppure si può fare come i polacchi, andare a far quelle cime in inverno!! Io opto per la prima..........!!


Kommentar hinzufügen»