COVID-19: Current situation

Trekking in Val Maira - Percorsi Occitani "alti"


Published by Andrea! , 9 June 2015, 15h53.

Region: World » Italy » Piemonte
Date of the hike:30 May 2015
Hiking grading: T3 - Difficult Mountain hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5 days
Height gain: 6500 m 21320 ft.
Route:107 km
Access to start point:Macra.

La Val Maira sembra essere il posto adatto per un bel trekking nel ponte del 2 giugno. Dopo averla solamente nominata più volte in vari programmi è arrivato il momento di farle una visita.
 
Decidiamo di seguire una parte dei Percorsi Occitani, un sentiero che si sviluppa lungo tutta la valle e, vista la stagione semi-avanzata, optiamo per la parte più alta anche se siamo abbastanza sicuri che incontreremo neve sui colli più in quota.
 
Per rendere più completa questa bella esperienza faremo tappa nelle locande, ubicate nelle piccole borgate sparse un po' ovunque, tratto caratteristico della Val Maira. Si tratta per lo più di vecchi edifici ristrutturati ad arte da giovani che hanno deciso di tornare a vivere e lavorare in montagna. Un aspetto che, secondo il mio punto di vista, va valorizzato anche se comunque alcune sono ormai aziende avviate da anni e godono di buona notorietà.
 
In queste cinque giornate ci sono stati momenti di "normale" montagna alternati a momenti davvero speciali, come la salita al passo San Michele o la bella foresta che si attraversa da Chiappera per salire al Colle Ciarbonet, la borgata di San Martino o il rifugio Viviere, essere riconosciuti al volo con nome e cognome dalla Carlina di Ussolo semplicemente perché siamo gli unici italiani in una zona dove il 90% della clientela è tedesca o scambiare quattro chiacchere con il proprietario e chef della locanda di Elva famoso anche a Milano, prepararsi per affrontare insieme a Manuela un paio di tappe lunghette o aver sempre trovato bel tempo, aver giocato a 1-2-3 stella con le marmotte o aver camminato una intera giornata senza incontrare nessuno.
 
Ma uno degli aspetti davvero unici di questo trekking è stata la giornata in cui abbiamo attraversato il cosiddetto altopiano della Gardetta e siamo passati alla base della Rocca La Meja, un posto bellissimo, particolare dove sicuramente faremo ritorno.





Note logistiche (per quanto riguarda il percorso effettuato):

1) Tutto il percorso è ben segnato, comunque è sempre utile avere con sè una mappa per valutare eventuali deviazioni o varianti. Noi abbiamo usato la cartina "numero 11 - Alta Val Maira - Edizioni Fraternali", veramente un ottimo prodotto, decisamente precisa.

2) Ovviamente esistono delle tappe "ufficiali" ma la presenza di vari posti tappa lungo il percorso (o eventualmente raggiungibili con brevi deviazioni) permettono di poter suddividere il percorso in base ai propri gusti e alle proprie forze.

3) La maggior parte dei posti tappa sono locande ubicate nelle borgate, in vecchie case ristrutturate in stile "montanaro", davvero belle. Tutte offrono servizio di mezza pensione e in buona parte danno la possibilità di scegliere la sistemazione in camere private (con bagno in camera) oppure in camere stile rifugio con bagni comuni (ma sempre con doccia), ovviamente cambia il prezzo. Comunque il confort standard è migliore rispetto ai normali rifugi ... e anche la cena!!!

4) E' anche attivo un servizio denominato "Sherpabus" che offre la possibilità di trasportare i bagagli da un posto tappa all'altro permettendo così di camminare leggeri con lo zainetto "da giornata". Effettua anche trasporto persone. In ogni caso va prenotato per tempo.

5) Sui sentieri e agli incroci si incontrano spesso cartelli con indicato la direzione delle località e le tempistiche. Se sulla direzione sono sempre giusti ... non si può dire altrettanto delle tempistiche: spesso per stare nei tempi indicati bisognerebbe correre anzichè camminare oppure capitava sovente che, per esempio, un primo cartello indicasse 1:35 a destinazione, dopo 20 minuti di cammino ne trovavi un altro che indicava 2:30 ... oppure una volta, scesi in un'oretta abbondante da un passo, arriviamo in paese e troviamo il cartello che indica un'ora per lo stesso percorso in salita! Insomma, non fateci troppo affidamento altrimenti andate in paranoia.


Hike partners: Andrea!


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Geodata
 25525.gpx Tappa 1 (Macra - Elva)
 25526.gpx Tappa 2 (Elva - Ussolo)
 25527.gpx Tappa 3 (Ussolo - Viviere)
 25528.gpx Tappa 4 (Vivere - Finello)
 25529.gpx Tappa 5 (Finello - Macra)
 25531.gpx Percorso Integrale

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (20)


Post a comment

cristina says:
Sent 9 June 2015, 16h18
Allora anche voi ve ne siete innamorati?




Andrea! says: RE:
Sent 9 June 2015, 21h30
Soprattutto la parte alta, la Rocca Meja è davvero stupenda. Ci tornerò sicuramente.

Comunque potevate venire anche voi, neanche una goccia d'acqua.

cristina says: RE:
Sent 10 June 2015, 08h30
La Meja è molto bella, tutta la zona della Gardetta è bella, spostandosi poi verso la Val Grana...

Non siamo venuti per il tempo ma perchè buona parte di quello che avete fatto lo avevamo visto in altre occasioni, in Val Maira ci siamo stati già un'infinità di volte e alla fine avremmo fatto solo 2 gg insieme per cui abbiamo preferito andare a fare altro e devo dire che è andata molto bene!

Ciao ciao

Andrea! says: RE:
Sent 10 June 2015, 09h59
Infatti immaginavo che il motivo fosse più quello di esplorare zone nuove e come sai su questo argomento mi trovi sempre d'accordo.
A presto.

Daniele says:
Sent 9 June 2015, 16h47
Bella vero la Val Maira?
... e voi San Peyre l'avete trovata aperta?

Andrea! says: RE:
Sent 9 June 2015, 21h31
Molto bella ... anche per fare scialpinismo.

San Peyre era chiuso purtroppo.


cristi4n says:
Sent 9 June 2015, 18h29
Wow...girone! complimenti!!

Andrea! says: RE:
Sent 9 June 2015, 21h32
Grazie mille.
5 giorni, una vera vacanza.

Sent 9 June 2015, 19h03
Urca: quattro passi in Val Maira.
Quei km li avrei fatti in auto!!
Bella rela, Andrea. ciao

Andrea! says: RE:
Sent 9 June 2015, 21h33
Grazie.

Ma no, in cinque giorni sono diluiti e soprattutto non hai il pesi del viaggio di ritorno in macchina.



Francesco says:
Sent 9 June 2015, 19h35
...A me manca ancora, qualche cima gia salita ma, qs. trek mi piace...sperem....magari al suono della ghironda,,ciao.

complimenti !!!

Andrea! says: RE:
Sent 9 June 2015, 21h35
A me ... tutte!!!

Un trekking che non toccava nessuna cima ... mi sentivo strano ... ma poi alla fine è sempre bello!!!


Sent 9 June 2015, 23h00
Stasera è una continua commozione e gioia per i nostri occhi e le nostre anime...
Prima Patrizia con le Dolomiti... e ora tu con il tuo bellissimo trekking in Val Maira!

Bravissimi per la scelta... e siete speciali!

Angelo & Ele

Andrea! says: RE:
Sent 9 June 2015, 23h14
Ti ringrazio per tutti i complimenti.
Non ho ancora letto il report di Patrizia ma a questo punto lo farò al più presto.

Anche per noi è stata una continua gioia camminare tappa per tappa.
Andrea

patripoli says:
Sent 10 June 2015, 08h04
Ho già fatto una "puntatina" in passato in queste zone, ma il vostro racconto ha fatto rinascere in me la voglia di tornarci.....
Complimenti a tutti e due....un trekking bello impegnativo!
Ciao

Andrea! says: RE:
Sent 10 June 2015, 10h02
Allora ti consiglio i Percorsi Occitani.
Sentieri piacevoli, ben segnati e di sicuro "godimento".
Buone gite.

Sent 10 June 2015, 20h01
Complimenti!!!!!! Bel trekking!!!! E servizio fotografico da urlo!!!!!! Ciao ALE

Andrea! says: RE:
Sent 10 June 2015, 23h46
Grazie mille ...è piaciuto parecchio anche a noi.

Prandanna says:
Sent 16 August 2017, 18h25
Nuova in questo forum! Anche io come voi condivido la passione per i trekking di più giorni (e devo insistere per trascinarmi dietro il moroso, che gli pesa lo zaino, è stanco, ha freddo... Ma s'è mai visto?? :-D) Comunque, pare che l'ho convinto a partire per un bel trekking in valle Maira. avete qualche dritta per un giretto ad anello di 4 giorni? Secondo voi, è il caso che prenoto? Vorrei evitare per non essere troppo vincolati, a dire il vero...

Andrea! says: RE:
Sent 24 August 2017, 14h54
Ciao ... risposta forse tardiva ma eravamo in ferie ...

Il tour dei Percorsi Occitani è davvero bello e piacevole. Potresti usarlo come "itinerario base" e poi eventualmente accorciare o allungare in base alle vostre esigenze, ci sono più località in cui alloggiare rispetto a quelle "ufficiali" lungo il percorso.

Quasi d'obbligo passare dalla parte alta ... quella che passa dal Rifugio Gardetta per intenderci... a mio avviso è la più bella del tour. In questo giro abbiamo effettuato un paio di tappe abbastanza lunghe e se non siete allenati ... o particolarmente volenterosi ... vi consigio di spezzarle in più giorni per godervi meglio le giornate e divertivi di più.

Per quanto riguarda la prenotazione ... dipende molto dal periodo in cui vai: forse meglio prenotare prima, al limite in caso di brutto tempo o cambio percorso si fa sempre in tempo a disdire. Anche perchè in un giretto di 4 giorni non so quanto margine avete per modificare il percorso ... soprattutto se devi "trascinarti dietro il moroso, che gli pesa lo zaino, è stanco, ha freddo..." ;)

In ogni caso ... facci sapere come è andata!
Andrea



Post a comment»