Torwand / Croda della Porta m.2640 Zillertaler Alpen


Published by accoilli , 8 July 2015, 16h33.

Region: World » Italy » Trentino-South Tirol
Date of the hike: 2 July 2015
Hiking grading: T5+ - Challenging High-level Alpine hike
Climbing grading: III (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 4:30
Height gain: 1300 m 4264 ft.
Height loss: 1300 m 4264 ft.
Access to start point:Vipiteno,Prati,direzione val di Vizze,Bargun,Fossa

Da quanti anni osservo questa montagna,ormai non lo ricordo più,affascinato come non mai da questa piramide perfetta,che ha catturato la mia attenzione e sublimato i miei sogni, così tanto da farmi decidere di studiarla e provare a salirla quest'anno. In vacanza con le figlie come ogni anno,decido di farmi accompagnare da loro,nella prima parte del percorso,cioè fino ai bellissimi prati,situati ai piedi della montagna.....questa montagna non è alta come altre nella val di Vizze, è molto più modesta,ma questo non significa affatto che non possa avere una fisionomia stupenda da ogni lato la si guardi....essendo inoltre una di quelle montagne visitata 2 volte l'anno fra si e no da pazzi innamorati come me....la montagna presenta una parete nord quasi inaccessibile,due creste bellissime,la est e la ovest,interrotte da torri o da salti di roccia,un versante sud molto ripido,ma per lo più il più accessibile.....ovviamente non ci sono sentieri,nè relazioni di salite,insomma una montagna selvaggia,incontaminata,che mi ricorda un pò le mie amate Alpi Apuane. Salutate le figlie,che proseguiranno da sole,la loro camminata verso il Passo di Fundres,mi soffermo un pò a studiare quale potrebbe essere la via più ottimale,per uscire sulla cresta est,apparentemente più facile. Osservo un canale che percorrendolo sulla costola sx,per quanto sempre più ripido,dovrebbe condurmi su di una successiva costola erbosa che sale fin quasi alla cresta est....bene,eccitatissimo,parto lanciatissimo,raggiungo una piccola baita immersa nei prati,poi raggiungo il canale e salendo sulla costola sx suddetta,lo rimonto fino ad uscire sulla costola erbosa che via via diviene sempre più ripida.....ambiente stupendo,che mi emoziona passo dopo passo....proseguo dritto,con il cuore impazzito e che mi obbliga sovente a fare piccole soste,ma la mia voglia di salire lassù è talmente dirompente,che abbrevia le soste al minimo. Riprendo la salita erta,arrampicando sull'erba,comodi appigli offerti spontaneamente,rendono il mio progredire divertente,arrampicare sull'erba così a lungo non mi era mai capitato....giunto ormai a due terzi della salita,con breve arrampicata facile,supero un breve salto e raggiungo la costola finale che conduce alla cresta,salgo senza interruzzioni fino a pochi metri dall'uscita,sono emozionato....raggiungo la cresta e il panorama che si apre ai miei occhi,cancella istantaneamente la fatica,volgo lo sguardo a sx sulla cresta e con gioia,vedo che è fattibile per me.....comincio a salire su facile terreno,ma l'ambiente incontaminato cattura il mio sguardo ovunque,finchè non lo fa posare,su quei fiori ormai talmente rari da trovare in montagna...le stelle alpine,una foto è d'obbligo! Proseguo superando alcuni tratti di erba e brevi salti di roccia,fino a raggiungere una piccola foce alla base delle rocce finali.....che luogo,da me osservato a lungo dal fondovalle,ora era lì sotto ai miei piedi....scorgo uno sperone di roccia che precipita a picco sul versante nord,che dite non faccio una foto?....non è stato facile,ma l'ho fatta!...ora studio da dove passare sulle rocce finali prima della vetta,alte circa 20 metri.....comincio ad arrampicare,prima dritto,poi una breve cengietta sulla sx,poi ancora dritto,( passaggio max 3°,poi tutto 2°+ )...ormai vedo la croce e le difficoltà diminuiscono,emozionato percorro gli ultimi metri volando.......wow sono sulla vetta del Torwand .Mi giro intorno e tutto è così bello,il panorama anhe se conosciuto mi offre una nuova prospettiva....faccio foto e mi disseto,poi osservo il canale da affrontare in discesa e mi accorgo di quanto sia delicato e ripido....per il momento mi rilasso sedendomi,quassù sto bene,sono a casa....mezzìora vola ed è tempo di scendere....con cautela e molta attenzione supero i primi 30 metri su scaglie di roccia affioranti,per niente sicure,sarà il punto più difficile di tutta la discesa....poi all'altezza delle due grandi torri della cresta ovest,mi trovo ora su erba ripidissima a tratti scivolosa,son messo a dura prova,ma supero anche questo tratto....sotto diminuendo la pendenza,la discesa si fa un pò più semplice,pur essendo stancante ed interminabile......dopo un'ora di sofferenza,sopratutto per le mie caviglie sempre in torzione,raggiungo nuovamente la baita e poco dopo il punto di partenza.....che faticata,son distrutto,ma nella mia mente passano soltanto le immagini appena vissute e continueranno per molti giorni ancora....

Hike partners: accoilli


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (6)


Post a comment

Francesco says:
Sent 8 July 2015, 16h39
..Buone vacanze.....bella cattura e relazione,ciao. Francesco.

accoilli says: RE:
Sent 9 July 2015, 13h08
Francesco.grazie,buone vacanze anche a te e sopratutto buone montagne....a presto.ciao
marco

ADI says:
Sent 8 July 2015, 16h49
Grande.....

Saluti.....

ADI

accoilli says: RE:
Sent 9 July 2015, 13h04
grazie Adi,troppo gentile.bella salita.te la consiglio a te che ami e conosci queste montagne...saluti
Marco

Daiton says: Che salita...
Sent 8 July 2015, 17h55
Grande, bellissima e anche molto impegnativa salita...a quanto pare anche la discesa non era da meno...!! Complimenti amico...

accoilli says: RE:Che salita...
Sent 9 July 2015, 13h06
grazie Davide...se ci fossi stato anche te,ci saremmo divertiti...a presto.ciao


Post a comment»