COVID-19: Current situation

CIASPOLATA: PASSO DELLO ZOVALLO - MONTE MAGGIORASCA


Published by EARENDIL76 , 9 February 2013, 16h09.

Region: World » Italy » Emilia-Romagna
Date of the hike:27 January 2013
Snowshoe grading: WT1 - Easy snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 5:00
Height gain: 521 m 1709 ft.
Route:PASSO DELLO ZOVALLO - LAGO NERO - MONTE BUE - MONTE MAGGIORASCA
Access to start point:PASSO DELLO ZOVALLO - SP 654
Access to end point:PASSO DELLO ZOVALLO - SP 654

domenica di escursione con le ciaspole presso la mia sottosezione CAI Edelweiss di Milano (http://www.edelweisscai.it/), dove collaboro come accompagnatore di escursionismo.
La partenza è la solita da Piazzale lotto, ore 7, e ci dirigiamo verso Piacenza per poi continuare in direzione della val di Nure. Più precisamente la nostra escursione prevede di salire sul Monte Maggiorasca (1809m) dal passo dello Zovallo (1405m) situato tra le provincie di Parma e Piacenza, uno dei valichi più alti dell'appenino Ligure.
Dopo una sosta caffe al paesino di Ferriere (PC), finalmente arriviamo alla partenza dell'escursione. Dal momento che la sicurezza in montagna è uno dei punti fermi nell'organizzazione delle nostre gite, provvediamo subito a fornire di ARTVA, pala e sonda chi non ne fosse già munito.
Il sentiero si snoda subito all'interno di una faggeta su di una dorsale innevata e giunge, in circa un'ora al lago Nero (1540m), sovrastato dal monte omonimo . Si tratta di un lago di origine glaciale risalente all'ultima glaciazione del Wurm e si situa poche centina di metri sopra la sorgente del torrente Nure, che da il nome alla valle. 
Nei pressi del lago, possiamo osservare la presenza di pino mugo appenninico, alberi un tempo certo più diffusi nelle aree culminali dei massicci montuosi della val d'Aveto e oggi rinvenibile in due popolamenti isolati presso il Passo del Tomarlo e tra il Lago Nero e la vetta del monte omonimo, e l' abete bianco, infatti nella zona settentrionale del massiccio del Maggiorasca si possono osservare alcuni nuclei naturali, resti di un'antica diffusione in tempi preistorici.
Dal lago la salita si fa più netta e ci porta in vetta al Monte Bue (1775m), vetta più alta della provincia piacentina e confine tra la val d'Aveto (GE) e la val di Nure (PC).
Quil a situazione si fa più "affollata" a causa della presenza di un impianto sciistico.
Data la bella giornata, il panorama spazia sugli appennini che ci circondano e premia in nostri sforzi con la sua bellezza. Ora un breve tratto di discesa a fianco delle piste e una salita non troppo lunga ci portano alla meta finale della nostra escursione.
Il monte Maggiorasca 1809 m s.l.m. è la vetta più alta dell'Appennino Ligure, situata tra le province di Genova e di Parma, su cui sorge la statua di Nostra Signora di Guadalupe, eretta nel 1947, mentre sulla vetta vera e propria (1.809 m s.l.m.) è stato collocato un impianto per la ripetizione di segnali televisivi. Dopo la pausa pranzo, e' ora tempo di riprendere la via del ritorno, per la stessa strada. Dopo un paio di ore ritorniamo al pazzo dello Zovallo, dove ci aspetta il pullman che ci riportera' a Milano.

Seguiteci sul sito della nostra sede edelwiess per rimanere aggiornati sul programma ciaspole 2013 !

Hike partners: EARENDIL76


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window


Comments (1)


Post a comment

stefano58 says:
Sent 9 February 2013, 19h37
Bella zona, dove sono stato anche con l'Edelweiss molti anni fà.
Stavo giusto pensando in questo periodo di riprendere a frequentarlo.
Ciao
Stefano


Post a comment»