Punta di Scais 3038 mt - Camino Baroni


Published by Mauro , 17 September 2012, 18h18.

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike:15 September 2012
Mountaineering grading: PD+
Climbing grading: III (UIAA Grading System)
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 12:30
Height gain: 1810 m 5937 ft.
Height loss: 1810 m 5937 ft.
Route:23,400 km

Punta di Scais  3038 mt, Camino Baroni

Altro fine settimana di bel tempo, non me lo faccio scappare, coinvolgo Giuseppe nel mio progetto per la salita a Punta Scais sulle Orobie e via verso una nuova avventura. Questa cima è solo da un anno nel mio cassetto dei desideri, grazie al report di  Luca_P mi convinco che è alla mia portata e allora si deve andare.
Con Giuseppe programmiamo la salita, litighiamo sul’ora di partenza, io troppo presto, lui troppo tardi, alla fine si decide per una via di mezzo, sapendo che sarà lunga (non pensavo così lungaaaaa ……) e con gli zaini carichi del materiale occorrente procediamo con un passo comodo ma regolare e ci metteremo tutto il tempo che serve anche a costo di fare tardi (con questa premessa è una sentenza annunciata). La zona è nuova per tutti e due ma le indicazioni sono buone e arriviamo prima alla diga e poi al rifugio tranquilli, gustandoci il posto magnifico e particola. Piccola pausa e proseguiamo verso la meta, abbandoniamo il sentiero che sale al passo scaletta e ci dirigiamo a vista verso la vedretta di Scais, qui si cambia musica non esiste traccia di sentiero e nemmeno ometti, si sale e basta. L’ambiente è davvero bello si passa dalla pietraia, allo  sfasciume detritico della vedretta e quello che resta del ghiacciaio, bello ma la progressione è davvero lenta, infatti ci mettiamo un casino e quando siamo in vista della via è dannatamente tardi, qualcuno è già in vetta e noi ancora sotto, una occhiata al Redorta dove c’è qualcuno in vetta e altri salgono dal ghiacciaio. Discutiamo .. parliamo … decidiamo di salire e di fare tardi per il ritorno a casa (per me saranno guai …..), il meteo è buono e questo mi rende tranquillo. Deviamo verso le rocce e qui finalmente troviamo le indicazioni per avvicinarci alla via, peccato che si tratta di un ripido canale ghiaioso ben segnato ma che può franare ad ogni passo sen non stai attento, ben attrezzato con corde per la sicurezza su alcuni tratti rocciosi utili soprattutto in discesa. La domanda sorge spontanea “ma poi devo scendere di  qui?” la risposta già la conosco “SI”, vabbè poi quando scendo ci penso e si va avanti fino all’attacco della via e del bel camino.
Sosta per prendere fiato, ci imbraghiamo e si riparte, l’arrampicata è bella e la roccia finalmente quasi tutta buona, per l’ultima parte del caminetto decidiamo di salirla in sicurezza e finalmente usiamo la corda, che faceva sola zavorra nello zaino. Il tiro è di III° niente di particolare ma per me che arrampico poco è sembrato bellissimo ci sono anche un paio di spit per i rinvii, 30 mt di puro divertimento e legati si sale più sicuri. Incontriamo altri due che scendono, due chiacchere e li facciamo passa, poi si prosegue per la cresta in conserva fino alla placca di IV° che noi preferiamo aggirare sulla SX e diretti in vetta. Una sola parola BELLISSIMOOOOOOOOOOOOOOO, ci facciamo i complimenti e ci godiamo i panorami e la cima e tutta per noi. Lo sguardo spazia a 360°, le nuvole nascondono il vicino Redorta ma qualche volta spunta fuori dalle nuvole, e poi una bella occhiata ai diavoli appena saliti il sabato scorso.
Dopo una piccola pausa si scende, cresta, roccia, calate in doppia ecc. insomma ci si diverte (è un modo di dire), arrivati a fine via ci resta la lunga discesa e tutto quel maledetto sfasciumeeeeee. Con molta attenzione passiamo anche questa parte e il resto diventa tutto più facile, mi godo l’ambiente davvero particolare e per me bello ……. Incontriamo stambecchi camosci e finalmente siamo al rifugio. Pausa e via verso la macchina, ormai resta il comodo sentiero e le luci del tramonto, alla diga è ormai buio e si accende la frontale e in breve si arriva al parcheggio.
Il pensiero è uno solo avvisare a case che va tutto bene e siamo solo in ritardo, ma sorpresa anche qui il cell. non  prende, e allora via presto in auto in cerca di una tacca per poter telefonare. Finalmente il telefono da segni di vita è posso avvisa a casa. Fatta anche questa mi posso godere le emozioni della bellissima giornata.
Anche oggi la montagna mi ha stupito con le sue meraviglie che vissute di persona sono davvero belle, un ringraziamento particolare al socio che ha voluto condividere con me la lunga giornata.   
 
 
Quota partenza:  1228 mt
Quota arrivo:      3038 mt
Dislivello :          1810 mt   (circa) 
Distanza:         23,400 km  (circa) 
Tempo totale : 12 h 30 min. (esclusa sosta al rifugio)


Relazione vedi:     http://www.rifugi-bivacchi.com/it/137/Rifugio-non-custodito-Mambretti-Luigi
 
Per le foto che rendono davvero bene la salita vedi:
 Luca_P       http://www.hikr.org/tour/post39388.html
http://www.gamass.it/Index.php?pagina=2011&folder=11-08-19-20_Pizzo_Scais&prgpag=1
http://www.gamass.it/Index.php?pagina=Galleria&folder=12-08-17,18_Punta_Scais
  

Hike partners: Mauro


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window

T2
6 Oct 12
Rifugio Mambretti ..... e oltre! · patripoli
T2
3 Oct 14
Capanna Mambretti · caco
T4
AD
29 Mar 15
Pizzo Porola · Andrea!
T4 I

Comments (6)


Post a comment

Barbacan says:
Sent 17 September 2012, 21h34
Una grande cima... complimenti vivissimi Mauro. E tranquillo, comprendo benissimo l'avvisare a casa eheheh siamo nella stessa barca!

Mauro says: RE:
Sent 18 September 2012, 09h30
Grazie per la solidarietà.
Ciao Mauro

heliS says: Ciao ciao
Sent 18 September 2012, 00h08
Se me lo facevi con la manina ... quelli che hai visto in cima eravamo propio noi, quando la nuvoletta ha coperto il Redorta eravamo già sulla morena :)
Complimenti per la cima, decisamente fuori dalla mia portata ... attualmente anche come seconda ... :/
S.

Mauro says:
Sent 18 September 2012, 09h33
Grazie per il complimento, credo che ti sottovaluti visto che ai fatto tanto un domani sarà sicuramente alla tua portata, forse quando vorrai fare quel tipo di salita ...
Ciao Mauro

heliS says: RE:
Sent 18 September 2012, 09h37
Mi manca il compagno di cordata ... Giuliano certe salite non ha alcune intenzione di ripeterle :(
Cmq grazie per l'incoraggiamento!
S.

Laura. says:
Sent 1 October 2012, 16h48
Una bellissima tirata...bravissimi!
Ps. anch'io discuto sempre per l'ora della partenza...e ovviamente sono quella che vuole partire sempre "troppo presto"
ciao e buone salite


Post a comment»