Bassa della Prosa (2592 m) - Skitour


Published by siso Pro , 1 May 2011, 20h30.

Region: World » Switzerland » Tessin » Bellinzonese
Date of the hike: 1 May 2011
Ski grading: F
Waypoints:
Geo-Tags: Gruppo Pizzo Centrale   Gruppo Pizzo Lucendro   CH-TI 
Time: 3:30
Height gain: 592 m 1942 ft.
Route:Parcheggio a nord del Lago della Piazza (2097 m) – Cassinetta (2217 m) – Bassa della Prosa (2592 m) – Omino di pietra a quota (2689 m) – Parcheggio a nord del Lago della Piazza (2097 m).
Access to start point:Autostrada A2, uscita Airolo – Passo del San Gottardo – Parcheggio a nord del Lago della Piazza (2097 m).
Accommodation:Albergo San Gottardo Ospizio
Maps:C.N.S. No. 1251 – Val Bedretto - 1:25000; C.N.S. No. 1231 – Urseren - 1:25000; C.N.S. No. 265 S – Nufenenpass - 1:50000

Passo del San Gottardo, ore 7 e 50: è la solita fibrillazione che si registra ad ogni riapertura della strada del valico. Oggi sono tra gli ultimi ad arrivare; i parcheggi più ambiti sono esauriti. Ritorno all’Ospizio e mi conquisto un piccolo spazio dopo il Lago della Piazza.

La stragrande maggioranza degli escursionisti risale il pendio ad ovest, in direzione della Fibbia e del Pizzo Lucendro. Io scelgo un itinerario meno frequentato: la Valletta dell’Alpe di Fortünéi fino alla Bassa della Prosa e oltre.

 

Inizio dell’escursione: ore 8:00

Fine dell’escursione: ore 11:30

Temperatura alla partenza: 2°C

Temperatura al rientro: 6°C

 

Le condizioni meteorologiche sono molto mutevoli: già alla partenza inizia a nevicare, sempre più fitto. Comunque la neve non dà fastidio; anzi, ricopre lo strato compatto rendendo la salita e soprattutto la discesa più piacevoli.

 

Seguo parzialmente la strada che sale in direzione nord, verso l’Alpe di Fortünéi. Fino a Cassinetta (2217 m) il tracciato è in buona parte una traversa piuttosto ripida. La neve fresca agevola come detto l’ascesa.

Raggiunto l’alpeggio, il paesaggio diventa sempre più bello e la salita piacevolissima. Supero altri due sciatori solitari e in breve guadagno la Bassa della Prosa (2592 m): un valico che collega la Valletta di Fortünéi con la valle del Lago della Sella.

La sosta in questo punto panoramico oggi è poco piacevole: una tempesta di neve con forti raffiche di vento mi induce a fermarmi quel tanto che basta per sorseggiare un po’ di tè.

 

La mia intenzione era di ritornare al punto di partenza dal Lago della Sella, compiendo un giro attorno al Monte Prosa. Scruto il versante meridionale cercando un canalone completamente innevato. Purtroppo non vedo un via di discesa che mi consenta di tenere gli sci fino in fondo. Decido allora di salire ancora un po’ lungo la cresta in direzione del Monte Prosa. Il vento è sempre forte e a raffiche; il paesaggio è comunque bellissimo. Non ho portato la piccozza, per cui non oso tentare la cima: mi ricordo che gli ultimi metri sono piuttosto esposti. Raggiungo un omino di pietra a quota 2689 m e decido saggiamente di non andare oltre, considerando anche le forti raffiche. Scruto ancora il versante meridionale: anche da qui non si vedono lingue di neve sufficientemente lunghe.

Tolgo le pelli e mi preparo per la discesa lungo la Valletta.

 

Che bello, le condizioni della neve sono ideali! Il ripido pendio mi permette di disegnare delle stupende serpentine. La goduria non dura moltissimo, ma è giusto così!

 

Un bellissimo monolito mi invita ad una breve pausa. Qui una fugace occhiata di sole mi permette di fotografare le mie tracce e la cima del Monte Prosa.

Il resto della discesa è pure molto piacevole fino alla Cassinetta (2217 m). Da questo punto, la maggior parte dei freerider scende in direzione del Lago di Rodont. Per rientrare al Passo del San Gottardo si è costretti ad affrontare ancora la traversa, poco piacevole e con l’indispensabile aiuto della spinta con i bastoncini.

Ironia della sorte, come arrivo all’auto il sole si crea un varco tra le nuvole: la giornata diventa splendida.

Visto che il venditore di Bratwurst e Cervelat non ha ancora aperto il suo spaccio, oggi ripiego sulla bancarella dell’ottimo formaggio del vicino Alpe di Sorescia.

 

Tempo di salita: 2 h fino alla Bassa di Prosa + 20 min lungo la cresta

Tempo totale: 3 h 30 min

Tempi parziali

Parcheggio presso il Passo del San Gottardo (2097 m) – Bassa della Prosa (2592 m): 2 h

Bassa della Prosa (2592 m) – Omino di pietra a quota (2689 m): 20 min

Omino di pietra a quota (2689 m) – Passo del San Gottardo (2097 m): 40 min

Dislivello teorico: 592 m

Sviluppo complessivo: 7,4 km

Difficoltà: F
SLF: 1 (debole)

Copertura della rete cellulare: da sufficiente a buona

Hike partners: siso


Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Slideshow Open in a new window · Open in this window


Post a comment»