Val Seriana :Rifugio Vaccaro m.1519 - cima Vaccaro m.1957 (BG)


Published by Francesco , 9 December 2010, 15h42. Text and phots by the participants

Region: World » Italy » Lombardy
Date of the hike: 4 December 2010
Hiking grading: T1 - Valley hike
Mountaineering grading: F
Snowshoe grading: WT5 - Alpine snowshoe hike
Waypoints:
Geo-Tags: I 
Time: 6:00
Height gain: 1317 m 4320 ft.
Height loss: 1317 m 4320 ft.
Access to start point:Da Como: strada Como\Bergamo ,seguire per val Seriana / Clusone -Ponte Nossa -Parre: passare davanti al municipio e seguire la rettilinea strada in salit, parcheggiare prima delle ultime case sulla dx .
Accommodation:C\o rifugio Vaccaro, per info su come accedervi. http://www.valseriana.bg.it/ricettivita/rifugi/rifugio-vaccaro
Maps:kOMPASS:Val Seriana\Foppolo

Commento di Francesco::: La montagna non finira' mai di stupire, ognuno di noi ha una sua singolare attrezzatura: corda,ramponi, picca, ciaspole,racchette ecc...ecc., bene quest'oggi  ho scoperto un'accessorio molto utile e alquanto inusuale, l'ascia, eh si!!!, proprio cosi!!!
Alberto la usa spesso, anzi, per lui è un accessorio quasi sempre presente nel suo bagaglio.
 Adesso veniamo alla gita: Dopo eserci ritrovati tutti   nella localita' di Parre, partiam alla scoperta"almeno per me"  di qs. bellisima valle, la giornata sin da subito si presenta bellissima, cielo terso in un candore di neve appena caduta.
Il gruppo avanza capitanato da Alberto, è lui il promotore di qs. gita, una strada coperta di neve ci accompagna lungo la via del Monte Alino  con vista  a n\e sulla spettacolare cattedrale della Presolana, dopo qualche ora il gruppo si sfalda: alcuni raggiungono il rifugio e altri puntano dritti alla cima Vaccaro, io e Angelo raggiungiamo la vetta alle h. 13.15 assaporando tutta la bellezza e la verginita' della neve caduta nella notte, è uno spasso!!!
Qualche foto e scendiamo, si è fatto tardi e il ns. stomaco comincia a protestare spingendoci a valle in pochi minuti, una volta raggiunto il gruppo Alberto aveva gia' utilizzato il suo prezioso accessorio, l'ascia, con la quale rese vivibile l'interno del rifugio, senza di essa il gruppo rimase al freddo per ca. 1 ora
Dopo aver assaporato la sfiziosa caciotta di Max e  la mia solita grappa scendiamo in valle, sono  le 15.00.
 Scendo quasi in solitaria per 30 minuti ma , nei pressi della chiesetta di San Antonio il gradito incontro di una graziosa e simpatica ragazza  di Parre mi accompagna fino in paese, abbiam parlato di montagna e vita sociale, prima di salutarci le ho suggerito il ns. sito, e solamente il giorno dopo venni a conoscenza del suo nome"Antonella". Ufficialmente do' il benvenuto nella Ns. comunita' di hikr.

Dati tecnici: dislivello andata 1317, discesa idem, sviluppo km. 13,5.
http://www.valseriana.bg.it/ricettivita/rifugi/rifugio-vaccaro                                                                COMMENTO  DI ENRICO                                                                                                                          Volentieri ho aderito alla telefonata di Alberto e Max  per la gita al Monte Vaccaro.La gita ed il tempo è stata molto appagante e la compagnia divertente e rilassante.L'ambiente è molto solatio e panoramico sul pizzo Formico e la Presolana. Purtroppo io ed altri siamo arrivati un poco tardi per errore di percorso  e qui ringrazio Alberto e gli altri per l'attesa . Comunque poi in 12 siamo partiti seguendo dapprima una stradina e poi la larga mulattiera che passa dalla chiesetta di S.Antonio e da numerose baite e casette varie. Finito il bosco si  sale in ambiente aperto e  magnifico. Bei colori , il cielo blu cobalto (almeno al mattino poi un poco di nebbia)  e la neve che sembrava panna montata . La salita è regolare senza strappi  fino al rifugio. Io pensavo che tutti facessero tappa al rifugio e poi si decideva per la salita ma non è stato così. Io ed altri siamo arrivati al rifugio  ed abbiamo aspettato che il resto del gruppo tornasse dalla cima. D'altra parte (forse per eccesso di prudenza)  le informazioni in mio possesso davano per la zona un pericolo 3 marcato ed a vista c'era un traverso che non mi piaceva. Anche un bergamasco presente al rifugio rimarcava che in certe condizioni il traverso non era proprio sicuro.  Invece tutto è andato per il meglio per chi è andato in cima o quasi. La sofferenza maggiore è stata per noi che privi del nostro valente "capannat" non siamo riusciti ad accendere il camino e la stufa (non abbiamo nemmeno tentato)  ed abbiamo stoicamente sopportato il freddo! Ovviamente con l'arrivo di Alberto ci è sembrato di rivivere con il caldo del camino e della stufa . Infatti Alberto in pochi minuti ha cambiato la temperatura e l'umore dei rimasti. Alberto è senz'altro un "fuochista" di tutto rispetto  con un'attrezzatura adeguata che si porta sempre nello zaino (torce,ascia ecc...) . Dopo aver allegramente mangiato in compagnia ci siamo tutti rimessi in pista per la discesa che è stata oltremodo piacevole per diversi fuori pista. Probabilmente la mia "paura da slavina" era eccessiva ma io ci sono già stato sotto e non voglio ripetere l'esperimento. Peccato perchè a detta di Francesco ed Angelo non sussisteva alcun pericolo e le foto sembrano dar loro ragione. L'unica nota per me negativa è il percorso in auto troppo trafficato e non veloce ( con un chilometraggio metà del percorso Albavilla-Airolo  il tempo è stato uguale se non maggiore ) .Insomma da Albavilla è molto più veloce e rilassante andare in Svizzera. Peccato perchè anche in Val Seriana (dove tornerò anche se non spesso) ci sono delle bellissime montagne.Grazie ancora a tutti per la compagnia. 

Commento di Gonzo: mi fa' piacere leggere commenti positivi sulla gita che anche x me è stata piacevole, è importante essere tornati a casa col sorriso
abbiam gia' letto che purtroppo siam partiti in ritardo, probabilmente tutti avevamo la testa fra le nuvole e non ci siamo bene intesi se e dove trovarci prima di decidere se tentare la vetta o meno ed eventualmente preparare un po' di caldo nel rifugio, appena ricompattato il gruppo pero' tutti ci siam dati da fare con legna, fuoco, formaggio & vino e chiacchiere a volonta'!
nemmeno io conoscevo questo "angolo di bergamasca" se non dal basso, il posto mi è proprio piaciuto.



Minimap
0Km
Click to draw, click on the last point to end drawing

Gallery


Open in a new window · Open in this window

WT2
T3+ WT3
T2
3 Jan 15
Monte Vaccaro m 1957 · grandemago
T3
28 Sep 13
E Vaccaro sia.....! · patripoli
T2

Comments (10)


Post a comment

grandemago says: peccato!!!
Sent 9 December 2010, 23h23
E' stato un vero peccato che non abbia potuto accettare l'invito di Max alla vostra uscita, avendo la gita Cai al Resegone.
Sarebbe stato veramente un piacere conoscervi personalmente oltre che sul web.
Tra l'altro è una zona che frequento spesso e conosco abbastanza bene, dove potevamo fare un anello molto interessante.
Avremo sicuramente altre occasioni!

La Bergamasca, oltre a obbrobri e deturpazioni che purtroppo sono avvenuti ovunque, offre angoli veramente incantevoli e selvaggi. In Val Brembana l'anno scorso è stato avvistato addirittura un orso.....ora non so che fine abbia fatto!
Certamente per arrivarci è un incubo! Il traffico è infernale, è il prezzo che purtroppo bisogna pagare.

Un saluto a tutta la compagnia.
Aldo

P.S. Domenica saremo al Palanzone e panettoni limitrofi....sempre gita Cai, salendo dalla colma di Sormano, gita moooolto tranquilla!

Francesco says: RE:peccato!!!
Sent 10 December 2010, 08h56
Ciao Aldo, ricambio saluti da parte di tutti.

gonzo says:
Sent 10 December 2010, 12h58
O R A
(ho capito come si inseriscono foto e parole)
scusate i diversi tentativi

Francesco says: RE:
Sent 10 December 2010, 16h54
Bene!!!!
aspettiamo tue relazione.
Ps: nel caso, se vuoi puoi anche inserire didascalia sulla foto.
Esempio: luogo e cosa rappresenta e perche' no anche imput ironici, insomma qualsiasi cosa purche' sia un riferimento.
Ciao Andrea.

Antonella says:
Sent 10 December 2010, 19h48
Con piacere ho letto i commenti della vostra gita al Monte Vaccaro. Per me è quasi sempre una tappa ben gradita sia la chiesetta del monte alino che il rifugio Vaccaro. Ammetto (conoscendo un pò le varie critiche di paese) che l'organizzazione al rifugio per gli escursionisti non è il massimo. Spero che gente come voi, amanti della montagna, possano far cambiare idea al gruppo che gestisce questo rifugio. Io, da fedele parrese, posso solo che augurarVi di tornare presto a visitare Parre e i suoi bei monti. Tra l'altro dal monte Vaccaro si possono visitare altre bellissime montagne (Forcella, Foppo, Eten). Io personalmente non ci sono mai stata, ma mia nonna (anziana di 90 anni) mi ha sempre raccontato dei giri che le venivano richiesti di fare quando era giovane per necessità. Bè, che dire... di certo la strada che si deve percorrere per raggiungere Parre non è molto scorrevole, ma non perdetevi le belle emozioni che questi monti vi possono regalare !! Un saluto e un ringraziamento particolare a Francesco... senza il quale non avrei mai avuto la possibilità di conoscere questo sito ! A presto !!

Francesco says: RE:
Sent 11 December 2010, 18h18
Grazie Antonella, di sicuro terremo in considerazione i tuoi suggerimenti,magari ci farai da guida.
T i auguro un sereno e felice Natale.

Alberto says: RE:
Sent 13 December 2010, 09h54
Ciao Antonella,sono il Bradipo e a riguardo alla chiusura del rifugio Vaccaro non è un grande problema: è un rifugio da autogestione,chiedere le chiavi non è un problema,quello che importa è la possibilità di poter accedervi (questo vale per molti altri piccoli rifugio che conosco in Valtellina). In Svizzera,per una legge federale degli anni 80' (riferitomi dagli stessi Svizzeri) è stato d'obbligo lasciare aperto completamente la struttura principale per quelli in quota,poi la cosa è stata adottata anche dalle società che hanno capanne al di sotto dei 2000 metri. Dovresti provare a partecipare ad una gita con una capanna in autogestione: sò bene che il viaggio per Tè è lungo,ma in due giorni con il pernottamento in una di queste suggestive capanne,Ti assicuro che ne sarai felice e sbalordita. Per la cronaca,tra il 27 e 30 dicembre vedremo di organizzare una 2 giorni. Ciao e...alla prossima!

Antonella says: RE:
Sent 15 December 2010, 20h26
Al Bradipo rispondo... mi farebbe molto piacere poter venire con voi per una 2 gg in montagna ma purtroppo lavorerò...in una scuola sci nella zona.,.. :-)) A Tilde dico solo che una volta spero di unirmi a voi, ma non in veste di giuda... non sono esperta ! Bensì in veste di una persona a cui piace la montagna e vorrebbe fare un giro diverso dal solito ! Grazie !!! :-))

clotilde says: RE:
Sent 14 December 2010, 18h42
Ciao Antonella, sono Tilde una delle partecipanti all'escursione, devo dire che il posto mi è piaciuto molto e spero rintornarci per andare in Cima al Monte Vaccaro e come dice Francesco la tua presenza come Guida sarebbe molto gradita.

Alberto says:
Sent 13 December 2010, 09h59
Come è di norma,il bradipo non si smentisce mai: con il suo andar lento ma costante riesce a fare ciò che può e anche la mia relazione (pubblicata a parte per evitare ripetizioni visive) finalmente è visualizzata. Datemi tempo,non sono il tipo che arrivato a casa "deve" smanettare per pubblicare il più velocemente possibile foto e testi: ogni uno di noi ha i sui tempi,io ho i miei e la grande pazienza di saper attendere. Grazie a tutti voi e alla prossimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!


Post a comment»